La sigla GP, sull'alettone della John Cooper Works, tra i pochi dettagli per ora visibili del nuovo modello, non può che promettere prestazioni di altissimo livello, per la nuova Mini attesa al Salone di Ginevra e il cui debutto su strada è annunciato nel 2020. La nuova edizione è equipaggiata con un motore a 4 cilindri con una potenza superiore a 220 kW/300 CV e dotata della tecnologia Mini TwinPower Turbo, che la rende la più veloce e potente mai realizzata tra quelle con omologazione stradale. Per ora si sa che la nuova John Cooper Works GP sarà prodotta in una tiratura limitata di soli 3.000 esemplari, come era stato anticipato al Motor Show di Francoforte a settembre 2017, quando questa versione estrema, dotata di appendici aerodinamiche anteriori e posteriori, oltre allo spoiler sul tetto, è stata presentata per la prima volta. Lo sviluppo della produzione in serie della GP sta ora entrando nella sua fase cruciale, con gli ultimi test in pista che si svolgeranno nei prossimi mesi. Anche in vista di un nuovo record: il tempo sul giro del Nürburgring-Nordschleife della precedente John Cooper Works GP è stato di 8 minuti e 23 secondi. E la nuova versione parte con l’intenzione di limare più di qualche secondo.