Nuovi Modelli

Lotus Exige Sport 380
Trenta cavalli in più per la nuova top di gamma

Lotus Exige Sport 380
Trenta cavalli in più per la nuova top di gamma
Chiudi

La Lotus sposta l'asticella più in alto e presenta agli appassionati della guida senza compromessi la Exige Sport 380: questa versione si colloca un gradino sopra la 350 e - come indica la denominazione - registra un progresso di 30 CV nella potenza di picco erogata dal motore. Un miglioramento che fa il paio con la riduzione del peso e l'affinamento dell'aerodinamica, mentre resta intatto l'approccio "minimalista" del marchio all'elettronica di gestione.

Le prestazioni principali. La Exige Sport 380 segna 1.066 kg sulla bilancia, quando è equipaggiata con gli accessori in fibra di carbonio. Un valore che rende possibile un rapporto peso potenza pari a 3,52 kg/CV, un tempo di 3,5 secondi sullo 0-60 miglia (0-96 km/h) e una velocità massima di 286 km/h.

Lavoro di lima. Quella che la Lotus definisce "la migliore sportiva sotto le 100.000 sterline" nasce grazie a una serie di accorgimenti tecnici di dettaglio che l'hanno resa prima di tutto più leggera della 350: oltre alle numerose componenti in carbonio (compresi i sedili a guscio, che consentono un risparmio di 6 kg), vanno menzionati la batteria d'avviamento agli ioni di litio (-10,3 kg) e i cerchi forgiati e i dischi freno specifici AP Racing (-10 kg, complessivamente). In tutto, la riduzione è stata di 26,3 kg.

2016-lotus-exige-sport-380-06

Più potenza per il sei cilindri. Il 3.5 V6 con compressore volumetrico di origine Toyota ha raggiunto in questa versione una potenza di 380 CV a 6.700 giri e una coppia di 410 Nm a 5.000 giri, grazie a modifiche alla sovralimentazione, alla pompa del carburante, alla centralina e all'impianto di scarico (lo stesso di Evora 400 ed Evora Sport 410).

C'è anche col sequenziale. Da segnalare anche l'introduzione di un nuovo serbatoio maggiorato, da 48 litri, e quella del cambio manuale sei marce con scatola del selettore aperta e nuovo impianto di raffreddamento del lubrificante. A richiesta, dalla prossima primavera, ci sarà anche il sequenziale a sei marce con paddle al volante in alluminio forgiato. Non esente da modifiche il Lotus' Dynamic Performance Management, con le rinnovate modalità di guida Sport e Race.

2016-lotus-exige-sport-380-12

Ottimizzazione aerodinamica. Dal punto di vista dell'aerodinamica le novità sono altrettanto numerose: specifico, in vista dell'ottimizzazione dei flussi di raffreddamento, è il disegno delle prese d'aria anteriori, così come inediti sono il profilo splitter e lo spoiler in carbonio al posteriore. Davanti ai passaruota anteriori, inoltre, si nota la comparsa di due profili canard per parte, che servono ad incrementare il carico sull'asse frontale: lo stesso lavoro viene svolto dalle lame dietro le ruote posteriori, per un valore complessivo di downforce pari a 140 kg alla velocità massima (+60% rispetto alla Sport 350, a fronte di un Cx invariato).

Personalizzazioni tecniche. Rigorosamente priva di servosterzo, la Exige Sport 380 monta di serie pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 (da 215/45 ZR17 davanti e 265/35 ZR18 dietro) e può essere ordinata anche con l'impianto di scarico interamente in titanio (che lima altri 10 kg al peso complessivo), il Track Pack (che comprende ammortizzatori Nitron regolabili su due vie e barre anti-rollio Eibach regolabili). Sempre a richiesta, il Carbon Exterior Pack, che comprende tetto e cofano motore in fibra. Disponibile in Germania da 89.900 euro, la Sport 380 è declinata nelle varianti di carrozzeria coupé e roadster. F.S.

COMMENTI

  • Ma chi se la compra quando con gli stessi soldi puoi prenderti una 911 una M4 o altre auto simili, ben più belle esteticamente, più comode e spaziose, con più tenuta sull'usato e con prestazioni paragonabili? mah?