Primo contatto

Toyota Mirai
800 km alla scoperta dell'idrogeno - VIDEO

Toyota Mirai
800 km alla scoperta dell'idrogeno - VIDEO
Chiudi

Quali sono le reali potenzialità dell’idrogeno? Per scoprirlo abbiamo effettuato a un viaggio di 800 km, dalla Danimarca al cuore della Germania, al volante di una Toyota Mirai. A bordo  della fuel cell giapponese abbiamo visitato una serie di realtà industriali, che hanno messo questo tipo di alimentazione al centro dei loro investimenti. 

800 km a idrogeno: si possono fare davvero? Il test con la Toyota Mirai

Costi elevati. I limiti sono ancora tanti e piuttosto evidenti, soprattutto in termini di costi. Ma abbiamo scoperto che l'idrogeno, nel prossimo futuro, potrebbe essere utile per alimentare diversi mezzi di trasporto (automobili, treni, aerei), ma anche per rendere sempre più efficienti i modelli energetici delle nostre città. Come vi raccontiamo nel nostro video!

COMMENTI

  • Penso che l'uso dell'idrogeno come diciamo vettore energetico, tipo la benzina per intenderci, sarà sempre più esteso e non solo per l'autotrazione. Io lo vedo anche come magazzino di energia alternativo alle batterie ed in aggiunta alle stazioni di pompaggio(quelle che, in presenza di eccesso di energia elettrica, rimandano l'acqua nei bacini più in alto per il successivo utilizzo nei momenti di picco dei consumi). Distributori di gas idrogeno e rete elettrica collegati fra loro permetterebbero di diminuire il consumo di combustibili fossili e diminuire drasticamente l'uso di batterie sia nei mezzi di trasporto che nelle singole abitazioni dotate di generatori di energia elettrica da fonti rinnovabili. Per le bombole non mi preoccuprei tanto, anche il metano arriva a pressioni di tutto rispetto(400 bar) e da che mi ricordo viene utilizzato da almeno 50 anni senza incidenti(a memeria mia). Comunque tempo fa avevo trovato qualcosa sull'utilizzo di serbatoi ad idruri metallici che dovrebbero per mettere di utilzzare il metano a pressioni più 'umane' ad uguale capacità. Ora però in rete non si trova più niente al riguardo(penso e spero sia solo per le difficoltà tecniche e i costi). Certo che andare verso soluzioni del genere porta a degli sconvolgimenti economici non da poco e non so se graditi da tutte le realtà, econimiche e non. Certo ancora che quando Toyota ha presentato la prima Prius in molti,mecompreso, non ci hanno creduto più di tanto. Ora però, a tiro lungo, si è visto che avevano ragione e forse è meglio prenderli decisamente più sul serio stavolta...
     Leggi le risposte
  • Si, la trazione a idrogeno promette bene ma, la sicurezza con le bombole come la mettiamo in caso di incidente? Già ci sono le vetture che usano il gas metano che sono fornite di bombole e mi sembra di non aver sentito problemi di questo tipo in caso di incidente, ma con l'idrogeno come sarà?
     Leggi le risposte
  • "Quali sono le reali potenzialità dell’idrogeno?" E' come a metà ottocento chi si chiedeva quali potevano essere le potenzialità della benzina.
     Leggi le risposte
  • p,er venderne 30000 sara' meglio che la rendano un po' meno strampalata...detto questo sono sorpreso dal consumo:1,1kg. di idrogeno per 100km. e' davvero poco.
     Leggi le risposte
  • Scusate la domanda e per quanto riguarda il rifornimento come funziona?????????
     Leggi le risposte
  • Molto interessante la soluzione idrogeno, dovremmo sviluppare queste tecnologie, se più costose economicamente ma più sostenibili dall'ambiente dove viviamo .
     Leggi le risposte
  • può battere la Duna per quanto è brutta XD
     Leggi le risposte
  • Sostituire il petrolio in toto con l'idrogeno non è facile, è un po' come con le batterie al litio. Però le sperimentazioni vanno avanti, bello per esempio il locomotore ad idrogeno. I giapponesi non scherzano, e fanno bene!