Primo contatto

Volkswagen Polo GTI
Al volante della 2.0 TSI da 200 CV - VIDEO

Volkswagen Polo GTI
Al volante della 2.0 TSI da 200 CV - VIDEO
Chiudi

Non bastano tre lettere per fare una sportiva, ma se queste sono GTI il risultato è praticamente assicurato. La versione ad alte performance della sesta serie della Volkswagen Polo è tra le più potenti di sempre grazie a un 2.0 TSI da 200 CV proposto, per ora, solo con cambio automatico Dsg. I puristi, invece dovranno aspettare il prossimo anno, quando verrà lanciato anche il cambio manuale a sei rapporti.

Volkswagen Polo GTI: abbiamo guidato la 2.0 TSI da 200 CV

Due litri. Dopo aver abbandonato i precedenti 1.4 e 1.8 TSI, la Polo GTI è passata a un’evoluzione del 2.0 litri turbo che equipaggiava, oltre che la sorella maggiore Golf, anche la versione a tiratura limitata WRC. Rispetto a quest’ultima i cavalli sono 20 in meno, ma in un duello ad armi pari con la precedente GTI, il nuovo modello ne ha 8 in più, per un totale di 200, tra i 4.400 e i 6.000 giri con 320 Nm di coppia massima espressi tra i 1.500 e i 4.350 giri. Se a questo si aggiungono il cambio automatico a doppia frizione Dsg a sei rapporti e il differenziale elettronico XDS si ottiene una delle Polo GTI più efficaci di sempre, tanto in strada quanto in pista. La sportiva, infatti, secondo la Casa scatta da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi e raggiunge i 237 km/h di velocità massima ma, nonostante queste prestazioni, i consumi dichiarati nel ciclo combinato si attestano sui 5,9 l/100 km. Per tenere a bada queste performance, la compatta a trazione anteriore si affida a un differenziale elettronico a bloccaggio elettronico che frena le ruote con minore aderenza inviando la coppia sulla ruota con più grip, così da mettere a terra senza troppi problemi tutta l’esuberanza del due litri turbo.

Sapore classico. Pur introducendo svariate tecnologie inedite, la Polo GTI non ha rinnegato le proprie origini. L’impostazione è quella che da sempre ha caratterizzato le versioni Gran Turismo Injection ma, per la prima volta, si abbina a dotazioni che fino a pochi mesi fa popolavano unicamente i listini di ammiraglie e grandi Suv. Un esempio è l’Active Info Display, lo schermo da 10,25 pollici che sostituisce il tradizionale quadro strumenti, combinando le proprie funzioni con quelle dell’impianto di infotainment connesso da 8” compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, oltre che con le applicazioni della Casa gestite dal Car-Net App Connect. I nostalgici apprezzeranno l’impostazione di guida, sportiva ma confortevole come da tradizione, e i rivestimenti di tessuto a quadretti Clark tipici degli allestimenti GTI.

2017-Volkswagen-Polo-GTI-39

Come va. Le novità tecniche, telaio in primis, si fanno sentire già dalle prime curve. La Polo GTI è stabile e precisa, risultando reattiva nei cambi di direzione anche per merito di uno sterzo lineare e abbastanza diretto. Di buon livello anche la taratura dell’assetto, rigido al punto giusto ma non per questo scomodo: il confort a bordo è quasi paragonabile a quello degli allestimenti più tradizionali. A questo si abbina un differenziale elettronico XDS che permette di scaricare con maggiore facilità i 200 CV del due litri sull’asfalto, rendendo la Polo GTI un’arma efficace anche tra i cordoli. Proprio il motore appare elastico grazie a una curva di coppia ben spalmata sull’arco d’erogazione: il 2.0 TSI è coinvolgente e offre prestazioni decisamente elevate per una compatta. Peccato solo per il sound, poco incisivo per una sportiva.

Highline sportiva. La Polo GTI arriverà nelle concessionarie italiane nei primi mesi del 2018 con prezzi nell’ordine dei 25.500 euro. La Volkswagen ha deciso di proporre in Italia la nuova GTI con un allestimento particolarmente ricco: la sportiva si basa sulla versione Highline e da questa riprende la dote tecnologica. Di serie vengono così proposti sia l’Active Info Display, sia l’impianto di infotainment Composition Media da 8” con App Connect e compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay. Oltre alle varie caratterizzazioni estetiche, come gli immancabili sedili di tessuto a quadretti Clark, non mancano dotazioni di sicurezza attiva come il Front Assist con frenata d’emergenza City e riconoscimento dei pedoni. Tra le svariate dotazioni disponibili a richiesta, infine, vi sono anche un impianto audio Beats da 300 Watt e un tetto panoramico in vetro.

COMMENTI

  • Paolo G. 14/12/2017 09:46 Scusate ma non essendo propriamente un genio informatico non ho capito se il commento si legge oppure no, io lo leggo. Comunque seguo le indicazioni di Vin Leo provando a reimpostarlo con la dritta per il sito: guillaume darding presentation moteur 2.0 tfsi Davide, non credo che la Golf gti monti il motore della nuova Polo e ti spiego perché. Quando è stata presentata la nuova Polo, in giugno, ho subito notato la differenza della plastica che copre il motore rispetto a quella della Golf che, oltre ad altri piccoli particolari, mi ha fatto dubitare che possano essere gli stessi motori. La certezza l'ho avuta un paio di mesi fa quando è stato comunicato uno dei pochi dati ufficiali del nuovo motore Polo: rapporto di compressione 11,65:1 che è quello del gen 3b mentre quello dei motori Golf è 9,6:1 differenza non da poco che certifica la diversità fra i due motori. Vin Leo, hai ragione. Purtroppo la stragrande maggioranza degli utenti sono attratti dal disegno dei cerchi, dal display più grande possibile, ricaricare lo smart e stare connessi con il mondo, e questo le case e le recensioni offrono. Saranno cose interessanti ma io parto dal motore, a seguire tutto il resto. Metto un link che potrebbe interessare. Ne avrei un altro ma ho qualche difficoltà, se risolvo poi lo metto.
     Leggi le risposte
  • Ormai è assodato che quando nei commenti si inseriscono dei link con degli indirizzi web, essendo quelle delle stringhe molto lunghe provocano una riformattazione del testo che va oltre il campo visivo, risultando conseguentemente illeggibile, ..... Così non bastava aver relegato i commenti dei lettori in un piccolo angolino dello schermo e serve la lente d'ingrandimento per leggerli, c'è anche questo problema, possibile che nessuno di Edidomus si sia preso la briga di verificarne il funzionamento prima della messa on line da parte della Software House che l'ha realizzato???
  • Non ho ancora letto nulla di ufficiale ma non credo che il motore sia quello della Golf. E' della stessa famiglia, ma non lo stesso motore. La Golf monta il motore EA888 Gen 3 mentre la Polo, giudicando dalle foto, dovrebbe montare l' EA888 Gen 3B, ultimo nato presentato da Audi nel 2015. Alesaggio e corsa sono gli stessi ma le differenze tecniche sono notevoli. Il cambiamento principale è stato avere spostato il sistema AVS (Audi Valvelift System) dalle camme di scarico a quelle di aspirazione, permettendo al nuovo motore di funzionare sia con il ciclo Miller modificato Audi (a bassi giri e bassi carichi) e l'iniezione indiretta del carburante (favorendo l'efficienza piuttosto che la potenza), sia con il classico ciclo Otto (alti giri e alti carichi) e iniezione diretta (favorendo la potenza). Nell'uso normale si sfrutterebbe maggiormente il ciclo Miller con l'iniezione indiretta e questo dovrebbe evitare l'installazione del filtro fap previsto, in futuro, anche sui benzina. Spero di non sbagliarmi in quanto penso sia un motore molto interessante.
     Leggi le risposte
  • Finalmente si sono dati una calmata con il downsizing! io francamente trovo ridicolo l'utilizzo di motori 1.0 con 140cv o addirittura motori a 3 cilindri per vetture medie ( BMW serie 3 e 2 )
  • Ma in Italia il dashpad in colore carrozzeria non è previsto nemmeno per la GTI, come del resto per la Highline?
     Leggi le risposte
  • C’è sempre tanto rosso che distingue le GTI dalle altre ma quegli inserti colorati sulla plancia sono eccessivi pittoreschi e fuori luogo. Passando oltre devo riconoscere che il pacchetto d’insieme per me è soddisfacente e supera in questo caso, tutte le perplessità ed il pregiudizio verso il marchio.
  • la prenderei solo per i sedili
  • Un raro caso di Downsizing al contrario, tra l'altro un 2.0 turbo (cubatura molto alta per una seg.B che ha il sapore di altri tempi) ma con "soli" 200 Cv, ne fanno un motore tranquillo dall'erogazione lineare più che sportivo. Ovviamente la differenza in chiave prestazionale la fanno poi le dimensioni e i pesi della Polo.....
     Leggi le risposte
  • Andate. A provarla. Che poi mi dite.
     Leggi le risposte
  • Continuo a pensare che i vecchi cerchi tipo disco di telefono erano nettamente più belli, sia per la polo sia per la golf, questi aggiungono nulla all'estetica, in ogni caso bel giocattolino!
     Leggi le risposte
  • quattro porte non si può vedere
     Leggi le risposte
  • Salve, si sa quando sarà ordinabile il cambio manuale? Nell'articolo c'è scritto l'anno prossimo, voglio sperare non si intenda il 2019, visto che qualsiasi Polo GTI arriverà nel 2018, non solo la manuale.
     Leggi le risposte
  • Inserisci qui il tuo commento
  • una polo da 237 km/h? e chi l'avrebbe mai detto!
     Leggi le risposte