Comandi vocali

Parlare per credere

Gli assistenti vocali ancora non capiscono interamente il linguaggio umano, ma i loro progressi sono rapidi ed evidenti. Ecco come se la cavano in un testa a testa con gli smartphone

di Carlo Bellati |

in questo articolo

Le auto sanno ascoltare? E soprattutto, quando parliamo, ci capiscono? In questo test abbiamo chiesto tante cose ai sistemi di riconoscimento vocale più recenti, compresi quelli che non fanno parte del mondo automotive, come Siri e Google Assistant.

C'è un'enorme differenza rispetto ai sistemi del passato, quelli che per rispondere a un comando obbligavano a imparare un vero e proprio lessico, spesso astruso. Oggi le richieste viaggiano sulla rete. Ma non sempre le risposte sono quelle attese.

I sistemi più recenti hanno la facoltà di "imparare" e migliorano con l'uso, ma il rumore ambientale e l'interferenza con la radio o il navigatore possono condizionare la comprensibilità. E sulla scena incombe la domotica iperconnessa di Alexa.

Per visualizzare questo contenuto nel migliore dei modi ti suggeriamo
di aggiornare il tuo browser all’ultima versione disponibile.

Aggiorna il browser