Nuovi Modelli

Audi e-tron GT
Nuovi dettagli sulla prima RS elettrica - VIDEO

Audi e-tron GT
Nuovi dettagli sulla prima RS elettrica - VIDEO
Chiudi

Due versioni, entrambe a due motori, e potenze fino a 646 CV: l’Audi RS e-tron GT sarà un concentrato di tecnologia destinato a diventare la punta di diamante dell’offerta Audi Sport. Basata sulla stessa piattaforma della Porsche Taycan, la berlina elettrica dei Quattro anelli sfrutta soluzioni tecniche derivate dalla Formula E per garantire prestazioni elevatissime. Per scoprire alcuni dei dettagli della sua meccanica e del nuovo powertrain a zero emissioni abbiamo partecipato a una tavola rotonda organizzata dall’Audi, durante la quale sono emerse diverse informazioni inedite, a partire dal prezzo: in Germania la e-tron GT sarà proposta con un listino di partenza di circa 138 mila euro, il doppio rispetto alla Suv e-tron, ma in linea con quello della R8 V10 a trazione posteriore.

Il pilota di Formula E Lucas di Grassi alla guida della nuova Audi e-tron GT

Testa a testa con la RS6. La e-tron GT avrà una potenza di 440 CV, mentre la variante più potente, che dovrebbe prendere il nome di RS e-tron GT, arriverà a 598 CV, che potranno però salire a 646 con la funzione di Overboost (il nome è ripreso dal sistema che aumenta la pressione delle turbine nei motori termici, ma il funzionamento, ovviamente, sarà totalmente differente, ndr). La coppia massima sarà di 830 Nm: per lo 0-100 km/h basteranno meno di 3,5 secondi, mentre la velocità massima sarà di 250 km/h. Per fare un confronto, con 600 CV e 800 Nm l’Audi RS 6 Avant scatta da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi e tocca la stessa velocità massima (limitata elettronicamente). Il peso delle due vetture, infatti, è simile: 2.150 kg per la familiare e 2.300 kg per la quattro porte elettrica, equamente ripartiti sui due assi

Audi e-tron GT: l'assetto pneumatico e le quattro ruote sterzanti

Quattro ruote sterzanti e assetto pneumatico. Tutte le e-tron GT disporranno di serie della trazione integrale: per ogni asse è previsto un motore elettrico dedicato. L’unità propulsiva anteriore, con trasmissione a marcia singola, avrà una potenza di 238 CV e verrà utilizzata praticamente in ogni condizione di marcia. La posteriore da 455 CV, invece, potrà essere abbinata a un differenziale a slittamento limitato, disporrà di un cambio a due rapporti e potrà essere esclusa nella modalità Eco per massimizzare l’efficienza: in questa impostazione, inoltre, per migliorare l’efficienza aerodinamica la berlina si potrà abbassare grazie a un assetto pneumatico a tre camere. Quest’ultimo sarà regolabile secondo le preferenze del guidatore e risponderà alle modifiche del setup in pochi millisecondi, così da garantire elevate prestazioni dinamiche e un confort degno di un’ammiraglia. Oltre a questo di serie verrà proposto l’asse posteriore sterzante che permetterà di rendere più agile la vettura nel misto stretto e migliorare la tenuta nelle curve più veloci.

Il sistema di raffreddamento della nuova Audi e-tron GT

Le batterie. I due propulsori elettrici saranno alimentati da una batteria collocata sul fondo della vettura, tra i due assi. Questa soluzione, largamente utilizzata sulle vetture elettriche di ogni tipo, consentirà di abbassare il baricentro della e-tron GT ancora più in basso rispetto a quello di una R8. Il pacco batterie, formato da 396 celle suddivise in 33 moduli, avrà una capacità netta di 83,7 kWh (93,4 kWh lordi) e dovrebbe garantire una percorrenza di diverse centinaia di chilometri. Per la ricarica è previsto un sistema a 270 kW con delle funzioni pensate per i lunghi viaggi: quando la vettura si avvicina alla destinazione, o al punto di ricarica selezionato sul navigatore, può infatti iniziare automaticamente a raffreddare gli accumulatori, così da garantire una velocità di trasferimento dell’energia elevata già nei primi minuti di ricarica.

2020-Audi-e-tron-GT-06

In arrivo nuove ibride plug-in sportive. Presentando la nuova elettrica, l’Audi ha anche fatto il punto sulla strategia d’elettrificazione della gamma sportiva. I modelli più diffusi, come le RS 3, RS 4 e RS 6 continueranno a utilizzare motori termici (anche il cinque cilindri è confermato) ma, parallelamente, arriveranno nuovi modelli elettrificati. Oltre alle vetture a emissioni zero come la RS e-tron GT, Ingolstadt lancerà anche una nuova gamma di ibride plug-in ad alte prestazioni firmate Audi Sport: per il momento la Casa non ha fornito ulteriori informazioni, limitandosi ad affermare che i segmenti sui quali introdurre queste “high performance Phev” sono ancora in fase di definizione.

COMMENTI