Nuovi Modelli

City Transformer
La citycar si restringe per parcheggiare facilmente

City Transformer
La citycar si restringe per parcheggiare facilmente
Chiudi

La startup israeliana City Transformer fa il suo debutto assoluto all'IAA Mobility di Monaco con l'obiettivo di portare sul mercato una citycar elettrica dai contenuti originali: il punto di forza di questo veicolo è infatti la larghezza variabile, per dare priorità al comfort oppure all'agilità nei parcheggi. L'azienda di TelAviv è già pronta a raccogliere preordini a un prezzo scontato pari a circa 12.500 euro al cambio attuale, mentre il listino standard sarà di circa 16.000 euro. La gamma prevede un unico allestimento e quattro colori esterni tra i quali scegliere. 

Si restringe fino a 1 metro per parcheggiare. Il progetto si basa su una carrozzeria biposto in tandem che, in base alla modalità di guida selezionata, passa da 1,4 metri (Performance Mode) a un solo metro (City Mode) di larghezza: a modificarsi sono le carreggiate, insieme con l'estensione dei passaruota, a seconda che si voglia privilegiare una migliore stabilità o il minimo ingombro. Questa caratteristica, combinata a una lunghezza di soli 2,5 metri (il passo è di 1,8 metri) della vettura, fa in modo che si possano parcheggiare fino a quattro esemplari della City Transformer in uno stallo standard. Il veicolo è dotato di due motori elettrici da 7,5 kW, che permettono di toccare i 50 km/h da fermo in 5 secondi, la velocità massima è di 90 km/h, mentre l'autonomia dichiarata è compresa tra 120 e 180 km in base alle condizioni di utilizzo. In fase di ricarica, è possibile recuperare l'80% dell'energia in 30 minuti dalle colonnine rapide. 

COMMENTI