Primo contatto

Skoda Octavia
Le impressioni di guida della 1.0 TSI

Skoda Octavia
Le impressioni di guida della 1.0 TSI
Chiudi

Non soddisfatto di essersi inserito nelle famiglie dell’Audi A3, della Seat Leon e della Volkswagen Golf, il piccolo tre cilindri TSI da 1 litro con 115 CV estende ancora il suo raggio d’azione e approda anche in quella della più robusta Skoda Octavia. È la novità di punta delle rinnovate gamme sia della berlina sia della wagon che, tra l’altro, ora sono disponibili in Italia anche nell’inedito allestimento Style. È una configurazione che completa l’upgrading dei contenuti, di serie o a richiesta, con cui si presenta da questi giorni la best seller di casa Skoda. Infatti, è un pacchetto che include alcune tecnologie come i fari bi-xeno adattivi e gli interni di pelle/Alcantara, per citare solo le componenti di maggiore rilievo, proposto a una cifra inferiore di 1.000 euro rispetto a quella che scaturirebbe conteggiando ogni singolo accessorio.

Downsizing razionale. La scelta di trapiantare il 1.0 TSI, quindi turbo a iniezione diretta di benzina, sotto il cofano delle Octavia può stupire se ci si limita a considerare il fatto che questa Skoda è dimensionalmente più grande delle citate consanguinee degli altri marchi del Gruppo Volkswagen. Infatti, ha una personalità in grado di interpretare meglio il ruolo di vettura per famiglia, poiché è capace di ospitare anche cinque persone e offre notevoli possibilità di carico. Fattori che, sulla carta, possono suscitare giusti dubbi sulla sintonia che può avere con una vettura di questo tipo un’unita del settore “1 litro” e con una frazionatura a tre cilindri rispetto a quella dell’1.2 TSI, di cui prende il posto. In realtà, l’Octavia sebbene di robusta corporatura vanta un peso forma (di poco superiore a 1.200 kg) analogo a quello, per esempio, della corrispondente Golf. L’equazione è risolta, quindi, dalla sostanziale identità della massa dell’Octavia con quella dei modelli citati, nonché dal fatto che questo tre cilindri vanta una potenza leggermente superiore (5 CV) e una coppia maggiore (200 anziché 175 Nm) a quelle messe in campo dal quattro cilindri con cui s’avvicenda. Inoltre, imprime all’Octavia berlina prestazioni superiori (202 km/h e 9,9 sec sullo 0-100, secondo la Casa) rispetto a quelle offerte dal 1.2 TSI, ma a fronte di consumi medi dichiarati migliori: 22,2 km/l.

Andante con brio. Passando alla prova dei fatti, va detto che il piccolo tre cilindri abbinato al cambio manuale a sei marce si rivela all’altezza della situazione, soprattutto se si tiene presente che non ha l’ambizione di stupire con effetti speciali. Dimostra, invece, di conferire all’Octavia un temperamento versatile e di non ridimensionare il buon confort generale offerto dalla stirpe. Infatti, s’avvia e poi funziona senza trasmettere vibrazioni e, a parte nelle situazioni in cui s’accelera o si riprende con decisione, mantiene una tonalità gradevole, che non tradisce la frazionatura con il timbro poco armonioso che affiora, invece, con motorizzazioni analoghe a ogni regime. Inoltre, soddisfa per la prontezza di risposta ai comandi dell’acceleratore, che lasciano al palo qualsiasi effetto turbo-lag, e con la complicità dell’azzeccata spaziatura del cambio sostiene la naturalezza della guida. Dà il meglio di sé, offrendo un’apprezzabile brillantezza, quando lo si sfrutta tra i 3.000 e 5.500 giri, tanto da non far rimpiangere cilindrate superiori. L’andamento appropriato della coppia, che permette di contare su un bel carico già a partire da 1.500 giri, consente anche di riprendere briosamente e progressivamente con le marce più alte dalle basse velocità. Ovviamente, nei limiti delineati dai numeri che il motore mette in campo. Insomma, la più piccola delle Octavia si muove con una disinvoltura proporzionalmente paragonabile a quella delle versioni più potenti, alle quali s’allinea anche con il comportamento rigoroso e, quindi, in modo tale da premiare la guidabilità istintiva.

L’Octavia berlina 1.0 TSI è in vendita con prezzi a partire da 19.950 euro, che salgono a 21.000 per la wagon.

Da Praga, Massimo Mambretti

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Skoda Octavia - Le impressioni di guida della 1.0 TSI

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it