Nuovi Modelli

Alpine
In arrivo una nuova sportiva e un'elettrica

Alpine
In arrivo una nuova sportiva e un'elettrica
Chiudi

È un momento importante per la Alpine. L'arrivo di Luca De Meo ha infatti dato nuova linfa al marchio del gruppo Renault, che il prossimo anno tornerà anche in Formula 1. Il successo della A110 stradale ha convinto i vertici a investire ancora sul prodotto e lo stesso De Meo ha lanciato alcune piccole anticipazioni suggerendo l'arrivo di una nuova sportiva e di un probabile modello a zero emissioni.

Una Suv elettrica e una rivale della Porsche 911. Difficile sapere esattamente quali vetture avranno il marchio della Casa di Dieppe: una potrebbe essere una sorta di rivale della Porsche 911, l'altra un prodotto sportivo a emissioni zero: se sulla seconda sappiamo solo che potrebbe usare la piattaforma Cmf-Ev e potrebbe persino avere forme da Suv, sulla prima si sono già aperte le prime indiscrezioni che vorrebbero la Alpine chiamata a sostituire la Nissan sul mercato Europeo con l'erede spirituale della 370Z. La Casa giapponese ha infatti deciso di non importare in Europa la futura coupé anticipata dalla Concept Z Proto: non è escluso che la Alpine possa far derivare dalla versione di serie della sportiva una modello destinato al Vecchio Continente invece di partire da un foglio bianco, come accaduto proprio con la A110.

COMMENTI

  • Una linea di condotta di De Meo coerente col suo passato. Nell'allora Fiat fece riesumare dalla tomba il brand Abarth e se fosse rimasto in azienda (ergo se Marchionne non lo avesse messo nella condizione di andarsene) c'è da scommettere che oggi lo scorpione avrebbe una gamma di prodotti invece della "solita" e sola 500 in mille varianti fatte da striscette colorate e qualche riga di software nella centralina. Poi è andato in Seat dove il blasone non c'era e così s'è inventato dal nulla il marchio Cupra mutuandolo da una sigla per versioni sportive. Ora in Renault se lo lasceranno lavorare ha le carte in regola per portare l'Alpine alla ribalta del mercato oltre la supernicchia attuale della A110. Già la decisione di impiegare il brand in F1 al posto di Renault è una partenza del programma di espansione.