Nuovi Modelli

Tesla Model S
Torna la batteria da 60 kWh: listino italiano da 78.600 euro

Tesla Model S
Torna la batteria da 60 kWh: listino italiano da 78.600 euro
Chiudi

Elon Musk ha introdotto una nuova Model S entry level, dotata di una batteria da 60 kWh e trazione posteriore: l'accumulatore ha la stessa capacità della versione lanciata nel 2012, ma offre tutti i miglioramenti tecnici finora apportati dalla Casa di Palo Alto.  

La S "base". La Model S da 60 kWh (la versione più economica dai tempi della batteria da 40 kWh) è proposta in Italia a partire da 78.600 euro: come il resto della gamma, anche questa variante presenta il nuovo frontale, introdotto all'inizio di maggio e simile a quello della Model X e della Model 3. In questo caso, la Tesla dichiara un'autonomia di 400 km nel ciclo Nedc, un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,8 secondi e 210 km/h di velocità massima. L'upgrade della batteria, in grado di aggiungere altri 80 km, costa 9.600 euro: dopo la consegna, l'attivazione sale a 10.200. Di fatto, la Model S 60 esce dalla fabbrica con una batteria da 75 kWh, limitata via software e "sbloccabile" con l'aggiornamento.  

Gli optional. Il cliente dell'entry level può scegliere il doppio motore (5.700 euro), trasformando la 60 in una 60D: con la trazione integrale - controllata digitalmente - l'autonomia dichiarata sale a 408 km (490 in combinazione con la batteria da 75 kWh), mentre l'accelerazione 0-100 km/h scende a 5,4 secondi. Tra gli altri optional, disponibili anche per le versioni 90D e P90D, troviamo il sistema semiautonomo Autopilot (2.800 euro, 3.400 dopo la consegna), il pacchetto premium con il filtro Hepa  per abbattere "il 99,97%" delle particelle inquinanti (3.400 euro), il tetto panoramico in vetro (1.700), le sospensioni pneumatiche intelligenti (2.800) e i cerchi da 21" (5.100). Con 1.700 euro è inoltre possibile sostituire il caricatore standard da 11 kW con quello da 16,5 kW. Come le altre Tesla Model S, anche la variante da 60 kWh sfrutterà gli aggiornamenti over-the-air e la ricarica gratuita dei Supercharger.

Davide Comunello

COMMENTI

  • http://www.lematin.ch/economie/entreprises/Les-nuages-s-accumulent-audessus-de-Tesla/story/18908293 Altro che strategia...Leggete in francese le nuvole che si accumulano sopra la Tesla !!! http://www.tf1.fr/tf1/auto-moto/videos/no-limit-tesla-model-s-face-a-mercedes-amg-gt-lamborghini-huracan.htmlTesla modèle S face à la mercedes -amg-gt Enfin la vérité éclate au grand jour...Antony Beltoise donne ses impressions sur un circuit...C'est un dragster...le problème il y a trop de poids !!! ce n'est pas une vraie sportive...8 secondes de plus pour la Tesla pour un tour de circuit !
  • Io comunque aspetto con ansia la versione con batteria da 5 kWh (20-30 km di range) e punto tutto sulla diffusione sempre più capillare dei supercharger promessa da Elon. Dovrebbe avere un range sufficiente per consentirmi di arrivare al bar e ritornare a casa, permettendomi di salvare il mondo e, cosa più importante, di darmi parecchie arie con gli amici.
     Leggi le risposte
  • 10200 euro per un aggiornamento software mi sembrano tanti, però visto dal lato opposto, l'abbassamento del prezzo di listino con una batteria da 75KWh è una bella notizia. Purtroppo stiamo parlando di un modello al di fuori delle tasche di troppi. Chissà che col tempo almeno nell'usato diventino abbordabili. Comunque questa Model S è un'auto straordinaria.
  • In questa strategia vedo vantaggi sia per i clienti che Tesla. Avendo un prezzo più basso diventa accessibile ad altre persone che prima non potevano permettersela. Ha la batteria da 75 kWh, quindi è più veloce da ricaricare, si usura di meno e si può caricare sempre al 100% senza preoccupazioni. Tra qualche anno, quando hai messo da parte altri soldi, sblocchi la batteria e guadagni altre decine di km. Tesla ci guadagna perché vende più macchine, deve produrre meno modelli di batterie, confida che molti sbloccheranno la batteria successivamente e se il cliente invece alla fine dovesse restituire la macchina la possono sbloccare loro e vendere come usata a 75 kWh.
  • Wolf wolf che non sa rispondere ai messaggi, io il GoGoRo l'ho guidato e ho pure cambiato la batteria, a Taiwan ci vado una volta all'anno ciao trollazzo!
     Leggi le risposte
  • Wolf wolf che non sa rispondere ai messaggi, io il GoGoRo l'ho guidato e ho pure cambiato la batteria, a Taiwan ci vado una volta all'anno ciao trollazzo!
  • Una cosa è certa: i teslafan di questa sezione con il loro modo di porsi apostrofando chi semplicemente esprime dei dubbi o prova a discutere, fanno più danni a Tesla di uno sciopero dei metalmeccanici di Palo Alto. Se Elon Musk li conoscesse li prenderebbe a calci, secondo me.
     Leggi le risposte
  • Federico KN, impara tu a leggere!! la Model S 90 ha maggiore autonomia della model S P90D perché una ha la P nel nome! La P sta per Performance quindi sono auto DIVERSE che si comportano nella guida in modo diverso è lecito che ci siano differenze. Musk ha detto "la dual motor a parità di batteria ha un'autonomia maggiore dello STESSO MODELLO single motor" e così è, stop.
     Leggi le risposte
  • Tolgono la 60kw dai listini, poi la rimettono. Mi hanno detto che Musk ha le idee molto chiare.
     Leggi le risposte
  • Sempre esilaranti i post dei benzinai di quattroruote; Tonazzi che non ha mai ricaricato o guidato un veicolo elettrico scrive di autonomie e tempi di ricarica, peccato che confonda kw con kwh. E poi wolf, costretto a risolvere i suoi problemi, e a portare la sua utilitaria da mostro Joe! Che soddisfazione vederli rosicare ogni volta che gli viene ricordato che nei centri abitati scelgono di bruciare 2 euro ogni 10 km...tranquilla mamma quattroruote, con questi lettori potrai contare ancora per molto sui ricavi ottenuti dalla pubblicita'...
     Leggi le risposte
  • Invece di fare l'upgrade della batteria, con gli stessi soldi ci si può comprare un' utilitaria e aumentare di molto il range della model S. Quando le batterie sono cariche, la Model S traina l'utilitaria. Quando sono scariche e non ci sono supercharger in vista (o Andy Fly a spingere), l'utilitaria traina la Tesla. Niente più range anxiety! Parcheggio più complicato? Niente affatto. Ci pensa l'autoparking a parcheggiare la Tesla sotto o dentro l'utilitaria, come mostrato di recente con i rimorchi.
     Leggi le risposte
  • forse stavolta Federico KN riesce a farsi una ragione che le versioni Dual Motor a parità di batteria hanno un'autonomia maggiore... se la gente imparasse a leggere!
     Leggi le risposte
  • ...non vedo dove stia la smentita... l'autonomia è tenuta a bada a suon di Kw, difatti sulla versione "economica" (comunque mai conveniente rispetto alle concorrenti endotermiche) si perdono per strada un centinaio di km di autonomia (dichiarata). Ah Andy mi hai fatto molto ridere nell'altro post, dove hai dichiarato che si può scorrazzare tranquillamente per tutta Europa a suon di Super ricariche prepagate.... quando l'ultimo supercaricatore italiano andando verso sud è a Magliano Sabina.... Peraltro ti ricordo che criticando quattroruote per i dati forniti sui tempi di ricarica e relativi km aggiunti (ovvero sottolineando che non sonon partiti a caricare da zero) rendi questo stesso tuo post alquanto aleatorio, perché partendo dal 100% di carica, se ti fermi dopo 200km per ricaricare la cosa è tutt'altro che rapida... oppure dovremmo sempre giocare tra lo 0 e il 40% di carica per fare in "fretta" a caricare? Comunque col differenziale di prezzo tra una Tesla e il resto del mondo di auto tradizionale ce ne mantengo due....
  • Povera quattroruote, sempre smentita...il giorno prima scrivono:"Infine, l’autonomia, punto debole di quasi tutte le elettriche. Sulle Tesla, di solito, viene tenuto a bada a botta di kWh" e il giorno dopo vengono smentiti con la commercializzazione della 60 kwh... Non avete ancora capito che l'esclusivita delle elettriche di palo alto sta nella possibilita di ricaricare velocemente ogni 200 km a 135 kw gratuitamente...nessun altro vostro finanziatore puo offrire questa possibilita...ma questo Davide e quattroruote lo sanno...ecco perchè preferiscono far breccia sui petroltrolls... loro tanto ignorano, pagano benzina accise lubrificanti e manutenzione a stufette e cambi, e cosi, lo sponsor ringrazia...
  • Ha ragione mc fly a sostenere che gli investitoti se laridono, paghi già la cacità della batteria ma quando ti accorgi dell'autonomia reale, vedi prova di 4r (sempre in condizioni ideali: pianura -in salita 4r rileva consumi di i3 quasi di 3 volta rispetto al piano - 1 solo a bordo no bagagliaio, accumulatori nuovi, no riscaldamento condizionamento, ecc.) sei costretto pure a sottostare al taglieggiamento! Forte! un classico sarete credibili quando i falcon inquinanti di space-x elon musk andranno in orbita a pilette invece di inquinare il globo finanziandosi vendendo le pilette grazie i fan boy e troll che gli giran in testa. Saluti
     Leggi le risposte
  • c'è da pensare ad un possibile "hack" da 10200 euro! in ogni caso bene che il prezzo della ammiraglia stia diventando più basso, seppur con potenza minore della batteria. Avanti così
  • Macchina stupenda. Con il nuovo frontale è molto bella!