Primo contatto

Skoda Octavia
Al volante della 1.0 TSI Wagon Style - VIDEO

Skoda Octavia
Al volante della 1.0 TSI Wagon Style - VIDEO
Chiudi

Senza fare troppo rumore, la terza generazione della Skoda Octavia, nata quattro anni fa, è passata da straniera più venduta in Germania a familiare più venduta in Europa. Il suo trucco è stato quello di sfruttare al meglio l’immagine e la sostanza, ovvero i componenti, del Gruppo Volkswagen, riuscendo a proporsi con prezzi inferiori anche di qualche migliaio di euro. Ora arriva il momento di un profondo restyling e l’Octavia punta come mai prima anche allo stile, oltre che sulla razionalità che l’ha contraddistinta finora.

Nuova Skoda Octavia: primo incontro in Portogallo

Dimensioni (quasi) invariate. Quanto a dimensioni, la station resta praticamente identica (467 centimetri di lunghezza, uno in più per via dei paraurti ridisegnati). Cambia l’aspetto, grazie ai nuovi gruppi ottici, non più "monopezzo", ma suddivisi in due elementi, con proiettori full Led nel caso della Style, e alla calandra ridisegnata. Tra le principali novità, debutta l’accoppiata tra il tre cilindri 1.0 TSI, che come motore era già disponibile, con il cambio a doppia frizione Dsg a sette marce. E per il primo test sulle strade del Portogallo, abbiamo scelto questa motorizzazione.

2017-Skoda-Octavia-SW-14

Con il tre cilindri 1.0 TSI. I timori che possa essere un po’ “piccolo” per le caratteristiche dell’auto vanno subito riposti. D’altra parte, proprio sul fascicolo di Quattroruote di marzo (in edicola a fine mese) pubblichiamo la prova della Seat Ateca con questo propulsore (ma con il manuale a sei marce) e anche sulla crossover spagnola, cugina della Skoda, se l’è cavata alla grande. Cioè con prestazioni più che apprezzabili e consumi contenuti. Il tre cilindri trasmette pochissime vibrazioni e spinge con grande vigore tra i 2.000 e i 4.000 giri. Il dato dichiarato è di 20 km/litro e il computer di bordo nel nostro percorso ha segnato una media di circa 15-16.

Guida pulita e assistita. L’Octavia conferma le sue buone doti dinamiche: assetto rigido, ma non troppo, sterzo pronto e diretto, guida pulita e interventi dell’Esp solo se proprio si va a cercarli, e comunque puntuali. Con il restyling debuttano anche nuovi sistemi di assistenza alla guida, come il front assist con frenata d'emergenza in città e riconoscimento pedoni, l'avviso angoli bui, il rear traffic Albert per uscire senza rischi dai parcheggi in retro e l'ausilio per le manovre con rimorchi.

Tanto spazio a bordo. Il pregio più evidente della Octavia comunque, resta lo spazio a bordo, enorme. Si ritrova l'abitacolo con misure record, in particolare per le gambe di chi sta dietro. E il bagagliaio, anch'esso da primato nella categoria: 610 litri, che diventano 1.710 ribaltando il divano. Con lo schienale del passeggero giù, poi, si possono caricare oggetti lunghi tre metri.

Dotazione arricchita. Con le dotazioni di serie arricchite, la Style, protagonista di questo primo test, si rivela a tutti gli effetti una vettura di alta gamma: oltre ai fari full Led, sono inclusi i sensori di parcheggio anteriori e posteriori e il navigatore satellitare con touch screen da 8”. Sul nostro esemplare, però, c'è il sistema di infotainment Columbus, nuovo optional per l'Octavia, con un touch da 9,2 pollici che domina la plancia. In questo caso, nel cassetto davanti al passeggero si trova il lettore Dvd HD e il modulo wi-fi per trasformare l'auto in hotspot, con una sua Sim per il traffico dati. Infine, tra le novità all'interno ci sono la nuova grafica della strumentazione, sempre piuttosto classica e ben leggibile, e inserti a effetto metallo nell'interno delle portiere, con luci a Led per dare una luce soffusa nell'abitacolo. In poche parole, piccoli segnali di ricercatezza che fanno salire ancora, se ce ne fosse bisogno, la qualità percepita della media best seller Skoda.

Listini ritoccati. I prezzi sono stati ritoccati di un centinaio di euro rispetto alle precedenti versioni. In generale, le wagon costano circa 1.000 euro in più rispetto alle versioni berlina. Si parte da 21.150 euro per la Wagon 1.0 TSI Active, con cambio manuale, mentre la 2.0 TDI 150 CV Ambition costa 26.620 euro.

Da Porto, Andrea Sansovini

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Skoda Octavia - Al volante della 1.0 TSI Wagon Style - VIDEO

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it