Nuovi Modelli

Jaguar C-X75
Svelati i dettagli del modello di serie

Jaguar C-X75
Svelati i dettagli del modello di serie
Chiudi

La Jaguar ha confermato la produzione della supercar C-X75, della quale realizzerà entro il 2015 una serie limitata di 200 esemplari, sviluppati in collaborazione con il team Williams di Formula 1. Se il design riprenderà molto da vicino quello della concept svelata al Salone di Parigi del 2010, la meccanica subirà invece una decisa trasformazione.

Quattro cilindri e due motori elettrici. Al posto dei quattro motori elettrici e delle avveniristiche turbine a gas con funzione di range-extender del prototipo, sarà infatti utilizzato un sistema ibrido classico, composto da un inedito quattro clindri 1.6 con doppia sovralimentazione (volumetrico e turbo) e due motori elettrici. Per questioni di peso e dimensioni, a un cambio doppia frizione è stato preferito un robotizzato sette marce. A chi pensa a eventuali parentele del propulsore con l'EcoBoost della Ford, la Jaguar risponde definendo il propulsore un progetto totalmente nuovo, che nel 2013 sarà introdotto con varianti meno estreme sui modelli Jaguar-Land Rover e sarà costruito in una nuova fabbrica a Wolverhampton.

Trazione integrale e oltre 500 CV. La potenza complessiva supererà sulla C-X75 i 500 CV, e il regime massimo dell'unità sfiorerà i 10.000 giri, a testimonianza dell'attenzione per le prestazioni e le emozioni al volante, oltre che per la riduzione del suo impatto ambientale. La coppia sarà distribuita sempre su entrambi gli assi, con l'anteriore esclusivamente elettrico (e monomarcia) e il posteriore spinto dall'accoppiata tra il motore termico e quello elettrico: si otterrebbe così un sistema di trazione integrale senza collegamento meccanico tra i due assi, con ovvi benefici in termini di peso complessivo e consumi di carburante.

0-100 sotto i tre secondi. Secondo le dichiarazioni della Casa, i 100 km/h da fermo saranno raggiunti in meno di tre secondi, mentre le emissioni rimarranno attestate sui 99 g/km. L'autonomia della C-X75 in modalità emissioni zero sarà di circa 60 km, con velocità limitata a 65 km/h. A briglia sciolta, la C-X75 sarà invece capace di superare le 200 miglia orarie (320 km/h), obiettivo "minimo" per una supercar di oggi. Le batterie al litio, raffreddate a liquido, avranno un peso di circa 200 kg, ma non è ancora nota la massa totale della vettura.

Carbonio per tutte. Per gestire al meglio l'handling della due posti, la Jaguar proporrà appendici aerodinamiche attive, mentre telaio e carrozzeria saranno costruiti in fibra di carbonio. Questo materiale troverà presto applicazione su altri modelli della Casa inglese, e la C-X75 sarà quindi una vera e propria vetrina tecnologica, che anticiperà soluzioni destinate in futuro anche a modelli meno costosi.

Nobili avversarie. Sul fronte delle supercar, dovrà invece vedersela con il meglio della produzione mondiale: Ferrari, Porsche e McLaren stanno per rivelare le loro supercar ibride. La Jaguar ha ipotizzato per il suo modello più rappresentativo un prezzo compreso tra le 700 e le 900.000 sterline (900.000 euro e 1,15 milioni di euro al cambio attuale), in linea con i probabili listini delle altrettanto esclusive rivali.

 

Lorenzo Corsani

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Jaguar C-X75 - Svelati i dettagli del modello di serie

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it