Nuovi Modelli

Lancia
Lettere greche e strade romane: quali nomi per i futuri modelli?

Lancia
Lettere greche e strade romane: quali nomi per i futuri modelli?
Chiudi

Come si chiameranno le Lancia del domani? Il costruttore utilizzerà ancora l'alfabeto greco, rispolverando nomi iconici come Beta o Delta, riprenderà la denominazione di antiche strade romane, come già fatto con l'Appia e con altre vetture, oppure staccherà col passato scegliendo qualcosa di totalmente nuovo? Per il momento - come ha confermato Luca Napolitano, amministratore delegato della Lancia - non è dato saperlo. Quello che è già certo, però, è che nei piani della Casa di Torino ci sono nuovi modelli, che saranno anche elettrici.

Verso un grande futuro. "Abbiamo nelle nostre mani un patrimonio che pochi altri marchi possono vantare. È un patrimonio che vogliamo preservare e su cui vogliamo costruire un grande futuro". Con queste parole, Napolitano ha concluso la seconda puntata della docuserie dedicata ai 115 anni del marchio Lancia, dando appuntamento agli appassionati per le prossime settimane, quando saranno probabilmente svelati nuovi dettagli sulla futura strategia del costruttore. Per il momento, le informazioni trapelate da Torino sono poche: la Lancia è entrata nel cluster premium del gruppo Stellantis insieme all'Alfa Romeo e alla DS, marchi con i quali dovrebbe condividere piattaforme e meccanica, ma dai quali si differenzierà nettamente per estetica e interni.

Svolta elettrica. Le tecnologie Stellantis consentiranno al marchio italiano di proporre nuovi modelli con motori ibridi, ma presto arriverà anche la prima Lancia elettrica. Il claim svelato all'Ev day del gruppo è, infatti, "Il modo più elegante di proteggere il pianeta": un chiaro segno di come nei prossimi anni le vetture torinesi avranno un'anima sempre più green. Nel 2024 dovrebbe debuttare l'erede della Ypsilon, un'utilitaria, forse rialzata, che sarà proposta con motori a combustione interna elettrificati, ma anche in versione Ev. All'inizio del 2026 sarà la volta della prima Lancia 100% elettrica: si tratterà di una Suv che potrebbe condividere la meccanica con le future crossover compatte dei marchi Alfa Romeo e Jeep. Infine, entro la fine del 2027, dovrebbe arrivare anche un terzo modello, una berlina dal puro Dna Lancia.

COMMENTI

  • Ora il problema di Lancia sono i nomi e non il prodotto che è assente.
  • Possono darle in nome che vogliono, ma devono farla in Italia. Mi sono , letteralmente, rotto i cosidetti, di sentire che una la faranno in Polonia, l'altra in Serbia. La prossima , magari, la faranno in Francia.
  • Prima di tutto che le facciano, poi che le facciano belle e in ultimo pensiamo al nome.
     Leggi le risposte
  • YPSILON, DELTA, LYBRA, THEMA, FLAMINIA per berline 2/3 volumi e C/D/E sw MUSA, ALPHA,BETA, GAMMA,OMEGA per i SUV FULVIA e AURELIA per coupé e Cabrio Mi direte "sono troppe!" Rispondo "chissà?"
  • Mi sembra chiaro da come sta andando sarà Y per sempre! Non è un problema il nome, se oggi cominciamo i discorsi fra 3-5 anni arriva l'auto, c'è tempo per pensare al nome.
  • DELTA! che altro aggiungere.
  • Piantatela con questo ridicolo mantra green! Il full electric è una bestialità irrealizzabile, ed ecologicamente perniciosa, in pochi decenni!