Primo contatto

Peugeot 3008
Al volante dell'ibrida plug-in

Peugeot 3008
Al volante dell'ibrida plug-in
Chiudi

Ne ha fatta di strada la Peugeot 3008 (e la sua versione a sette posti, la 5008): dal 2016, infatti, è stata scelta da più di 100 mila clienti in Italia ed è rimasta saldamente in testa alla classifica del segmento C Suv. E sapete perché? Riesce, con il suo design così aggressivo fuori e lussuoso - ma tutt’altro che banale - dentro, a farti stare bene a bordo con una percezione qualitativa che è impressionante. Per il suo quarto compleanno, la Peugeot ha deciso di rivedere completamente il frontale, aggiornare del posteriore e modificare i listini. Aggiungendo anche molte altre cose.

La gamma è completa. Prima notizia, che arriva da uno dei più grandi costruttore di motori a gasolio del mondo: il diesel non scompare. Anzi, rimane in testa alle preferenze per questo segmento e per alcuni anni lo potremo ancora comprare. Ciò non toglie che il gruppo PSA guardi con estremo interesse alle versioni elettrificate, anzi, una è proprio qui bell’e pronta da guidare, la plug-in 3008 Hybrid4 300 e-EAT-8 con batteria da 13,2 kWh e tre motori: un benzina 1.6 da 200 CV abbinato a due elettrici rispettivamente da 110 e 113 CV.

Gli aritigli del leone. Il muso, che era già molto peculiare prima, diventa ancora più espressivo con questi “graffi” laterali sotto i fari che eliminano la necessità di inquadrare la griglia anteriore con una cornice cromata. Anzi, per chi vuole un appeal “stealth” è pronta la versione Black Pack con tutti i profili, cerchi e i loghi neri, con un supplemento di prezzo. I nuovi gruppi ottici anteriori a Led non sono solo più belli, ma anche più avanzati: in un unico proiettore incorporano le funzioni di faro, fendinebbia e luce di svolta, mentre le luci diurne riprendono lo stile della sorella minore 2008. E, sempre per restare in tema di sicurezza, in opzione arriva un Night Vision con riconoscimento di pedoni e animali. 

Maxischermo. La console centrale con l’ormai famosa tastiera a pianoforte (che su ogni tasto mette a disposizione una scorciatoia alle varie funzioni dell’infotainment) è stata rivista con l’apposizione di uno schermo HD da 10,25" che sembra quasi galleggiare sulla plancia: è piuttosto imponente, ma grazie al suo posizionamento non distrae eccessivamente durante la guida. Avrei preferito che alcuni comandi fossero “fisici” come quelli per regolare il clima e va rimarcato che il software di bordo non ha conoscenza della disponibilità di punti di ricarica (c’è solo il solito elenco dei punti d’interesse di TomTom). Si può tuttavia usare l'app Free2move per conoscere la disponibilità di colonnine sul percorso, programmare la ricarica o la climatizzazione dell'abitacolo. Anche se, per la verità, la ricarica con un’ibrida plug-in come questa si fa per il 99% della volte a casa propria o da una colonnina pubblica a portata di mano. Non è previsto il sistema rapido a corrente continua.

Luci per la città. Secondo la Casa, la modalità di marcia elettrica dovrebbe offrire un'autonomia di circa 59 km: è molto efficiente in città, dove su un percorso di 30 km l’autonomia è sceda solo di 20 (usando la funzione di recupero dell'energia B). A segnalare che l’auto sta viaggiando a zero emissioni è presente una luce azzurra (visibile solo dall'esterno) che si accende sotto allo specchietto interno. La spinta è vivace e, grazie alla trazione integrale, anche sotto una leggera pioggia e con forti angoli di sterzo non si sentono pattinamenti di sorta, a dispetto dei 300 Nm di coppia massima. Silenziosità e sospensioni confortevoli sono un tratto distintivo della 3008.

Listino sotto i 30 mila euro. I prezzi della nuova Suv francese partono da 29.000 euro (1.2 turbobenzina da 130 CV con cambio manuale in versione Active) e si passa ai 31.000 della diesel base (1.5 da 130 CV) per arrivare ai 44.930 della ibrida plug-in più economica, che però ha un equipaggiamento di livello molto alto. Per la 5008, si pagano 2.000 euro in più.

COMMENTI

  • Auto veramente interessante, a mio avviso la più riuscita della gamma..
  • @PIETROSCHIAVO La 500X appartiene al segmento inferiore , non è paragonabile minimamente con la 3008 .., che vede comunque di più in Europa ..
  • Master questa diesel consuma moooolto meno della sportage, poi tra un anno la sportage la rivoluzionano , come sempre fanno i coreani, e ti trovi "miracolosamente" in mano un'auto già vecchia:-)
     Leggi le risposte
  • Vista oggi di uno splendido color lampone metallizzato a me piace molto e finché non arriverà la nuova qashqai non ce ne per nessuno. Trovo questo restyling ben riuscito ed ha accentuato ancora di più la personalità di questo ottimo suv, non il dito colpo di cipria che spesso fa danni.
     Leggi le risposte
  • Una banale e superata VW Tiguan è preferibile a questo barilotto barocco francese.
  • Sono riusciti a renderla più brutta con quella specie di unghie ridicole nel frontale!!
  • Peugeot c'est serieux !!! Questo il vero, grande motto dellaPeugeot, SERIEUX anche nelle forme, non da NINJA giapponese . L'eleganza è un'altra cosa, anche nelle SUV o CROSS
  • Se non fosse per l'assurdo volante in basso forse l' avrei gia' comprato. Invece ho optato per un altra.
  • Piaccia o no una delle migliori del segmento .., poi de gustibus .., direi anche più bella di molte proposte più blasonate..!
  • Trovo la 3008 un' ottima auto. Non è facile scegliere l'alimentazione dell'auto oggi. Personalmente considerate le spese di gestione e l'utilizzo che faccio sono propenso ancora al Diesel. Forse ci saranno restrizioni nel 2030 ma a quel punto avrei già 300K kilometri e la tecnologia all'avanguardia oggi per quanto riguarda l'ibrido plug in / elettrico sarà probabilmente superata.
  • Come ricordano molto testate nell'elogiare questo bel restyling dell'auto che ha fatto diventare peugeot "quasi premiumm", purtroppo ancora con questo restyling psa è rimasta clamorosamente indietro rispetto a tutta la concorrenza sul "finto ibrido" mhev.
  • Il Top del Flop: brutta , costosa e senza alcun pregio.
  • Ma ...orribile i francesi non sanno fare le auto....
  • Al netto degli equipaggiamenti, tra la diesel e la Plug_in ballano parecchie migliaia di euro, e i costi di gestione, (al solito per quest'ultima tipologia di powertrain), sono paragonabili solo se nell'uso quotidiano ci si fa bastare la carica iniziale delle batterie, altrimenti il benzinaio è pronto a diventare un buon amico da visitare spesso....
     Leggi le risposte
  • C'è solo una affermazione dell'articolo che non capisco "è rimasta saldamente in testa alla classifica del seg. C-Suv). A me risulta che 500X, Compass, T-Roc, Qashqai vendano di più. Sbaglio?
     Leggi le risposte