Nuovi Modelli

Cadillac Beast
Prima uscita ufficiale per la limousine di Trump

Cadillac Beast
Prima uscita ufficiale per la limousine di Trump
Chiudi

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha viaggiato per la prima volta a bordo della sua nuova limousine presidenziale in occasione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. La vettura, realizzata dalla Cadillac, conosciuta come "the Beast" o "Cadillac One", è stata progettata per rispondere a tutti i requisiti di sicurezza necessari per trasportare il capo di stato americano senza però tralasciare finiture esclusive per gli interni pensate per garantire il massimo confort ai passeggeri durante gli spostamenti.

USA-TRUMP/

Massima sicurezza. La nuova limousine presidenziale si basa su una versione modificata del telaio del Chevrolet Kodiak e ha un design più filante rispetto alla vettura utilizzata durante il mandato Obama, proponendo uno stile derivato dalla concept Escala presentata durante il Concorso d'Eleganza di Pebble Beach del 2016. Svariati dettagli si ispirano al nuovo corso stilistico della Casa americana, a partire dalla calandra anteriore con logo sospeso, fino ad arrivare ai gruppi ottici verticali derivati dalla Escalade. Per questioni di sicurezza per il momento non sono stati diramati dettagli tecnici sulla vettura, commissionata nel 2013 direttamente dal governo Obama. Come sui modelli precedenti a bordo della limousine sono presenti dei vetri antiproiettile spessi quasi 15 centimetri e dei rinforzi che permettono alla vettura di resistere ad assalti, esplosioni e attacchi con armi da fuoco. L'abitacolo è totalmente isolato dall'esterno, così da garantire la massima sicureza agli occupanti anche in caso di  incursioni con armi chimiche, mentre il motore, il cambio e le ruote, sono stati rinforzati per permettere, anche in caso di manomissioni, di fuggire in caso di eventuali agguati. Non mancano, inoltre, dei sistemi di difesa attivi come delle maniglie elettrificate, un diffusore di gas lacrimogeno e un generatore di fumo. A bordo sono presenti anche un frigorifero con scorte ematiche compatibili con il sangue di Donald Trump e una vasta gamma di forniture mediche pensate per soccorrere il presidente per ogni evenienza.

Fedeltà americana. La prima Cadillac presidenziale risale al 1919, anno in cui Woodrow Wilson utilizzò una Serie 53 del 1916 in occasione della parata di Boston per la fine della Prima Guerra Mondiale. Anche Herbert Hoover, alla fine degli anni '20, viaggiò in più occasioni su una Cadillac, una V-16, mentre altri presidenti, come Roosvelt, Truman e Kennedy, preferirono modelli firmati Ford, Lincoln e dalla stessa General Motors. Negli anni '60 venne realizzata la prima auto presidenziale creata su specifiche dei Servizi Segreti: si trattava della Lincoln X-100, l'auto sulla quale Kennedy venne assassinato. La tragedia portò alla riprogettazione della vettura che, una volta dotata di nuovi rinforzi e protezioni, venne utilizzata, fino al 1977, anche dai presidenti Lyndon B. Johnson, Richard Nixon, Gerald Ford e Jimmy Carter, per poi essere sostituita da una Lincoln Continental blindata. Nel 1984 alla Casa Bianca arrivò una Cadillac Fleetwood a passo lungo seguita, a 10 anni di distanza durante il mandato Clinton, dalla nuova generazione dell'ammiraglia. Nel 2001 con la nomina di George W. Bush alla General Motors venne affidata la progettazione di una nuova limousine blindata, creata utilizzando componenti delle Suv Cadillac Escalade, Chevrolet Suburban e GMC Yukon, subito ribattezzata "the Beast". Lo stesso modello venne utilizzato anche da Barack Obama fino al 2009 quando la Cadillac ne realizzò una nuova versione, impiegata fino alla scorsa settimana anche da Donald Trump.

COMMENTI

  • e poi c'e chi pensa che è la Q7 ad essere ingombrante
  • Sostanzialmente un autoblindo militare col vestito della festa. Anche le prestazioni dovrebbero essere simili a quelle dei veicoli militari e non dovrebbe superare i 100 Km/h. Credo cmq che ne vengano realizzati più esemplari perchè in occasione dei viaggi all'estero almeno uno viene aerotrasportato sul luogo della visita con alcuni giorni di anticipo. . Mi è capitato un paio di volte di vedere il passaggio del corteo presidenziale ed è composto da almeno una ventina di veicoli tra l'avanguardia e il codazzo, compresi 2 grossi Suv equipaggiati col jammer che inibiscono le radiofrequenze al loro passaggio per rendere inutilizzabili eventuali comandi a distanza di ordigni esplosivi. ...