Nuovi Modelli

Porsche Cayenne

680 CV per la Turbo S E-Hybrid

Porsche Cayenne

680 CV per la Turbo S E-Hybrid
Chiudi

La Porsche Cayenne più potente di sempre è ibrida. Come già visto sull'ammiraglia Panamera, la Casa di Zuffenhausen ha scelto la via dell'elettrificazione per creare la Suv più performante della propria storia. La Porsche Cayenne Turbo S E-Hybrid è la nuova punta di diamante dell'offerta a ruote alte del costruttore tedesco, tanto per prestazioni quanto per prezzi. Disponibile anche in versione coupé, la sport utility ibrida plug-in è già ordinabile (in Germania) con prezzi a partire da 172.604 euro.

Prestazioni (quasi) da 911 Turbo. La formula è la stessa già vista sulla Panamera Turbo S E-Hybrid che ha portato al debutto la nuova generazione di powertrain ibridi plug-in della Casa tedesca. Un V8 biturbo di 4.0 litri accreditato di 550 CV si abbina a un motore elettrico da 136 CV con frizione a controllo elettronico posizionato all'interno del cambio automatico Tiptronic S a otto rapporti, creando un sistema in grado di generare una potenza massima di 680 CV e 900 Nm. La Suv ibrida riesce così a scattare da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi e a toccare una velocità massima di 295 km/h. Nonostante questo la presenza del motore elettrico garantisce anche un'elevata efficienza: con 40 km d'autonomia a zero emissioni (con velocità massima di 135 km/h), la Cayenne Turbo S E-Hybrid  ha un consumo medio dichiarato compreso tra i 3,7 e i 3,9 l/100 km nel cicolo Nedc (18,7-19,6 kWh/100 km in modalità elettrica). Le batterie agli ioni di litio da 14,1 kWh sono posizionate al di sotto del piano di carico del vano bagagli e possono essere ricaricate in meno di due ore e mezza utilizzando una presa a 400 volt: collegandosi alle reti domestiche tradizionali servono invece sei ore per fare un pieno d'elettroni.

2019-Porsche-Cayenne-Turbo-S-E-Hybrid-Coupe-04

I carboceramici sono di serie. Trattandosi delle versioni più esclusive della gamma, le nuove Cayenne Turbo S E-Hybrid hanno una dotazione di serie particolarmente ricca. Oltre ai dettagli estetici esclusivi, come i cerchi di lega da 21" (i 22" sono optional) e le finiture con i colori tipici delle ibride di Stoccarda, le due Suv dispongono dell'impianto frenante carboceramico Porsche Ceramic Compisit Brake, del Porsche Dynamic Chassis Control con stabilizzazione attiva del rollio, del differenziale posteriore Porsche Torque Vectoring Plus, del pacchetto Sport Chrono, del servosterzo Power Steering Plus e delle sospensioni pneumatiche adattive Porsche Active Suspension Management. Non mancano, infine, dotazioni come i fari full Led (i matrix sono optional) e l'infotainment connesso con porte Usb-C e compatibilità con Apple CarPlay wireless: a richiesta sono disponibili anche un head-up display, la videocamera termica del Night Vision e il sistema Porsche InnoDrive che include il cruise control adattivo, il mantenimento attivo della traiettoria, la frenata autonoma d'emergenza e il riconoscimento dei cartelli stradali.

COMMENTI