Nuovi Modelli

Tesla Cybertruck
L'avvio della produzione slitta al 2023

Tesla Cybertruck
L'avvio della produzione slitta al 2023
Chiudi

Il Cybertruck della Tesla subisce un nuovo rinvio. Stando a indiscrezioni lanciate dalla Reuters e altre testate americane, l’avvio della produzione del tanto atteso pickup elettrico della Casa californiana è stato spostato dagli ultimi mesi del 2022 alla fine del primo trimestre del 2023.

Modifiche al progetto. Il nuovo ritardo sarebbe legato alla decisione della Tesla di apportare delle modifiche alle specifiche tecniche e alle funzionalità del Cybertruck, che rendano il prodotto più attraente rispetto ai modelli della concorrenza già disponibili o in fase di debutto sul mercato, come l’R1T della Rivian o l’F-150 Lightning della Ford. Le nuove indiscrezioni, che confermano le difficoltà della Tesla nel mantenere le sue promesse in materia di lanci di nuovi prodotti, sono state lanciate poco dopo la decisione della Casa di cancellare dal suo sito web il crono-programma produttivo del pickup elettrico. Il nuovo modello, destinato a garantire alla Tesla una presenza in un segmento estremamente popolare e redditizio del mercato statunitense, è stato presentato nel 2019 ma da allora ha subito diversi ritardi, per lo più legati alle particolari specifiche tecniche e alle relative difficoltà produttive: inizialmente, la sua produzione doveva iniziare alla fine del 2021, ma lo scorso agosto è stata posticipata di un anno.

0x0-Cybertruck_04

A breve nuovi aggiornamenti. A ogni modo, l’amministratore delegato Elon Musk, tramite il suo account su Twitter, ha indicato di recente l’intenzione di fornire un aggiornamento sul crono-programma in occasione della conference call sui risultati finanziari annuali e trimestrali, in calendario per il 26 gennaio prossimo. Lo stesso Musk, in risposta alla precisa richiesta di un suo follower di avere maggiori informazioni sul pickup, ha sottolineato le difficoltà produttive affrontate negli ultimi mesi dall’azienda definendo il 2021 come “un incubo della catena di approvvigionamento”. In attesa di dettagli, l’imprenditore ha comunque fatto il suo solito annuncio controcorrente: da ora in poi, il merchandising della Tesla può essere acquistato pagando in Dogecoin, una delle criptovalute più popolari del momento.

COMMENTI

  • Dalle mie parti il freddo invernale arrivato da una quindicina di giorni sta mandando in crisi la rete elettrica locale. La recente diffusione del riscaldamento a pompa di calore (sono comunque ancora una minoranza...) assorbe troppo e la persistente nebbia ha lasciato i powerwall (per i benestanti che se io sono potuti permettere) a secco. E siamo nemmeno all'inizio...
  • Ma quelle forme con angoli squadrati e quasi aguzzi sono omologabili in Europa?
  • IO STO GIRANDO IN ELETTRICO DAL 2013. CHEMMIFREGA ATTENDERE SEI 6 MESI IN PIU'?
     Leggi le risposte
  • Quindi arriverà prima la Tonale? Incredibile!!!
  • Parafrasando Carcarlo Pravettoni portemmo dire: "intanto in borsa il titolo si impenna!"
  • Ogni tanto qualche buona notizia, fossi in loro farei direttamente 2123 per essere sicuri ! Ricorda vagamente una DMC, mi aspetterei di vederlo in " Ritorno al Futuro VIII " .
  • Di conseguenza anche George Lucas ha dovuto rimandare l'inizio delle riprese del nuovo episodio di Star Wars .... (-_-) .....
     Leggi le risposte