Nuovi Modelli

Ferrari
Vigna: "Nessun intoppo, la Purosangue debutta a settembre"

Ferrari
Vigna: "Nessun intoppo, la Purosangue debutta a settembre"
Chiudi

“Il programma procede come previsto: sarà presentata a settembre e le consegne partiranno all’inizio del prossimo anno, come abbiamo già annunciato. È sulla strada giusta e non c’è nulla di negativo di cui parlare”. Con queste parole Benedetto Vigna, amministratore delegato della Ferrari, ha confermato le tempistiche per la presentazione e il lancio commerciale della Purosangue, il primo modello a ruote alte nella storia della Casa di Maranello.

La prima EV? Una vera Ferrari. Vigna, nel corso di una conference call sui risultati trimestrali, è intervenuto anche sulla prima elettrica, confermando, pure in questo caso, la tempistica di lancio. "Sveleremo nel 2025 la nostra prima Ferrari 100% elettrica. Avrà diverse caratteristiche uniche, sarà una sportiva come ogni Ferrari e garantirà un’esperienza di guida come una vera Ferrari. Non vorrei essere troppo specifico, ma offrirà qualcosa di davvero unico”, ha messo in chiaro l’amministratore delegato, ricordando come l’elettrica sarà una delle 15 novità previste dal piano industriale al 2026. “Tra queste – ha proseguito – ci sarà anche la tanto attesa, nuova supercar che sarà un capolavoro di innovazione, design e performance”.  Vigna ha quindi evidenziato i progressi dell’azienda emiliana nel suo “viaggio per l'elettrificazione” e il suo posizionamento “molto buono” per “affrontare la transizione tecnologica”. “L'elettrificazione rappresenta per noi una grande opportunità per rispondere alle esigenze dei clienti e per continuare a realizzare Ferrari uniche”, ha aggiunto il manager, ricordando, ancora una volta, come la Casa abbia intrapreso la “strada per l'elettrificazione già nel 2009 con la Formula 1”. Successivamente è arrivata la prima ibrida, la LaFerrari, e oggi la nella gamma del Cavallino ci sono quattro modelli con propulsori elettrificati. 

In F.1 si lotta ancora per il titolo. Vigna ha inoltre escluso ipotesi di guida autonoma e ha espresso “grande fiducia per il 2022 e gli anni successivi” anche grazie a una raccolta ordini record in tutto il mondo e a prova di cancellazioni e nonostante un contesto reso difficile da numerose problematiche. A tal proposito, uno dei temi più caldi è rappresentato dall’aumento dei costi energetici: “C'è un impatto, ma siamo agili a sufficienza per reagire ai costi aggiustando la nostra offerta in termini di prezzo, ma al momento non ci sono particolari preoccupazioni per l'approvvigionamento energetico". Anche perché la Ferrari sta mettendo in atto una serie di misure per ridurre i rincari, come dimostrato da un dato: il fabbisogno di energia per la produzione di una singola auto è stato ridotto del 3% e l’obiettivo è arrivare alla fine dell’anno a un -5%. Sempre sul fronte produttivo, Vigna ha chiarito come il secondo semestre vedrà una crescita dei volumi inferiore ai primi sei mesi per ragioni legate anche al minor numero di giorni lavorativi. Stessa previsione riguarda la produzione programmata per il 2023: “Sarà inferiore a quella del 2022”. Infine, un passaggio sulla Formula 1 e sulle tante occasioni di vittoria andate perse, come all’ultimo gran premio d’Ungheria. “La Formula 1 è nel nostro Dna. Significa che dobbiamo prestare attenzione a tutti i dettagli, è una continua occasione per imparare. Continuiamo a lottare per la vittoria del campionato”, ha concluso.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Ferrari - Vigna: "Nessun intoppo, la Purosangue debutta a settembre"

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it