Primo contatto

Jaguar F-Pace SVR
Al volante della Suv da 550 CV

Jaguar F-Pace SVR
Al volante della Suv da 550 CV
Chiudi

L'intero progetto della Jaguar F-Pace SVR ruota attorno a una semplice domanda: come trasformare una Suv in una sportiva? La risposta è altrettanto semplice: piazzando nel cofano un V8 sovralimentato da 550 CV e 680 Nm, una soluzione che porta il prezzo a quota 104.225 euro.

Specie in via di estinzione. Servono pochi minuti per rendersi conto che l’esperienza di guida della più arrabbiata delle F-Pace ruota attorno al suo motore: in primis perché, in tempi di elettrificazione e downsizing, saggiare le doti di un 5.0 litri con compressore volumetrico è quasi un privilegio. E poi, perché il propulsore è veramente un demonio: già dai 2.000 giri, la spinta ti schiaccia al sedile, condita da una colonna sonora vecchia scuola e da simpatici "colpetti" in fase di rilascio (lo scarico sportivo è più leggero di 3,8 kg e dotato di elettrovalvola che ne aumenta la resa sonora). Non ci sono buchi, né incertezze: la risposta al pedale del gas è immediata. E le prestazioni cronometriche confermano il tutto: da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi e 283 km/h di velocità massima. Il consumo, come spesso accade in questi casi, ha un'importanza relativa: la Casa dichiara 11,9 l/100 km. Meglio non soffermarsi troppo sul dato, anche se la veloce trasmissione a otto rapporti fa del suo meglio per contenere la sete.   

Occhio alla massa. Come si guida la F-Pace SVR? Come qualsiasi vettura dal peso elevato e dal baricentro non proprio basso: la corretta gestione dei trasferimenti di carico e la fluidità nei movimenti di sterzo diventano essenziali per rendere efficace la guida e far danzare la Suv britannica. Viceversa l’irruenza, specie in ingresso di curva, si traduce in una tendenza al sottosterzo. Sulla SVR, comunque, meccanica ed elettronica collaborano per garantire un comportamento dinamico votato alla neutralità: la trasmissione integrale con differenziale a controllo elettronico genera tanto grip, anche grazie alle gomme maggiorate montate su cerchi forgiati da 22”.

Sa essere anche confortevole. A tenere a bada il rollio e il beccheggio pensano le sospensioni sportive adattive dal setup specifico, (con molle più rigide del 30% all'anteriore e del 10% al posteriore). Lo sterzo è abbastanza demoltiplicato, mentre l’impianto frenante con dischi scomponibili è una solida certezza. Esauriti i bollenti spiriti, però, la F-Pace SVR può diventare una docile Suv da crociera autostradale, specie nelle modalità di guida più "pacifiche": tra l'altro, i sedili sportivi con poggiatesta incorporato sono parecchio comodi.  

COMMENTI

  • Non sapevo che bastasse mettere 500cv per far diventare un'auto una sportiva. E' anche vero che effettivamente somiglia molto ad una formula 1 che pesa circa 3k kg e sarà alta 2metri. Però peccato che consumi troppo.
  • Splendido esempio di SUV sportive con eleganza, finiture e sound notevoli. Resta il dubbio sull'utilità di bestioni del genere con cotanta cavalleria sotto il cofano, ma viste le vendite globali...brava Jaguar!
  • A quando un buon design per gli interni da parte di jaguar?
  • Interessante tutto il silenzio solo perché è una Jaguar! Fosse stata una Vag o una tedesca apriti cielo. Detto questo evince la tipologia di ciarlatani in carrozza.
  • Interessante tutto il silenzio solo perché è una Jaguar! Fosse stata una Vag o una tedesca apriti cielo. Detto questo evince la tipologia di ciarlatani in carrozza.
  • Interessante tutto il silenzio solo perché è una Jaguar! Fosse stata una Vag o una tedesca apriti cielo. Detto questo evince la tipologia di ciarlatani in carrozza.