Nuovi Modelli

Porsche 718 Cayman
La GT4 Clubsport è pronta per la pista

Porsche 718 Cayman
La GT4 Clubsport è pronta per la pista
Chiudi

A tre anni dal lancio della Cayman GT4 Clubsport, la Porsche aggiorna la sua sportiva da competizione con i nuovi dettagli della serie 718. Il motore resta aspirato, ma guadagna potenza, mentre l'aerodinamica è stata aggiornata insieme all'estetica e a diverse componenti tecniche che rendono la coupé ancora più prestante. Alcune parti della carrozzeria e degli interni, sedili compresi, sono realizzati con fibre naturali: nuove lavorazioni dei materiali compositi hanno permesso di utilizzare un mix di lino e canapa per creare componenti con proprietà di leggerezza e rigidità estremamente simili al carbonio. La sportiva è già ordinabile con prezzi a partire da 134.000 euro più tasse per la versione Trackday e da 157.000 euro più tasse per la Competition: le prime consegne sono previste per il mese di febbraio.

La nuova Porsche 718 Cayman GT4 Clubsport

Confermato il flat six. La 718 Cayman GT4 Clubsport ripropone una versione evoluta del sei cilindri boxer d'alluminio di 3.8 litri già utilizzato dal modello che andrà a sostituire. Svariate modifiche hanno permesso di incrementare la potenza di 40 CV: ora sono 425, tutti trasferiti alle sole ruote posteriori grazie a un cambio doppia frizione a sei rapporti con differenziale autobloccante meccanico. La potenza massima è erogata a 7.500 giri/min, poco prima che il limitatore intervenga a 7.800 giri/min, mentre la coppia raggiunge i 425 Nm a 6.600 giri/min. Parte delle sospensioni anteriori deriva direttamente dalla 911 GT3 Cup, mentre il nuovo impianto frenante vanta dischi da 380 mm su entrambi gli assi e pinze monoblocco a sei pistoncini all'anteriore.

Due versioni. Per la prima volta la GT4 Clubsport sarà acquistabile in due differenti configurazioni, la Trackday, dedicata ai piloti meno esperti, e la Competition, pensata per le competizioni internazionali. La prima dispone di un setup semplificato: gli ammortizzatori non sono regolabili, i controlli elettronici consentono al pilota di raggiungere progressivamente i propri limiti e di serie è previsto anche un climatizzatore. Non mancano, inoltre, una botola di sicurezza sul tetto e un estintore. Il serbatoio della benzina è da 80 litri, contrariamente alla versione Competition, sulla quale è da 115 litri per garantire maggiori percorrenze per le gare di durata. Quest'ultima dispone di un assetto regolabile, di un ripartitore della frenata comandabile manualmente dal pilota, di un sistema di sollevamento pneumatico della vettura e dello stesso volante a sgancio rapido della sorella maggiore 911 GT3 R.

COMMENTI

  • il mio vecchio flat six aspirato continua a resistere all'avanzata del nuovo 4 turbocompresso, i prezzi dell'auto sono però purtroppo proibitivi....
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO