Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Quattroruote e Dueruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era Covid.

Primo contatto

Citroën Ami
Al volante della due posti elettrica - VIDEO

Citroën Ami
Al volante della due posti elettrica - VIDEO
Chiudi

La gente si gira a guardarla e a scattare foto come se fosse una diva. Una supercar nel centro di Milano fa meno click della Citroën Ami, l’auto “simmetrica” e ultra compatta che presto diventerà un elemento del paesaggio urbano come già avviene a Parigi. Ho detto auto, ma in effetti non lo è: si tratta di un quadriciclo leggero guidabile a 14 anni con il patentino AM, quello per i ciclomotori, e da 16 anni si può anche trasportare un passeggero. Il tutto ben protetti dal freddo (c’è il riscaldamento), con la massima semplicità di guida e in modo ecocompatibile. La Ami infatti è elettrica, percorre circa 70 km con una ricarica completa ed è praticamente priva di manutenzione. 

Citroën AMI: l'abbiamo guidata nel traffico cittadino

Impone qualche rinuncia. Meccanicamente è una struttura collaudata: telaio di tubi d’acciaio saldati (a vista sul soffitto), scocca di plastica in pannelli termoformati e unità motrice da 8 CV a corrente continua a 48 V, con trazione anteriore e batterie litio ioni da 5,5 kWh, che si ricaricano in tre ore da una comune presa da 10 A, senza wallbox, oppure da una colonnina pubblica con un adattatore. L’abitacolo è estremamente luminoso grazie alla vetratura che copre oltre il 50% della superficie interna, compreso il tetto, che non ha il tendalino; d’estate potrebbe fare caldo e non c’è ovviamente il climatizzatore. Lo stile esterno lo lasciamo giudicare a voi, ma la forma a scatola, quasi un parallelepipedo perfetto, non sarà bellissima, ma è funzionale per avere dimensioni contenute, sbalzi minimi e grande maneggevolezza nei parcheggi e nelle strade strette. Con una lunghezza di 2 metri e 41, appena qualche centimetro in più della sua concorrente Twizy, offre spazio per due sedili affiancati e anche per il carico di un trolley da cabina.

Come va. In ambito cittadino i suoi 45 km/h di velocità massima possono sembrare pochi, e - lo ammetto - qualche strombazzata di clacson, durante il mio test, l’ho avuta, ma bisogna considerare il limite generale di velocità in città e quello di legge dei quadricicli. In compenso frena bene (con recupero di energia) e lo sterzo è leggero anche senza assistenza. La velocità massima si raggiunge in breve tempo e si avverte solo un leggero calo di spinta in salita, più marcato col passeggero a bordo. Per la Ami sono previste formule di acquisto e noleggio: 6.000 euro in contanti (con bonus per i quadricicli elettrici) oppure 19,99 euro al mese pagando un anticipo di 2.644 euro e sottoscrivendo un contratto di 48 mesi. Più avanti arriverà anche in car sharing. Per vederla in azione, cliccate sopra e guardate il video del nostro test a Milano.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Citroën Ami - Al volante della due posti elettrica - VIDEO

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it