Nuovi Modelli

BMW
Aggiornamenti di gamma per Serie 2, Serie 4 Gran Coupé, M3 ed M4

BMW
Aggiornamenti di gamma per Serie 2, Serie 4 Gran Coupé, M3 ed M4
Chiudi

La BMW introduce per l'estate una serie di aggiornamenti per i propri modelli, rendendo disponibili nuove combinazioni dei powertrain e modificando le dotazioni e gli accessori disponibili. Le novità saranno proposte a partire dal mese di luglio, quando si apriranno anche gli ordini per la variante restyling della Serie 3.

Due versioni a trazione posteriore per la Serie 2 Coupé. Per la Serie 2 Coupé è prevista l'introduzione del BMW Curved Display con sistema operativo 8.0, lo stesso già disponibile per la Active Tourer e per la rinnovata Serie 3. Nella gamma della due porte debuttano inoltre la motorizzazione benzina base, la due litri turbo 218i da 156 CV e 146-160 g/km, e la M240i nella versione due ruote motrici con il sei cilindri 3.0 da 374 CV. Entrambe offrono di serie il cambio automatico otto marce: la prima tocca i 100 km/h da fermo in 8,7 secondi, mentre la seconda sbriga la questione in appena 4,7 secondi. Per tutte le Serie 2 Coupé infine sono ora previsti di serie i paddles al volante.

Le plug-in hybrid della Serie 2 Active Tourer. La gamma della Serie 2 Active Tourer si completa con l'introduzione delle annunciate varianti plug-in hybrid a trazione integrale. Si tratta delle 225e xDrive da 245 CV e della 230e xDrive da 326 CV, entrambe dotate del motore tre cilindri 1.5 turbo abbinato all'unità elettrica e capaci di percorrere tra gli 82 e i 93 km a zero emissioni. La più potente 230e è capace di toccare i 100 km/h da fermo in 5,5 secondi (6,7 per la 225e) ed il caricabatterie di bordo offre una potenza di 7,4 kW per recuperare il 100% di energia in circa due ore e mezza. Per chi invece preferisce il diesel, la Serie 2 Active Tourer viene ora declinata anche nella variante 223d xDrive con il mild hybrid 48 volt, capace di 211 CV e 400 Nm, per un consumo medio omologato di 4,6-5,1 l/100 km e 121-133 g/km di CO2. 

Due modelli M Performance per la Serie 4 Gran Coupé. Anche per i clienti della Serie 4 Gran Coupé sono previste due nuovi motorizzazioni. Si tratta della M440i da 374 CV e della 430d xDrive con il mild hybrid 48 volt da 286 CV, entrambe dotate di serie del cambio automatico otto marce. La versione a benzina tocca i 100 km/h in 5 secondi netti, mentre la diesel unisce prestazioni brillanti con consumi contenuti: 5,5-6,0 l/100 km e 145-158 g/km di CO2. 

L'M Sport Package Pro. Per tutte le versioni M della Serie 4 Gran Coupé, per la i4 M50 e per le Serie 5, Serie 6 Gran Turismo, X5, X6 e Z4 viene inoltre reso disponibile il nuovo M Sport Package Pro che include finiture esterne High Gloss Shadow Line, gruppi ottici oscurati, impianto frenante M Sport con pinze rosse e cinture di sicurezza nei colori M. Per la sola Serie 5 berlina è previsto anche uno spoiler posteriore specifico di colore nero.

M3 ed M4. Per le sportive M3 ed M4, per le quali non sono state annunciate per il momento modifiche estetiche collegate al restyling della Serie 3, la BMW ha confermato l'adozione di alcune nuove dotazioni. Sulla M3 berlina verrà installato il BMW Curved Display e verranno aggiunti alla lista degli optional l'Innovation Package, la piattaforma di ricarica wireless, nuove finiture della plancia e la tinta esterna Individual Frozen Pure Grey. Per la M4 Coupé sono invece previste grafiche personalizzate per il vano motore e per la carrozzeria.

Aggiornamento remoto per l'infotainment. La BMW ha infine confermato l'introduzione di un aggiornamento per l'Operating System 8 e nello specifico del sistema di navigazione BMW Maps e dell'Intelligent Personal Assistant. La navigazione potrà contare su una grafica rivista e punti di interesse ampliati, inoltre per i modelli elettrificati è prevista la possibilità di sfruttare nuove opzioni del sistema di geofencing eDrive Zone e di salvare profili personalizzati con i punti di ricarica utilizzati di frequente. L'assistente virtuale sarà invece capace di suggerire l'utilizzo dei dispositivi di bordo: ne saprà descrivere nel dettaglio il funzionamento e potrà richiamare l'attenzione del guidatore sui dispositivi non ancora utilizzati.

COMMENTI

  • Le case automobilistiche ci prendono per i fondelli. Hanno costi di produzione inferiori ma prezzi di listino esorbitanti. Le case europee sono le peggiori.
  • Comunque è triste vedere come oggi è tutto "guidato" dalla riduzione dei costi. Un unico pianale dalla serie 2 alla serie 7, stesso mega display per tutta la gamma (o quasi). Motori 6 cilindri ormai relegati solo nell'alto di gamma. Cambio manuale in pratica sparito. Tuttavia le auto costano sempre di più senza più una differenziazione tra modelli di ingresso nel mondo BMW e top di gamma. Per fortuna rimangono, come usato, tutti i modelli con sigla di sviluppo E.
  • Sarebbe interessante una prova della 223d della 2 Active Tourer …. Quindi anche il Diesel si può ibridizzare!
     Leggi le risposte
  • ma la 220i?
  • Beh, non male! Ho ordinato la Serie 2 Coupé in ottobre, prima ancora che “uscisse”, in pratica. Ad oggi non mi è ancora arrivata (in consegna i primi giorni di giugno, dicono), ma subisce già delle modifiche. Per fortuna che sono modifiche peggiorative (il televisorone al posto del cruscotto se lo possono tenere), ma non ci siamo proprio!
  • Capisco che la plancia della serie 2 coupé è la stessa della serie 3,ed era ovvio che avrebbe adottato il mega schermo curvato, ma è appena stata immessa sul mercato e le consegne sono iniziate da circa 2 mesi. Per me un grande autogol di BMW, soprattutto per il target sportivo per la quale era stata sviluppata. Era rimasta una delle poche BMW, per me, ancora accettabile, soprattutto ora con l'introduzione della M240i con la sola trazione posteriore, ma l'introduzione del curved display ha rovinato tutto. Ecco un'altra auto che può rimanere nei piazzali dei concessionari.
     Leggi le risposte