Toyota Mirai Prezzi da 66.000 euro più Iva in Germania

Toyota Mirai
Prezzi da 66.000 euro più Iva in Germania
Chiudi
 

Il primo appuntamento da segnare a calendario è quello del 15 dicembre, quando la Toyota Mirai farà ufficialmente il suo ingresso negli showroom giapponesi. Poi, lo sbarco in Nordamerica ed Europa sarà questione di mesi: dalle nostre parti la berlina che promette il prossimo passo nella diffusione dei modelli a fuel cell si vedrà a settembre dell'anno prossimo.

Toyota Fuel Cell System. Dopo la sigla Hsd, che negli anni scorsi abbiamo imparato a riconoscere come acronimo di Hybrid Synergy Drive, dovremo iniziare a familiarizzare con un altro identificativo: la Mirai sfrutta il Tfcs (Toyota Fuel Cell System), un dispositivo che accoppia le celle a combustibile (sviluppate dalla Casa stessa, come i serbatoi ad alta pressione per l'idrogeno) alla tecnologia ibrida. Secondo i primi dati dichiarati, per rifornire la Mirai presso un impianto con pressione di 700 bar, basta un "pit stop" di tre minuti.

Si parte con tre mercati (e poche decine di auto). La Toyota ha scelto tre mercati per il debutto in Europa: fra dieci mesi la Mirai arriverà in Germania, Gran Bretagna e Danimarca. Per gli altri, come comunicato dalla filiale europea, c'è da aspettare fino al 2017. Nel corso del primo anno di commercializzazione completo, il 2016, i volumi attesi sono nell'ordine delle 50-100 unità.

Da 66.000 euro in Germania. Si tratta di stime molto prudenziali, ma chiaramente comprensibili, considerato il prezzo: la Casa ha annunciato oggi un listino pari a 66.000 euro più Iva per la Germania, precisando di avere allo studio formule di leasing per favorire l'ulteriore diffusione della vettura sui nostri mercati. Lunga 4,89 metri, la Mirai è larga 1,81, alta 1,53 e ha un passo di 2,78 metri. Omologata per quattro persone, ha un peso a vuoto dichiarato pari a 1.850 kg.

Un "fuel cell stack" innovativo. Secondo le cifre diffuse oggi dal Costruttore, la Mirai eroga una potenza massima di 114 kW/155 CV, grazie a un pacco di celle caratterizzato da numerose soluzioni innovative (la Toyota segnala in particolare i canali di flusso 3D a maglia fine) che hanno permesso di raggiungere una densità di potenza pari a 3,1 kW/L, 2,2 volte superiore rispetto alla FCHV-adv del 2008.

Senza umidificatore. Priva di umidificatore, a differenza delle Toyota a fuel cell che l'hanno preceduta, la Mirai adotta un nuovo sistema (in grado di regolare la circolazione dell'acqua rilasciata in seguito alla produzione di elettricità) per controllare il volume dell'acqua sulle membrane elettrolitiche delle celle. In questa maniera, assicura il Costruttore, si è ottenuto uno "stack" ancora più efficiente di quelli precedenti.

Il nuovo convertitore di potenza. Tra le peculiarità del veicolo, va segnalata la presenza di un nuovo convertitore di potenza particolarmente compatto, in grado di aumentare la tensione del pacco celle fino a 650 volt, e di permettere così una miniaturizzazione (e una riduzione dei costi) dello stesso, oltre che del motore.

I serbatoi dell'idrogeno. L'idrogeno, immagazzinato a 700 bar, è contenuto all'interno di due serbatoi (60 litri l'anteriore, 62 il posteriore) con rivestimento tristrato in materiale composito: sviluppati per offrire la massima resistenza meccanica in caso d'urto, sono dotati di sensori che rilevano eventuali fuoriuscite di idrogeno, chiudendo immediatamente le valvole. Serbatoi e pacco celle, inoltre, sono protetti da strutture dedicate per l'assorbimento degli urti.

Fabio Sciarra

COMMENTI

  • Mancano pero alcuni dati fondamentali per valutare questo tipo di macchine: 1) Autonomia (quanti km?) 2) Consumo 3) Costo idrogeno al kg
  • Secondo me se Toyota avesse speso gli stessi soldi (e ne sono un enormità) che ha speso in questo progetto in una evoluzione delle batterie, avrebbe fatto meglio... Al giorno d'oggi l'unico autista "veramente verde" è quello che possiede un'auto elettrica e...carica la sua auto da un pannello solare. Per questo motivo non capisco il perchè negli autogrill che posseggono i pannelli solari come tettoie per i parcheggi, non esiste una colonnina per rifornire le auto elettriche.... Tutti gli altri, essendo "legati" ai combustibili fossili, non lo sarano mai. Ma tale evoluzione delle batterie ci sarà solo quando le compagnie petrolifere "entreranno" anche in queste lobbies...anche se poi, anzichè avere la "potenze petrolifere" avremo le "potenze litiofere" (passatemi il termine....).
  • Al solito le giapponesi sono un passo avanti.
  • Mamma mia quanto è brutta... la Tesla è molto meglio
  • Esteticamente è davvero bruttissima. Per la tecnologia adottata seppur all'avanguardia io avrei paura di sedermi tra quei due serbatoi di idrogeno pressurizzati a 700bar. In caso di incidente se qualcosa va davvero storto non c'è protezione che tenga. Personalmente continuo ad immaginare l'auto del futuro puramente elettrica (di cui la Tesla rappresenta un ottimo prodotto).
  • Non metto in discussione più di tanto l'aspetto ecologico e neppure l'efficienza. In fondo è la prima auto di serie a ricorrere a questa tecnologia. Però da possessore soddisfatto di una Avensis SW 2005 svolgo alcune considerazioni critiche. Infatti noto la bruttezza estetica della carrozzeria e degli interni. Una specie di UFO-ROBOT inguardabile. Il fatto è che la Toyota negli ultimi dieci anni ha peggiorato e non di poco il design delle sue auto. L'Avensis, l'Auris, la Yaris, la Verso e pure la RAV4 saranno anche buone vetture, ma quanto a linea e interni (salvo solo l'Avensis negli interni), sono davvero brutte e sgraziate. Non riesco a comprendere la ragione per cui il valore tecnologico debba essere accostato alla bruttezza, alle line squadrate, sguaiate, arroganti, agli angoli che esprimono violenza, prepotenza, aggressività. Per non parlare della pochezza dei colori. C' davvero pochissima creatività e nulla eleganza e grazia capace di esprimere serenità. L'obiettivo sembra essere spaventare.
  • a livello tecnico niente da dire , ma per la linea penso che se la giochi con la rodius(vecchia o nuova non cambia niente!!!)
  • I serbatoi di stoccaggio e la carica saranno a 70bar e non a 700bar. C'è scappato uno zero di troppo.
  • Il futuro (inteso come grande diffusione) non è né elettrico né idrogeno, ma metano e... idrocarburi (prodotti dall'abbondantissoimo carbone tramite Fischer-Tropsch).
  • Me lo vedo già il pollo che si fa abbindolare dalla Toyota e butta 70.000 euro per sta FCV. Lo immagino ad un semaforo in California affiancato da una Tesla Model S. Il pollo sulla FCV ha appena speso 50 euro per il pieno, quello sulla Tesla ha ricaricato gratis a un supercharger. Scatta il verde e la Tesla svernicia la FCV come una Supercar farebbe con una utilitaria. Nel tempo che passa prima che la FCV raggiunga la Tesla, il pollo si prepara una battuta per replicare allo smacco e al semaforo successivo abbassa il finestrino e dice "Si bravo, ma io ricarico in 5 minuti e ho un'autonomia di 500 km!!". Alché quello sulla Tesla gli risponde "Ok, che ne dici di fare un coast-to-coast. A chi arriva prima a New York.". Quello sulla FCV alza il finestrino e passa con il rosso per togliersi velocemente da una situazione imbarazzante, sapendo bene che l'assenza di distributori di idrogeno lo relega entro i confini californiani. Il giorno dopo riporta la Toyota FCV al concessionario.
  • E' bene ricordare un paio di cose per capire cosa significhi fuel cell senza lasciarsi influenzare da questi annunci propaganda. 1) Il 95% dell'idrogeno è prodotto da combustibili fossili. 2) Le auto a idrogeno sono assurdamente inefficienti nel ciclo well to wheel, con la stessa energia di partenza potresti far viaggiare il doppio o triplo di auto elettriche. 3) Fare un pieno di idrogeno costerà più di un pieno di gasolio (a pari autonomia).
     Leggi risposte
  • Ridicolo. Una Tesla costa poco di più, ma offre prestazioni molto più elevate. E poi corrente c'é ovunquqe....
     Leggi risposte
  • La technologia é molto all'avanguardia, peró quanto é brutta questa macchina!!! Non la comprerei mai!!!
  • Un problema che bisogna ricordare riguarda la produzione dell´idrogeno. Attualmente la produzione tramite idrolisi é antieconomica, nonché richiede una grande quantitá di energia per essere effettuata. Attualmente infatti l´idrogeno viene prodotto... dagli idrocarburi! Quindi perché questa tecnologia (e pure la tecnologia elettrica) possa effettivamente diventare ecosostenibile occorre che la stessa si smarchi dal mercato degli idrocarburi. Se ci riuscirá, avrá un futuro radioso. Altrimenti, sará solo un passo avanti.
     Leggi risposte
  • Per essere strana, è strana. Non c'è dubbio. Mi chiedo se la linea sia conseguenza di ciò che nasconde nel cofano e nel resto del corpo vettura. Ma al di là delle considerazioni estetiche, resta il fatto che occorre superare l'idea di essere seduti su due bombe, i due serbatoi a 700 bar...pieni di Idrogeno... Che succede in caso di incidente? fino ache punto resistono 'sti bomboloni? Che non sono fritti e neppure ripieni di crema. Mi piacciono i sedili, il cruscotto è incomprensibile...bisogna ammettere che si sono impegnati a fondo...
     Leggi risposte
  • Penso anch´io che il futuro sarà dell´idrogeno per diversi motivi tra i quali l´ autonomia, il tempo ridotto per fare il pieno e un minor impatto ambientale rispetto alle elettriche Le elettriche non sono competitive per i tempi di ricarica, l´autonomia e la durata delle batterie (batterie esauste da smaltire) oltre ad essere per ora solo una delocalizzazione del problema dell´inquinamento (come si produce l´energia elettrica per le auto elettriche?). Mi stupisco che BMW, dopo i primi sviluppi degli anni 2000 (serie 7 ad idrogeno) abbia abbandonato questa strada qualche anno fa, per poi riprenderla con la joint-venture siglata appunto con Toyota. Penso che oggi, le auto elettriche servano alle case automobilistiche per tenere basse le emissioni ci CO2 della gamma prodotti, ma sul lungo periodo dovrebbe subentrare l´ idrogeno.
     Leggi risposte
  • Non fosse che ha probabilmente il corpo vettura piú orrendo che esista sul mercato, sarebbe pure interessante.
     Leggi risposte
  • Sembra ce l'abbiano messa tutta per non venderne più di 50-100 unità nel 2016.
  • Credo che il futuro sarà qui. Una volta che si produce l'idrogeno con le rinnovabili, non c'è partita con una elettrica a batteria. La grande limitazione di queste ultime, di cui si parla poco, non è tanto nei costi (che scenderanno) o nell'autonomia (che aumenterà), ma nei tempi per fare "il pieno"!!! Non c'è concorrenza tra una macchina che lo fa in 5 minuti con una che lo fa in un'ora!!!
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20989/poster_001.jpg Toyota Corolla: addio Auris, adesso ci sono io http://tv.quattroruote.it/eventi/parigi-2018/video/toyota-corolla-mov Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20988/poster_7901626d-b9f1-4312-bea0-9d3810fc1af1.jpg Nuova Toyota Rav 4: cambia tutta la SUV ibrida da 224 CV http://tv.quattroruote.it/eventi/parigi-2018/video/toyota-rav-4-mov Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20987/poster_005.jpg Toyota Yaris: compie vent'anni e festeggia con 2 versioni speciali http://tv.quattroruote.it/eventi/parigi-2018/video/toyota-yaris-mov Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20612/Yaris GRMN.jpg Giro di pista: la Toyota Yaris GRMN al Vairanoring http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-in-pista/video/giro-di-pista-la-toyota-yaris-grmn-al-vairanoring Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20209/poster_006.jpg A lezione da Paolo Massai: l'evoluzione delle piattaforme (Parte 2) http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2018/video/a-lezione-da-paolo-massai-l-evoluzione-delle-piattaforme Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20174/toyota supra1.jpeg Toyota GR Supra Concept, ecco come sarà la versione di serie http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2018/video/toyota-gr-supra-concept-ecco-come-sar-la-versione-di-serie Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20167/toyota auris.jpeg Nuova Toyota Auris: il design è una rivoluzione http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2018/video/nuova-toyota-auris-il-design-una-rivoluzione Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19942/20180112_132201-iloveimg-resized-iloveimg-cropped.jpg Toyota Yaris GRMN, la jap da 212 CV con il motore Lotus! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/toyota-yaris-grmn-la-jap-da-212-cv-con-il-motore-lotus- Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19774/20171125_095836-iloveimg-cropped (1).jpg Toyota Land Cruiser, in fuoristrada sull'Etna con il restyling 2018 http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/land-cruiser-in-fuoristrada-sull-etna-con-il-restyling-2018 Première
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19614/poster_004.jpg Salone di Tokyo: la concept Toyota i-Ride che risolve i problemi di mobilità - LIVE http://tv.quattroruote.it/eventi/tokyo-2017/video/toyota-concept-i-ride-mov Eventi

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ALPINE
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona