Nuovi Modelli

Rivian R1T
Debutta il pick-up elettrico, aspettando la Suv R1S

Rivian R1T
Debutta il pick-up elettrico, aspettando la Suv R1S
Chiudi

La startup americana Rivian ha diffuso le prime immagini ufficiali del pick-up R1T. Si tratta di un veicolo ad alimentazione esclusivamente elettrica che sarà proposto sul mercato a partire da 61.500 dollari (al netto degli incentivi), con consegne previste a partire dalla fine del 2020. Le prenotazioni, con deposito di 1.000 dollari, sono già aperte. L'R1T sarà presentato ufficialmente al Salone di Los Angeles, dove la Rivian svelerà anche l'R1S, la Suv derivata dal medesimo progetto modulare con prestazioni e dati tecnici analoghi.

Spazio e vani a volontà. Per l'R1T, la Rivian ha puntato su una tipologia di veicolo molto importante per il mercato americano, adottando un design innovativo nonostante i vincoli tipici della carrozzeria. Sulla piattaforma modulare è stato disegnato un modello quattro porte da ben 5,47 metri totali, con frontale e coda molto caratterizzati stilisticamente grazie ai gruppi ottici Led a sviluppo orizzontale. Gli interni minimalisti della cinque posti si affidano a due grandi schermi per gestire la strumentazione e l'infotainment (rifiniti in legno riciclato). Nel cofano anteriore è presente un bagagliaio da 330 litri dichiarati, ma è previsto anche un vano trasversale da 350 litri dietro l'abitacolo, in aggiunta, ovviamente, al cassone posteriore. Quest'ultimo, sotto il pianale, ospita una ruota di scorta full size in un ulteriore vano da 200 litri.

Fino a 640 chilometri di autonomia. Lo schema meccanico prevede due motori elettrici da 200 CV, uno per ciascuna ruota, i quali vanno a comporre la trazione integrale a controllo totalmente elettronico. Sono previste anche le sospensioni pneumatiche per migliorare il confort indipendentemente dalla tipologia di percorso. Le batterie hanno una capacità variabile: quella da 105 kWh, disponibile nel 2021, garantisce 370 chilometri di autonomia, quella da 135 kWh 480 chilometri e quella da 180 kWh circa 640 chilometri. Tutte le versioni permetteranno di gestire ricariche rapide a 160 kW per recuperare circa 320 chilometri in 30 minuti, mentre a bordo è previsto un caricatore da 11 kW. Le batterie differenziano anche il livello di potenza totale disponibile alle ruote: si va da 480 CV e 560 Nm a 710 CV e 1.120 Nm, a fronte di una massa totale di 2.670 kg. La velocità massima è pari a 200 km/h, mentre la capacità di traino raggiunge i 5.000 chilogrammi in tutte le versioni.  Il R1T è in grado di superare guadi profondi un metro, ma la propulsione elettrica dona ulteriori  vantaggi: la versione con le batterie più capienti, per dire, scatta da 0 a 100 km/h in circa 3 secondi. Quando l'R1T raggiungerà il mercato sarà disponibile il pacchetto dedicato alla guida autonomia di livello 3, comprensivo di sensori lidar, radar e ultrasuoni. Infine, l'infotainment sarà in grado di gestire gli aggiornamenti over-the-air, offrirà funzionalità di intelligenza artificiale e di machine learning grazie al collegamento con un cloud dedicato.

COMMENTI

  • C'è tutto lo spazio per portarsi dietro un bel generatore a benzina per caricare le batterie durante la notte, in campeggio...
  • Esteticamente è moderno ed efficace, la potenza c'è, come una buona autonomia. 61500 dollari senza tasse è un prezzo quasi incredibile, non so, meno di una 100D, qualche dubbio rimane.
  • Bello e' bello, anche se bisogna vedere la tenuta nel tempo di questo design che rischia, come tutte i design ultramoderni, di diventare vecchio subito. Se devo trovargli un difetto direi che l'ispirazione Apple non manca e, di controparte, manca quindi la genuinita'. Discorsi estetici a parte, il sucesso commerciale e' tutto da vedere: il marchio e' nuovo ma non e' pioniere come Tesla e non vanta la stessa immagine. Vedendo poi l'orgoglio con cui i proprietari di questi veicoli mostrano e fanno suonare i loro monumentali tubi di scarico, spesso e volentieri maggiorati, temo che la loro mancanza non sia solo un dettaglio. E' un po' come con le Harley Davidson, se gli togli scarichi e voce gli togli anche mezza (o forse piu') bellezza