Nuovi Modelli

Subaru XV e Forester
A Ginevra arrivano le versioni ibride - VIDEO

Subaru XV e Forester
A Ginevra arrivano le versioni ibride - VIDEO
Chiudi

Dopo avere presentato e avviato le vendite negli Stati Uniti della sua prima ibrida plug-in, la Crosstrek Hybrid, la Subaru presenta al Salone di Ginevra altre interpretazioni del tema elettrificazione. Si tratta delle versioni e-Boxer della XV e della Forester, che saranno commercializzate in Europa verso la fine di quest’anno.

Subaru e-boxer, Forester e XV diventano ibride

Un’architettura per tutte. Le e-Boxer sono ispirate dalla filosofia che ha spinto nel 2013 il brand a esplorare l’ibridizzazione della specie con l’XV della passata generazione, venduta solo per qualche tempo in Giappone e negli Stati Uniti. Infatti, la Subaru ha atteso l’entrata in servizio dell’architettura modulare Sgp per realizzare su larga scala i modelli elettrificati. Questa componente, che ha debuttato nel 2016 con l’Impreza ed è destinata a tutte le Subaru a prescindere dalla motorizzazione, è stata ideata per sistemare le reti elettriche ed elettroniche senza alterare la volumetria dell’abitacolo e della zona di carico, per non mutare la tipica ripartizione della massa sui due assali delle Subaru (che anche in questi casi rimane vicina a 60:40) nonostante i 110 kg portati in dote dall’elettrificazione e, infine, per assorbire l’energia prodotta durante un urto. Inoltre, l’architettura permette alle versioni e-Boxer di non rinunciare a prerogative tipiche delle Subaru con motore termico come la trazione integrale Symmetrical Awd con modalità di guida X-Mode, la simmetrica disposizione degli organi meccanici e il baricentro basso.

Powertrain per due. La XV e la Forester della serie e-Boxer, però, rispettano in pieno la tradizione Subaru anche per quanto riguarda il powertrain. Infatti, entrambe montano un sistema propulsivo costituito da un motore boxer a benzina a iniezione diretta di 2.0 litri con 150 CV e una coppia di 194 Nm, opportunamente ottimizzato per l’integrazione in un sistema ibrido, e dal cambio a variazione continua del rapporto Lineartronic, sebbene in una nuova evoluzione con sette marce predefinite. In questo caso integra un’unità elettrica che sviluppa 16,7 CV e una coppia di 66 Nm, alimentata da un compatto pacco batteria agli ioni di litio da 118 V. Il motore elettrico è destinato tanto a dare una mano a quello termico nelle fasi di minore efficienza e a recuperare energia nei rallentamenti per rifornire la batteria quanto a spingere la XV e la Forester a emissioni zero. Una modalità riservata alle partenze da fermo, alle manovre di parcheggio e alla marcia stop&go in città.

2019-Subaru-Forester-e-boxer-14

Full-hybrid chiamato mild. Il sistema, quindi, offre modalità di funzionamento simili a quelle di powertrain full-hybrid, anche se la Casa delle Pleiadi lo definisce mild-hybrid puntando sulla potenza espressa dall’unità elettrica. Va aggiunto che, al momento, la Subaru non fornisce le prestazioni della XV e della Forester e-Boxer destinate all’Europa, in quanto questi modelli non hanno ancora affrontato i test di omologazione nel Vecchio Continente. Tuttavia, la Casa dichiara che in città le e-Boxer consumano l’11% in meno rispetto alle corrispondenti versioni a benzina.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Subaru XV e Forester - A Ginevra arrivano le versioni ibride - VIDEO

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it