Primo contatto

Audi RS Q e-tron
Cuore da Formula E, anima off-road: abbiamo guidato il "mostro" nato per la Dakar - VIDEO

Audi RS Q e-tron
Cuore da Formula E, anima off-road: abbiamo guidato il "mostro" nato per la Dakar - VIDEO
Chiudi

Dakar 2022, l’edizione del debutto assoluto di un’auto elettrica. Noi c’eravamo, per vedere come se la sarebbero cavata quelle tre Audi a batteria. E quelli di Ingolstadt, proprio laggiù, ci avevano promesso che appena ci fosse stata l’occasione Quattroruote sarebbe stato il primo media a guidare la RS Q e-tron. Promessa mantenuta: il nostro direttore, Gian Luca Pellegrini, ha infatti avuto modo di testare sul circuito off-road di Loelle, in Sardegna, uno dei tre prototipi con cui l'Audi ha corso il raid desertico, con gli equipaggi Sainz/Cruz, Peterhansel/Boulanger ed Ekström/Bergkvist; quest’ultimo, è stato il navigatore durante il nostro test. Un’esperienza eccezionale non soltanto per il privilegio concesso a Quattroruote, ma anche per le caratteristiche del veicolo.

Audi RS Q e-tron: al volante dell'elettrica nata per la Dakar

La RS Q e-tron è infatti un laboratorio viaggiante con soluzioni mai applicate finora nel motorsport, né tantomeno nei raid, e ha portato in gara una tecnologia elettrica di straordinaria raffinatezza. La vettura è dotata di tre powertrain derivati dalla monoposto e-tron FE07 di Formula E: due MGU (Motor Generator Unit), una su ciascun assale per realizzare la trazione integrale elettrica, mentre una terza unità funge da generatore per contribuire alla ricarica della batteria ad alto voltaggio; perché, come potete immaginare, di colonnine in mezzo al deserto non ce ne sono. Ecco quindi che Audi ha optato per una soluzione on board: l’accumulatore al litio viene rifornito durante la marcia grazie all’azione di un range extender, che è il quattro cilindri TFSI turbobenzina derivato da quello usato fino al 2020 nel DTM.

Per la cronaca, l’Audi RS Q e-tron, dopo aver vinto 14 prove speciali e 4 stage alla Dakar, ha conquistato la vittoria assoluta, lo scorso marzo, all’Abu Dhabi Desert Challenge, dove ha partecipato con un solo esemplare guidato da Mister Dakar (14 vittorie al celebre raid) Stephane Peterhansel.

COMMENTI

  • 3.1.6.2 Vettura elettrica ibrida ricaricabile ( non si fa differenza se sia da strada o da rally)
     Leggi le risposte
  • Magari con il solo termico avrebbe vinto ugualmente. E' come il camion dei panini fuori dallo stadio che ha tutta una seri di luminarie ELETTRICHE... certo ha un generatore a benzina che produce corrente
  • Caro direttore certo è una gran macchina ma se mi devo portare dietro 300 l di benzina siamo sempre lì e la ricarica alla sera al bivacco la facevano con dei gruppi elettrogeni.
  • Tutto il rispetto per questa vettura, perché per andare forte alla Dakar ( e vincere un rally raid) bisogna fare una gran macchina, ma non chiamiamola elettrica: è piuttosto un ibrido serie, come (a livello di vetture stradali) la Honda Jazz o la nuova Nissan Qashqai e-Power. Infatti il limite (per ora) delle vetture elettriche è come immagazzinare una quantità sufficiente di energia.. Vorrei capire quale sia la capacità delle batterie di questa "plug-in" Audi, per capire quanta strada possa fare senza l'ausilio del motore a benzina...
     Leggi le risposte