Mini Dall’Honduras a Panama al volante della Countryman

Matteo Valenti da Panama City (Panama) Matteo Valenti
Mini
Dall’Honduras a Panama al volante della Countryman
Chiudi
 

Dall’altra parte del mondo. Attraversare il Centro America, dall’Honduras a Panama: 2.500 chilometri da scolarsi tutti d’un fiato, guidando la Mini Countryman. Detta così non suona particolarmente dura, né così avventurosa, per la verità. Il viaggio, però, inizia ad apparire sotto una luce completamente diversa non appena metto piede sul continente americano. Sì, perché, presto, mi rendo conto che, da queste parti, molti degli schemi mentali in voga nella cara, vecchia Europa, vanno, se non del tutto abbandonati, perlomeno ridimensionati.

La Mini ibrida 4x4. Ma facciamo un passo indietro, partendo dalla macchina, ovvero da quella che, sin da subito, appare come l’unica certezza su cui posso contare davvero. Una bella certezza, perché questa Mini dimostra molto presto di cavarsela benone anche quando l’asfalto lascia il posto a terra, sassi e a veri e propri crateri lunari (a confronto, le nostre buche fanno quasi tenerezza). Condizioni abbastanza frequenti a queste latitudini, che la mia fidata compagna di viaggio affronta senza troppi pensieri.

2018-Mini-Panamericana-04

Una Countryman pronta (quasi) a tutto. Merito anche di una preparazione specifica, messa a punto proprio per affrontare un viaggio così lungo e ricco di imprevisti. Fari supplementari, pneumatici Goodyear per l’off-road e un bel portapacchi carico di taniche di benzina e una gomma di scorta (che si somma a quella stivata nel bagagliaio), si sono rivelati ingredienti fondamentali per attraversare il continente americano insieme alla Cooper S E Countryman All4. Un nome complicatissimo (per impararlo mi sono messo d’impegno) che indica, più semplicemente, la versione ibrida plug-in, a trazione integrale. In questo caso le ruote davanti si muovono grazie a un classico motore a benzina tre cilindri turbo da 1.5 litri. Quelle dietro, invece, girano per merito di un’unità elettrica da 88 CV. Risultato? 224 CV e una bella spinta (i Nm a disposizione sono 385), oltre a un 4x4 realizzato senza dover ricorrere a un vero albero di trasmissione.

I punti di vista possono cambiare. Nel corso di un viaggio così lungo, dove arrivo quasi a entrare in simbiosi con quest'auto, finisco addirittura per cambiare opinione sulla Countryman. Che considero, da sempre, un modello da “fighetti” e che, invece, dimostra, chilometro dopo chilometro, di sapersi trasformare in una perfetta auto pronto-avventura. E i consumi? Mi tengo sempre intorno a una media di 10,5 km/l (dato del computer di bordo). Un risultato non da record, ma influenzato dal fatto che non riesco mai a ricaricare la batteria con una presa elettrica e che non viaggio in ottica di economy run. Anzi… Un dettaglio da non sottovalutare, quello legato alle percorrenze, visto che nel serbatoio ci stanno solo 36 litri di benzina (la versione PHEV ha una capacità ridotta). E che i distributori, qui, non sono poi così diffusi.

2018-Mini-Panamericana-12

L’incubo delle dogane. Ma veniamo al viaggio vero e proprio. Il primo problema che devo affrontare riguarda le frontiere. Passare in auto da un confine all’altro, in Centro America è maledettamente complicato. E anche un po’ rischioso. Pur avendo tutti i documenti in regola - passaporto, patente internazionale e carta di circolazione - occorrono ore, una marea di pazienza e qualche dollaro in contanti sempre a portata di mano per poter ottenere l’agognato lasciapassare.

Scambiati per (improbabili) guerriglieri. Come in Nicaragua, dove vengo trattenuto dieci ore in dogana, perché le autorità si convincono che io sia un facoltoso europeo, pronto a finanziare con moneta sonante, insieme ai miei compagni di viaggio, gli oppositori del governo di Ortega. Ma un copione simile va in scena anche in Honduras e in Costa Rica, dove la carovana di Mini è costretta ad aspettare quattro ore prima di ricevere il semaforo verde. Le cose vanno un po’ meglio a Panama, dove per varcare il confine servono soltanto tre ore…

L’importanza dei “local”. Attraversare le dogane, poi, sarebbe impossibile senza la complicità di qualche personaggio locale, pronto a “oliare”, in cambio di qualche “mancia”, gli ingranaggi giusti presso il posto di polizia. Non scorderò mai l’immagine del ragazzo che, dopo avermi aiutato a entrare Panama, se ne va, trionfante, con uno zaino marchiato Mini nuovo fiammante sulle proprie spalle.

L’instabilità politica. A rendere più delicato il viaggio ci pensa anche la situazione politica, molto complessa, in cui versano alcuni degli stati attraversati. Il Nicaragua, per esempio, è dilaniato da quella che appare, da alcuni mesi, come una vera e propria guerra civile. Per questo sono costretto ad attraversare il Paese scortato da un militare. Il suo compito è controllare che nessuno all’interno della carovana abbia contatti, anche minimi, con la popolazione. Il timore è quello che possano esserci scambi di informazioni, armi e denaro.

Guidare, senza mai potersi fermare. Spesso, poi, la Countryman mi porta ad attraversare villaggi provati dalla povertà. E il convoglio, così vistoso e fuori contesto – in giro non si vede uno straccio di Mini e l’auto più nuova, se si esclude Panama, in media ha dieci anni – può apparire come un bottino fin troppo invitante. Tanto che a volte mi sembra di viaggiare con il simbolo del dollaro stampato sulle fiancate. Per motivi di sicurezza, quindi, sono obbligato a seguire delle tappe forzate, senza mai avere la possibilità di fermarmi. Un giorno rimango in auto per 20 ore, il giorno dopo per 18, alternandomi alla guida con i miei due compagni di avventura: un altro giornalista italiano e Morris, il co-driver tedesco, che si occupa della nostra sicurezza.

2018-Mini-Panamericana-19

Guardare, senza scoprire. Ed è un immenso peccato perché, in questo modo, mi lascio alle spalle, continuamente, paesaggi così belli da togliere il fiato e tutta una marea di situazioni che, invece, avrei voluto respirare a pieni polmoni. Avrei voluto entrare, per esempio, in uno dei tanti locali in cui si affollano le persone la sera, per sentire il profumo dell’autentico caffè. O fare la spesa in uno di quei mercati che scorgo, continuamente, tra i vicoli delle città per scoprire frutti, colori e sapori mai visti prima. E – lo confesso – ho anche sognato di affondare i piedi nella sabbia bianca delle mirabili spiagge del Costa Rica.

La Carretera Panamericana. Ma non ne ho il tempo, perché, sin dalla partenza, devo fare i conti anche con le strade. O meglio, con la strada, perché l’unica su cui mi ritrovo a viaggiare, dall’inizio alla fine, è la leggendaria Carretera Panamericana. Una grande via di comunicazione, che, da poco meno di un secolo, unisce l’America del Nord con quella del Sud. E che per questo è trafficatissima e, soprattutto, affollata di camion. Per lo più vecchi Freightliner, Mack e Kenworth importati dagli Staiti Uniti, che trasudano tonnellate di fascino e che, spesso, mi aprono la strada, oscurando il cielo con coltri di fumo denso e nero e polvere.

Il bilancio. Il mio viaggio, così intenso e, a tratti, folle, termina a Panama. Ma non quello delle Mini, che, instancabili, hanno proseguito sulla Panamericana fino a Ushuaia, in Argentina, la città più australe del mondo. In ogni caso, alla fine del mio road trip, rientro in Italia con nuove consapevolezze. Primo: visitare il Centro America è una meravigliosa possibilità, ma è più comodo muoversi in aereo, soprattutto per ottimizzare i tempi alle frontiere. Secondo: il mio è soltanto un arrivederci, perché le situazioni e i luoghi che ho annusato meritano di certo un approfondimento degno della bellezza di questi Paesi. Terzo: la convezione di Schengen, che permette di muoversi liberamente in Europa tutti i giorni, senza più frontiere, dogane e perdite di tempo è veramente una grande conquista, che dovremmo dare meno per scontata.

COMMENTI

  • Grandissima avventura e...grande auto la MINI Cooper S E Countryman All4, anche sulle strade di tutti i giorni.... che ricaricando la parte elettrica con consumi che nel viaggio lungo non scendono mai sotto i 16 km/l. Ed in città UDITE UDITE UDITE nel viaggio casa lavoro quotidinao e per percorrenze di max 35-40 km tra andata e ritorno consumo ZERO!!!!!!!!!!!!!!!! Diconsi zero.... o meglio con spesa di circa 1€ di corrente normale del BOX....
  • Bellissima avventura e grandissima auto la MINI COUNTRYMAN COOPER SE, anche nelle strade "nostre" con buche , ma come dite voi mooooolto più accessibili...di tutti i giorni... e con consumi, potendo ricaricare la parte elettrica che non scendono mai sotto i 16 km/l su percorsi lunghi e tendono allo ZERO (leggasi ZERO) per spostamenti in città di max 30-35 km...!!!!
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19160/poster_013.jpg La nuova Mini Countryman Cooper S E ibrida in prova: è anche ricaricabile! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/la-nuova-mini-countryman-ibrida-in-prova-anche-ricaricabile- Prove su strada
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19145/poster_001.jpg Mini Countryman Cooper S: iniziamo a scoprire la prima ibrida plug-in della Casa inglese http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/mini-countryman-cooper-s-iniziam-a-scoprire-la-prima-ibrida-plug-in-della-casa-inglese Flash
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/18982/poster_007.jpg La Mini Countryman diventa Plug-in Hybrid: l'abbiamo guidata a Como http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/la-mini-countryman-diventa-plug-in-hybrid-l-abbiamo-guidata-a-como Première
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/18699/poster_014.jpg La versione John Cooper Works della Mini Countryman al Salone di Shanghai http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/la-versione-john-cooper-works-della-mini-countryman-al-salone-di-shanghai Première
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/18289/poster_006.jpg Abbiamo provato la nuova Mini Countryman in offroad http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/abbiamo-provato-la-nuova-mini-countryman-in-offroad Première
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/18190/poster_33851f78-6331-4ed5-a20b-011013096333.jpg In anteprima le immagini della nuova Mini Countryman! http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/in-anteprima-le-immagini-della-nuova-mini-countryman- Flash
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/18201/poster_009.jpg A Sestriere con la nuova Mini Countryman http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/a-sestriere-con-la-nuova-mini-countryman Prove su strada
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21117/poster_002.jpg Teaser: le prime immagini della DR4 in prova http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/teaser-le-prime-immagini-della-dr4-in-prova Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21115/poster_005.jpg Teaser: la nuova Honda CR-V sta arrivando! http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/teaser-la-nuova-honda-cr-v-sta-arrivando- Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21099/poster_001.jpg FUELED BY AUDI BORN ON THE TRACK. BUILT FOR THE ROAD. Dindo Capello, Valentina Greggio e la e-tron Vision GT. http://tv.quattroruote.it/informazione-pubblicitaria/video/audi-born-on-the-truck-built-for-the-road-ep-05-9-novembre-2018-mp4 Web-serie

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ALPINE
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona