Nuovi Modelli

Ford Explorer
Tolti i veli alla nuova generazione

Ford Explorer
Tolti i veli alla nuova generazione
Chiudi

Rinnovare la Suv più venduta del mercato americano: è con questo impegnativo target che la Ford ha sviluppato la nuova generazione dell'Explorer, che debutterà al Salone di Detroit e arriverà nelle concessionarie nella seconda parte dell'anno. Il design esterno è un'evoluzione di quello precedente, mentre gli interni con sette posti sono totalmente ripensati con un approccio contemporaneo e ancora maggiore spazio. Sotto il profilo tecnico è importante notare l'introduzione di motori più potenti e di tecnologie volte a migliorare le doti in fuoristrada, oltre al ritorno alla trazione posteriore per gli allestimenti base per offrire una maggiore capacità di traino: tutti gli interventi, secondo la Ford, nascono dal dialogo con i clienti e dall'analisi delle loro reali esigenze nella vita quotidiana.

Nuovo infotainment verticale, Adas di ultima generazione. La dotazione di serie prevede due degli elementi ormai imprescindibili di un veicolo: Adas e infotainment. A bordo è stato infatti integrato nella console centrale il display da 8 pollici (quello da 10,1 pollici capacitivo è opzionale) del sistema Sync 3 con FordPass Connect, che dialoga con quello da 12,3 pollici della strumentazione e offre anche l'hotspot wi-fi 4G con una sim dedicata. Di serie è previsto anche il pacchetto Ford Co-Pilot360 che include il Pre-Collision Assist con Emergency Breaking, Pedestrian Detection e Forward Collision Warning, il Blind Spot Information System con Cross-Traffic Alert, il Lane Keeping System, l'Evasive Steering Assist, il controllo automatico degli abbaglianti e la retrocamera. In opzione è previsto inoltre il Park Assist 2.0 che controlla sterzo, trasmissione, acceleratore e freni per gestire in totale autonomia i parcheggi.

Quattro e sei cilindri benzina, torna la trazione posteriore. La gamma dei propulsori prevede la sceltra tra il 2.3 EcoBoost da 300 CV e 420 Nm e il V6 3.0 EcoBoost da 365 CV e 515 Nm, entrambi abbinati al cambio automatico a dieci marce con selettore rotante sulla console centrale. Il sistema di trazione integrale opzionale integra il Terrain Management System con sette modalità di guida che intervengono su diversi parametri della vettura, mentre sono sei quelle disponibili per la variante a due ruote motrici. Nella gamma è prevista anche la versione Limited Hybrid, ma la Ford non ha ancora rilasciato i dati completi di questo allestimento, inclusi quelli relativi ai consumi.

2020 Ford Explorer Interior

COMMENTI

  • A mio avviso era uno tra i piu' bei SUV nel mercato americano infatti ne hanno venduto tantissimi. Lo hanno rovinato con questo nuovo design. Avrei auspicato l' importazione in Europa ma onestamente quando l' ho visto dal vivo in America ho reallizzato che era troppo grande per l' Europa. Non tanto per le strade ma per i parcheggi i garage e i posti dove metterlo.
  • Proprio vecchi non direi. Casomai non parsimoniosi
     Leggi le risposte
  • Bel macchinone, comodo, spazioso e con vecchi motori. Automobile perfetta per i paesi produttori di petrolio (USA, Russia, Arabia Saudita ecc.)