Nuovi Modelli

Land Rover
Arrivano la Range Evoque e la Discovery Sport ibride plug-in

Land Rover
Arrivano la Range Evoque e la Discovery Sport ibride plug-in
Chiudi

Dopo averle annunciate nei mesi scorsi, la Land Rover è pronta a introdurre a listino le versioni plug-in hybrid della Evoque e della Discovery Sport, denominate P300e Phev. In attesa di conoscere le specifiche relative al mercato italiano, le due Suv sono già prenotabili Nel Regno Unito.

2020-land-rover-discovery-sport-phev-06

309 CV e fino a 66 km di autonomia elettrica. Entrambe utilizzano il medesimo, e inedito, powertrain che combina un propulsore benzina tre cilindri turbo da 1.5 litri e 200 CV, dotato di sistema BISG come i modelli Mild Hybrid, al motore elettrico Electric Rear Axle Drive (ERAD) da 109 CV posizionato sull'asse posteriore: la potenza totale di sistema è pari a 309 CV e 540 Nm. L'unica trasmissione disponibile è quella automatica otto marce, che sostituisce il cambio a nove marce delle altre versioni, e lo schema meccanico consente di sfruttare comunque le potenzialità della trazione integrale. Le batterie da 15 kWh consentono di percorrere da 62 a 66 km in modalità elettrica con velocità massima di 135 km/h, mentre l'80% dell'energia viene recuperato in 32 minuti dalle colonnine veloci a 32 kW e in un circa un'ora e mezza tramite una wallbox da 7 kW. Il consumo medio, omologato Wltp, è pari a 1,4 l/100 km e 32 g/km sulla Evoque e 1,6 l/100 km e 36 g/km sulla Discovery Sport, ma le prestazioni sono piuttosto brillanti: i 100 km/h da fermo vengono raggiunti in 6,4 secondi dal modello più compatto e in 6,6 secondi dalla Sport. La frenata è gestita da un sistema brake-by-wire ed è possibile ottenere fino a 0,2 g di decelerazione semplicemente sollevando il piede dall'acceleratore per attivare il recupero dell'energia. 

2020-range-rover-evoque-phev-04

Tre modalità di guida. Al guidatore viene offerta la possibilità di selezionare sul display inferiore della plancia la modalità di guida: Hybrid, EV e Save. La prima combina automaticamente il motore endotermico e l'elettrico, utilizzando anche il segnale GPS per assicurare la massima efficienza, il secondo utilizza solo l'elettrico e il terzo attiva esclusivamente il motore benzina per mantenere alta la carica degli accumulatori. Grazie alle funzioni connesse già previste sugli altri modelli Land Rover, i clienti potranno gestire anche le funzioni specifiche delle varianti plug-in hybrid verificando autonomia e procedure di ricarica da remoto. 

COMMENTI

  • L'articolo inizia affermando che l'uscita di queste vetture ibride plug-in, sono state annunciate nei mesi scorsi. E Quattroruote come mai non lo ha mai accennato? Non sono state nemmeno inserite nella rubrica "Anteprima" fra le vetture di prossima uscita fino a marzo 2021. L'unico accenno di una eventuale uscita, Quattroruote lo fa in occasione della prova della Evoque 180 CV diesel risalente a più di un anno fa e poi basta. A saperlo, c'è qualcuno che prima di prenotarne una avrebbe potuto aspettare.
  • Pic, mai come in questo caso il tuo mettere sempre in mezzo PSA risulta fuori luogo, un conto è una Peugeot con trazione integrale "da struscio" (soprattutto perchè non si possiede in casa il know how del 4x4) e tutto un altro è la trazione integrale di Land/Range Rover, quella elettrica è da dimostrare sia valida anche in fuoristrada, forse lo è lo stesso, attendiamo prove....
     Leggi le risposte
  • Io mi astengo da commenti troppo di parte essendo possessore di una Evoque My16 ma al sol pensare di innovazione in JLR mi tremano le gambe!! ancora devono risolvere i problemi di affidabilità dei motori e di qualità generale.... Bah!! vedremo.....
  • Strano che, in questo caso, nessuno commenta in modo negativo un motore da 1.500cc qui, addirittura, 3 cilindri... Vin ormai la trazione integrale sarà affidata a motori elettrici al retrotreno; gli alberi di trasmissione così pesanti, ingombranti, costosi, sono "vecchi" almeno se non si parla di fuoristrada impegnativi. C'è chi ha proposto questa soluzione già diversi anni fa anche "risparmiando" sulle CO2...
     Leggi le risposte
  • Visto che hanno adottato la soluzione più semplice,risparmiando sia sul motore termico che sulla trasmissione,la differenza di prezzo rispetto al 2 litri diesel trazione integrale,non sia superiore agli 8k euro
     Leggi le risposte
  • Hanno intrapreso la strada più semplice, motore termico originario da 2.0 a cui hanno tagliato un cilindro e portato a 1.5, motore elettrico al posteriore svincolato dall'avantreno e dalla sua trasmissione, i quali possono rimanere inalterati rispetto alle versioni "normali", ...... e trazione integrale solo elettrica (da verificare l'efficacia in Off Road visto che parliamo di Land/Range Rover), risparmiando pesi e costi sulla trasmissione meccanica....