Mazda6 Al volante della 2.5 benzina e della 2.2 diesel

Roberto Boni da Palma di Maiorca, Roberto Boni
Mazda6
Al volante della 2.5 benzina e della 2.2 diesel
Chiudi
 

Tra le doti dei giapponesi c’è di sicuro quella di perseguire senza ripensamenti progetti a lungo termine. Nel caso della Mazda, oltre alla peculiare e controcorrente filosofia motoristica (benzina aspirati di cilindrata elevata, diesel con basso rapporto di compressione), c’è il desiderio di innalzare lo standard dei prodotti per entrare a far parte della ristretta (e remunerativa) categoria premium.

Più che un restyling. Con la nuova Mazda6 la Casa di Hiroshima fa un ulteriore passo in questa direzione. Più che le consuete modifiche estetiche, invero abbastanza limitate e da ascrivere alla categoria facelift, quello che fa la differenza sta nell’abitacolo e sotto la pelle. Infatti, l’allestimento Exclusive, se dotato dell’omonimo pacchetto di accessori, offre un ambiente di bordo molto appagante anche nei dettagli: i sedili di pelle nappa color marrone scuro sono riscaldati (pure dietro) e ventilati, la plancia ha fascia centrale scamosciata e parte frontale di legno pregiato giapponese, la strumentazione include un display centrale Tft da sette pollici con grafica molto chiara e leggibile, l’head-up display ora proietta le informazioni sul parabrezza e a impreziosire il tutto ci sono inserti satinati nella plancia, nei pannelli porta e nei sedili. I comandi, poi, sono belli da vedere e piacevoli da azionare: le manopole della climatizzazione e dell’impianto multimedia hanno la superficie godronata per facilitarne la presa ed emettono un "click" ben scandito quando girano, solo i tasti sul volante non sono altrettanto pregevoli. Insomma, a bordo dell’allestimento top della Mazda6 tutto è ben curato, fino a particolari quali i cassetti portaoggetti interamente floccati e le tasche delle porte (anche dietro) con fondo di gomma rimovibile per la pulizia. Ma la cura "premium" si trova anche in particolari nascosti: per esempio, per aumentare la silenziosità della vettura sono state adottate lamiere del pavimento e dei passaruota posteriori più spesse e altri interventi quali i finestrini anteriori con doppi vetri e il rivestimento del padiglione migliorato.

Benzina aspirato. Sono quindi curioso di verificare se tutto ciò si traduce in un effettivo innalzamento del confort e per questo mi metto al volante di una station wagon con propulsore un po' insolito, ovvero il benzina 2.5 aspirato da 194 cavalli con cambio automatico a sei marce (sviluppato e prodotto dalla stessa Mazda). Alle andature moderate questo motore si sente a malapena e anche se lo si spreme fino ai regimi più elevati mantiene un’apprezzabile rotondità grazie ai contralberi di equilibratura; la progressione, poi, è regolare anche se la spinta non è mostruosa: qui ci sono a disposizione "solo" 258 Newtonmetro a 4.000 giri. E il calo di regime tra una marcia e l’altra è pronunciato, visti i sei rapporti a disposizione. Comunque, a 130 si viaggia con una rumorosità molto contenuta, potendo poi contare su una dotazione di accessori completa, inclusi gli assistenti alla guida più importanti come il cruise control adattativo che funziona fino all’arresto della vettura, il mantenimento della corsia (un po' brusco), l’avviso dell’angolo buio e le telecamere a 360 gradi. Sempre in tema di dotazioni tecnologiche va segnalato che a richiesta è disponibile l’interfaccia per Android Auto e Apple CarPlay e - lodevolmente - tale accessorio (che costa 250 euro) si può montare pure sugli altri modelli della Casa prodotti dal 2012 e dotati del sistema Mazda Connect. Al termine del primo tratto di prova, su strade statali e autostrada, con elevata temperatura ambiente e varie esplorazioni della zona alta del contagiri, il computer di bordo mostra un consumo medio di 8,8 litri/100 km, che conferma la fama di buon rendimento dei propulsori "rightsizing" Mazda nelle condizioni di impiego reale.

2018-mazda-41

Diesel brillante e silenzioso. Per la seconda parte del test riesco a mettermi al volante di una berlina col diesel di 2.2 litri da 184 cavalli e cambio manuale a sei marce. Questo propulsore, come tutti gli altri, è già omologato Euro 6d-Temp. Per ottenere tale risultato, vista la bassa formazione di ossidi di azoto grazie al ridotto rapporto di compressione (che è passato da 14:1 a 14.4:1 per via del nuovo disegno del cielo dei pistoni, per ottimizzare la turbolenza nelle camere di combustione), è stato sufficiente adottare un solo catalizzatore Scr. Il bocchettone per il rabbocco dell’AdBlue è però un po' scomodo da raggiungere, visto che si trova sul fondo del bagagliaio, sotto il piano di carico. E a proposito di bagagliaio, la sua finitura è buona, ma proporzionalmente inferiore a quella dell’abitacolo e del vano della versione wagon. Certi dettagli, quali la serratura del cofano priva di rivestimento o lo scontrino di aggancio in vista, non sono infatti al livello delle migliori concorrenti. Da sempre, il 2.2 Mazda a gasolio è gradevole e silenzioso, ma qui ha fatto un ulteriore passo in avanti. Sin dall’avviamento la sonorità è piacevole è contenuta e una volta raggiunta la temperatura corretta si fatica a capire che è un diesel. Tale dubbio rimane quando lo si spreme a fondo: la lancetta del contagiri sale fino a quota 5.300 con una progressione vivace e vigorosa (qui la coppia è di 445 Nm già a 2.000 giri) e l’ottima manovrabilità del cambio a sei marce m’invita ad alzare il ritmo, facendo affidamento sui grandi pneumatici da 19 pollici, sull’assetto rivisto in vari dettagli e su uno sterzo abbastanza preciso e progressivo. Il tutto con consumi ragionevoli: il solito indicatore nella strumentazione riporta a fine giro un valore di 6,6 litri/100 km. Un’ulteriore conferma che il motore a gasolio resta la soluzione migliore sulle vetture di classe medio alta, in particolare se impiegate su lunghi percorsi.

Prezzi da 32.800 euro. La 2.5 automatica a benzina Exclusive, completa dell’omonimo pacchetto, si porta a casa per 38.900 euro (indifferentemente berlina o wagon), mentre la diesel 2.2 manuale da 184 cavalli di pari allestimento costa 1.500 euro in più. E se si vuole la versione automatica se ne devono aggiungere altri 2.000, per un totale di 42.400. La dotazione, però, è completa di tutto, fari a matrice di led compresi. Se si vuole una versione più abbordabile c’è la business col diesel da 150 cavalli e cambio automatico: si rinuncia agli interni di pelle, ai cerchi da 19 pollici e a vari dettagli, ma ha già tutto ciò che serve e pure altro e costa 36.650 euro, mentre lo stesso allestimento col due litri a benzina da 165 CV e trasmissione manuale ha un prezzo “entry level” di 32.800 euro.

COMMENTI

  • la benzina per gli USA
     Leggi risposte
  • Ottima auto. Nulla da invidiare alle cosiddette premium. Del resto la definizione di premium la fanno gli uffici marketing e non sempre rispecchiano l'effettiva qualità del prodotto.
     Leggi risposte
  • Diesel 445 Nm a 2000giri vs benzina 258 Nm a 4000giri e consumando molto di meno. Abbiamo gia detto tutto.
     Leggi risposte
  • La categoria premium la fa solo il prezzo e con questo prezzo, anche fosse d'oro e col motore della Ferrari, premium non è. E per fortuna aggiungo.
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ALPINE
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona