Lamborghini Urus Al volante della super-Suv in anteprima esclusiva - VIDEO

Alessio Viola da Imola, Alessio Viola
×
 

La presentazione ufficiale è prevista per il prossimo 4 dicembre. Ma noi, la Lamborghini Urus, siamo già riusciti non solo a vederla da vicino, ma anche a guidarla. Per di più in pista, sul leggendario circuito di Imola.

Lamborghini Urus, al volante della Super-Suv in anteprima esclusiva

Pensata anche per i cordoli. Sì, perché la Urus non è la classica sport utility, ma una vera e propria super-Suv, che, secondo i progettisti di Sant’Agata Bolognese, si può guidare tranquillamente anche tra i cordoli. Le prestazioni, del resto, sono più da supercar che da auto a ruote alte. Il motore è un V8 biturbo in grado di erogare la bellezza di 650 CV. Ma la Urus non sarebbe riuscita a diventare la Suv più veloce del mondo senza l’aiuto di altri due preziosi alleati: da un lato, il cambio automatico ZF a otto marce, dall’altro, la trazione integrale permanente. 

Game changer. Degna erede della LM002, la Lamborghini Urus punta a riscrivere le regole del gioco nel dorato mondo delle sport utility ad altissime prestazioni, con l’obiettivo di porsi ancora più in alto rispetto a Porsche Cayenne e Maserati Levante. Per sapere com’è da guidare non vi resta che guardare il nostro video. Per vedere com’è fatta fuori, invece, bisognerà aspettare la presentazione ufficiale della prossima settimana, dal momento che l’esemplare del nostro test era ancora celato dalle ultime camuffature.

Paolo Camporesi

Cari signori ormai dobbiamo farcene una ragione oggi la Lamborghini come molte altre aziende dei più svariati settori del nostro paese (vedi Pirelli, Telecom Italia, Bulgari, Parmalat, Ansaldo Breda, BNL solo per citare la punta dell’iceberg) non è più italiana. UN’AZIENDA È DI CHI LA POSSIEDE e di chi la gestisce con le proprie competenze manageriali e tecniche usando il proprio potere decisionale per dirigerla ed amministrarla creando valore alla proprietà. Punto. La Lamborghini di oggi non è più la Lamborghini ante Audi, è un’altra azienda. Poi possiamo convenire che il marchio è italiano e di quelli prestigiosi, che è assemblata in Italia da personale italiano con un presidente italiano e che l’indotto crea posti di lavoro in Italia, ma tutto è così perché le decisioni prese in Germania hanno voluto così, si usano protocolli e procedure tedesche, si sfruttano tecniche, ricerche, filosofia e capacità industriali tedesche, potrebbe essere costruita in altre fabbriche del gruppo se la proprietà tedesca decidesse in tal senso, (anzi non vorrei sbagliare ma mi sembra che il passato governo abbia sborsato 80 milioni di euro per convincere VW a farla assemblare in Italia invece che in Germania). Non dobbiamo meravigliarci che usino componentistica, motori e telai VW, è normale, anzi doveroso per un’azienda che vuole contenere i costi, sfruttare le economie di scala e puntare agli utili. Il marchio e la sua storia sono usati solamente per differenziare il prodotto dagli altri modelli e creare un alone di esclusività destinato a clienti super danarosi. Quello che voglio dire è che si è persa la nostra identità e l’italianità pur con tutti i suoi difetti. Da ragazzo eravamo un gruppo di amici appassionati di motori. Facevamo le corse (che scavezzacolli!) tra BMW 2002 tii ed Alfa 2000 discutendo sulla tecnologia motoristica italiana contro quella tedesca, oggi se confrontiamo una Urus con una Bentayga od un altro prodotto di pari gamma del gruppo VW raffrontiamo solamente modelli figli della stessa tecnica e della stessa filosofia industriale, non c’è più spazio per il nostro know how e la nostra industria e non mi consola certamente il torello del marchio, anzi mi fa venire rabbia. Ve la potreste immaginate una Ferrari con un motore Ford, Jaguar o Lamborghini, che Ferrari sarebbe e che significato avrebbe più il cavallino sul cofano! Per chiudere intendo dire che il nostro bistrattato paese in tutti i settori non è stato e non è in grado, salvo rare eccezioni, di fare il salto di qualità per essere protagonista a livello globale e non riesce in alcun modo a fare sistema. Stiamo vendendo l’Italia a pezzi e Tedeschi, Francesi e Cinesi si accaparrano le parti migliori con l’approvazione della nostra classe politica che dall’alto della propria inefficienza ed inettitudine osserva e inneggia al made in Italy che crea ricchezza da trasferire ad aziende straniere. Qui chiudo veramente e speriamo, incrociando le dita, che tra qualche tempo non dovremmo fare un confronto tra una A4 ed una Giulia entrambe motorizzate VW.

COMMENTI

  • Cari signori ormai dobbiamo farcene una ragione oggi la Lamborghini come molte altre aziende dei più svariati settori del nostro paese (vedi Pirelli, Telecom Italia, Bulgari, Parmalat, Ansaldo Breda, BNL solo per citare la punta dell’iceberg) non è più italiana. UN’AZIENDA È DI CHI LA POSSIEDE e di chi la gestisce con le proprie competenze manageriali e tecniche usando il proprio potere decisionale per dirigerla ed amministrarla creando valore alla proprietà. Punto. La Lamborghini di oggi non è più la Lamborghini ante Audi, è un’altra azienda. Poi possiamo convenire che il marchio è italiano e di quelli prestigiosi, che è assemblata in Italia da personale italiano con un presidente italiano e che l’indotto crea posti di lavoro in Italia, ma tutto è così perché le decisioni prese in Germania hanno voluto così, si usano protocolli e procedure tedesche, si sfruttano tecniche, ricerche, filosofia e capacità industriali tedesche, potrebbe essere costruita in altre fabbriche del gruppo se la proprietà tedesca decidesse in tal senso, (anzi non vorrei sbagliare ma mi sembra che il passato governo abbia sborsato 80 milioni di euro per convincere VW a farla assemblare in Italia invece che in Germania). Non dobbiamo meravigliarci che usino componentistica, motori e telai VW, è normale, anzi doveroso per un’azienda che vuole contenere i costi, sfruttare le economie di scala e puntare agli utili. Il marchio e la sua storia sono usati solamente per differenziare il prodotto dagli altri modelli e creare un alone di esclusività destinato a clienti super danarosi. Quello che voglio dire è che si è persa la nostra identità e l’italianità pur con tutti i suoi difetti. Da ragazzo eravamo un gruppo di amici appassionati di motori. Facevamo le corse (che scavezzacolli!) tra BMW 2002 tii ed Alfa 2000 discutendo sulla tecnologia motoristica italiana contro quella tedesca, oggi se confrontiamo una Urus con una Bentayga od un altro prodotto di pari gamma del gruppo VW raffrontiamo solamente modelli figli della stessa tecnica e della stessa filosofia industriale, non c’è più spazio per il nostro know how e la nostra industria e non mi consola certamente il torello del marchio, anzi mi fa venire rabbia. Ve la potreste immaginate una Ferrari con un motore Ford, Jaguar o Lamborghini, che Ferrari sarebbe e che significato avrebbe più il cavallino sul cofano! Per chiudere intendo dire che il nostro bistrattato paese in tutti i settori non è stato e non è in grado, salvo rare eccezioni, di fare il salto di qualità per essere protagonista a livello globale e non riesce in alcun modo a fare sistema. Stiamo vendendo l’Italia a pezzi e Tedeschi, Francesi e Cinesi si accaparrano le parti migliori con l’approvazione della nostra classe politica che dall’alto della propria inefficienza ed inettitudine osserva e inneggia al made in Italy che crea ricchezza da trasferire ad aziende straniere. Qui chiudo veramente e speriamo, incrociando le dita, che tra qualche tempo non dovremmo fare un confronto tra una A4 ed una Giulia entrambe motorizzate VW.
  • non è colpa di nessuno se oggi un certo modo di vivere l'auto non esiste più. per la mia età ho conosciuto solo i racconti delle antiche glorie, quando un costruttore di trattori poteva permettersi di diventare un costruttore di automobili. e che automobili. oggi certi "lussi" se li possono permettere solo costruttori in grado di beneficiare delle economie di scala, croce e delizia dell'automobilismo dei giorni nostri. per questo credo che figure quali enzo ferrari, ferruccio lamborghini, i fratelli maserati e lo stesso giovanni agnelli, più innovatori nei fatti che nelle dichiarazioni, oggi non storcerebbero affatto il naso di fronte all'opportunità di sfruttare mode e tecnologie imperanti ed altrui. c'è una differenza abissale tra la urus e la bentayga: la prima è stata sviluppata per essere una lamborghini a ruote alte, la seconda è la volgare rimarchiatura di cattivo gusto di un modello tedesco, la concretizzazione di come i tedeschi vedono lo stile britannico. e per fortuna che a sant'agata c'era prima winkemann e ora domenicali e non piech o de meo
  • Con quest'auto devono monetizzare, quindi ci sta il ricarrozzamento di q7/Cayenne non possono ancora mantenere per anni un ottima struttura che quasi non porta profitti, stessa cosa che han fatto con bentayaga Bentley. Sono passati quasi 6 anni dal prototipo di urus ma non vedo evo nel design, anzi secondo me l'ha quasi interpretato meglio che Toyota, si vedono solo adattatamenti al telaio Audi/vw ed economie come maniglia stile polo... quando la maniglia scomparsa che aveva il prototipo ce la anche velar che parte da 60/70k euro non da 200/250... Alla fine cmq l'auto farà scena ed è perfetta per la potenziale clientela... speriamo che venda perché porta lavoro e pil in Italia
  • devo ammettere che sono un po' deluso,leggendo i pochi dati e le caratteristiche:mi pare una Cayenne elaborata.mi aspettavo qualcosa piu'..Lamborghini,cioe' molto piu' eccessivo,tipo un V10(dodici magari...)sia pur turbo.
     Leggi risposte
  • Una Lamborghini con il motore dell' Audi A6 RS avant ... mi sembra proprio un insulto, sull'altare delle sinergie e per incrementare le vendite e i profitti, ma così si perde quell'alone di esclusività che ha fatto di questa marca il suo cavallo di battaglia; ops scusate Toro di battaglia
     Leggi risposte
  • una cosa che nessuno ha scritto è che la la Lamborghini apre la strada per lo scontro prestazionale anche nel campo delle vetture rialzatate tra gli attuali costruttori di supercar. Assodato che la prima è stata la Lamborghini, forse per il suo passato con LM 002 e trattori, che rendono meno "traumatico" il passaggio da una vettura rasoterra ad una alta, dobbiamo pensare che tra qualche anno anche gli altri scenderanno in campo con la loro proposta. Ferrari ha già praticamente detto che ne farà uno pure lei (rimangiandosi quanto aveva detto nhel recente passato...) e penso proprio che prima o poi vedermo anche una Mc laren "alta". Ci sarà la battaglia dei tempi sul giro al Nurburgring anche di queste auto e magari anche una gara sulle dune del Qatar o posti del genere. Invece la gente preferisce dar sfogo alla propria "intelligenza" facendo notare che la componentistica è Audi: ma che dovrebbe essere, scusate , la componehtistica, forse Fiat? O forse pensate che sulle Ferrarii e Maserati non ci siano componenti del gruppo Fiat? ma forse pensate che li comprino alla Mercedes...
     Leggi risposte
  • insomma sono arrivate le puntuali e attese stroncature dei "Marchionne fan boys" che vedono Lambo come il fumo negli occhi, (a proposito manca Night Prowler, che fine ha fatto???), in realtà a parte l'immancabile carry over di componenti del gruppo tedesco questa resta un'auto costruita in italia e che porta sul frontale uno dei marchi vanto del made in italy nel mondo, dunque al di la della qualità del prodotto e dell'utilità dello stesso spero vivamente che i vari sceicchi arabi, yuppies cinesi e tycoons americani la comprino in massa, ...... vederla sulle nostre strade e con targa italiana temo sarà rarissimo......
     Leggi risposte
  • Auto senza senso con queste potenze mostruose difficili da controllare per il 90% dei guidatori e che comunque con i traffico di ora e l'inquinamento che emettono:in particolare il co2 che è direttamente proporzionale al consumo e non esistono filtri per bloccarlo poi,bloccano auto benzina euro 2 che consumano 1/4 di questa.Mio parere personale e fanno bene a produrla se il mercato lo chiede.
  • Gran sviolinata sulle qualità dinamiche e la tenuta… grazie tante! Parliamo di trazione integrale Audi che ha insegnato fino a ieri come si fa e di potenze massime sufficienti per tre auto. Non riesco a metabolizzare. Una volta per “andare forte” si acquistavano auto affilate coi sedili rasoterra e più erano basse più avevano da raccontare e maggiore era il prestigio. È questa l’evoluzione della specie?
     Leggi risposte
  • Ritorno alle origini. Nata fabbrica di trattori, si rimette a fare trattori, ma almeno quelli di una volta erano originali.
     Leggi risposte
  • il volante è quello della q5, e pure il resto... mah
     Leggi risposte
  • come tutti queli di "vecchia scuola" non sono ne mai sarò un patito di macchine rialzate, però devo ammettere che questo modelllo di Lamborghini mi pare avere tante analogie con un campione di decathlon: non vincerebbe l'oro olimpico in nessuna delle varie specialità, ma nell'insieme della sua ecletticità e davvero mostruoso ed imbattibile. Chapeau!
     Leggi risposte
  • Uhhhh un Audi ricarrozzata! Facciamocene una ragione ci sono in giro Mercedes ricarrozzate da Chrysler ricarrozzate Maserati.
     Leggi risposte
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19762/2017-Lamborghini-Urus-camo-11-iloveimg-resized.jpg Lamborghini Urus, al volante della Super-Suv in anteprima esclusiva http://tv.quattroruote.it/premiere/video/lamborghini-urus-al-volante-della-super-suv-in-anteprima-esclusiva Première
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19428/14.PNG Come nascono le supercar? Vi portiamo nella fabbrica Lamborghini! http://tv.quattroruote.it/eventi/video/come-nascono-le-lamborghini-vi-portiamo-in-fabbrica Eventi
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19425/poster_016.jpg Ecco la nuova Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO http://tv.quattroruote.it/premiere/video/ecco-la-nuova-lamborghini-hurac-n-super-trofeo-evo Première
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19407/poster_001.jpg Teaser - Le prime immagini della Lamborghini Huracán Performante http://tv.quattroruote.it/flash/video/teaser-le-prime-immagini-della-lamborghini-hurac-n-performante Flash
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19368/poster_9760d532-2be3-4260-b52c-5bbf3e1b7020.jpg La nuova Lamborghini Aventador S Roadster debutta al Salone di Francoforte http://tv.quattroruote.it/news/video/la-nuova-lamborghini-aventador-s-roadster-debutta-al-salone-di-francoforte News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19332/poster_006.jpg Lamborghini Urus, lancio il 4 dicembre http://tv.quattroruote.it/news/video/lamborghini-urus-lancio-il-4-dicembre News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19320/poster_019.jpg Lamborghini Aventador S Roadster, il sound del V12 en plein air - LIVE http://tv.quattroruote.it/eventi/video/lamborghini-aventador-s-roadster-il-sound-del-v12-en-plein-air-live Eventi
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/18872/poster_015.jpg Il giro di pista con la Lamborghini Aventador S 6.5 V12 http://tv.quattroruote.it/centro-prove1/video/il-giro-di-pista-con-la-lamborghini-aventador-s-6-5-v12 Centro prove
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/18822/poster_019.jpg Lamborghini Huracán Performante, la prova in pista a Imola http://tv.quattroruote.it/premiere/video/premiere-lamborghini-huracan-performante Première
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/18629/poster_016.jpg Stefano Domenicali ci parla della Urus, la prima Suv Lamborghini http://tv.quattroruote.it/flash/video/stefano-domenicali-ci-parla-della-urus-la-prima-suv-lamborghini Flash

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    È tutto nuovo, nella grafica e nei contenuti, il numero di novembre di Quattroruote, che vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI PER LA TUA AUTO

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca

    SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati

    Calcola il tuo tagliando

    ×
    Lorem ipsum dolor

    Cerca gli pneumatici più adatti a te

    Oltre 23.000 pneumatici a prezzi incredibili.
    In collaborazione con
    Dimensioni
    Larghezza
    • Larghezza
    Altezza
    • Altezza
    Diametro
    • Diametro
    Tipologia
    Cerca

    Cerca annunci usato

    Marca
    Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CITROEN
    • DACIA
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • HONDA
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MAZZANTI
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PAGANI
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROLLS ROYCE
    • ROMEO FERRARIS
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TAZZARI EV
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Modello
    Seleziona
    • Seleziona
    Prezzo

    da a

    CAP

    PROVE SU STRADA QUATTRORUOTE

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona