Prove su strada

Le più belle guidate

Lamborghini Aventador SV, Superveloce di nome e di fatto

Le più belle guidate

Lamborghini Aventador SV, Superveloce di nome e di fatto
Chiudi

Superveloce. Di nome e di fatto. La Lamborghini Aventador SV è una delle auto più potenti ed emozionanti passate negli scorsi anni dalla nostra pista di Vairano e per questo si è meritata un posto nella nostra rassegna "Le più belle guidate". Dopo le Porsche 911 R, Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, Lamborghini Huracán Performante, Ford Mustang Shelby GT350R, Porsche 911 GT2 RS, Ferrari 812 Superfast, Tesla Model 3, Ferrari 488 Pista, Alpine A110, Aston Martin DB11, Jeep Wrangler, Lexus LC 500h, Honda NSX, BMW Serie 8, Bentley Bentayga, McLaren 720S, Lamborghini Urus, Porsche 911 Carrera S, Tesla Model X , l'Audi RS4 e il confronto tra le super berline è giunto il momento della dodici cilindri di Sant'Agata Bolognese: il test è completo del video, della pagella e dei dati rilevati dal Centro Prove, che in questa occasione sono scaricabili gratuitamente.



Iniziate a contare: uno, due, stop! Non si fanno molte cose in due secondi e otto decimi. Si può giusto sbattere le palpebre e poco altro. Eppure è il tempo che la Lamborghini Aventador SV impiega per raggiungere i 100 km/h da quando staccate il piede dal freno. Continuate a contare: altri sei secondi scarsi e siete già a 200 all'ora. Un'accelerazione media di 1 g fino ai 100 ‒ si resta quindi letteralmente inchiodati allo schienale ‒ che scende in modo progressivo fino a 0,4 quando si superano i 200.

Un'altra dimensione. È un'auto fuori da ogni schema e logica. Il mondo cambia aspetto quando ci si mette al volante di questa supercar: lo si guarda con una prospettiva diversa. La velocità non è più fine a se stessa. Vi piaccia o no, la SV è spettacolare già da ferma con quelle porte che si aprono verso l'alto, un segno distintivo delle Lambo più potenti, le dodici cilindri. La magica matita di Filippo Perini, poi, ha dato forma nel migliore dei modi alle richieste dei tecnici aerodinamici, fino a disegnare un'auto che va ben oltre una semplice rivisitazione della Aventador originale. Cattivissima davanti, bellissima di lato, ancora più arrabbiata dietro, con l'alettone a tutta larghezza e l'ampio estrattore d'aria. In pista, e a maggior ragione sulla strada, non passa certo inosservata. Del resto, è la Lamborghini più estrema. Una volta calati nell'abitacolo ‒ nel vero senso della parola perché l'auto è alta appena un metro e quattordici centimetri ‒, ci si ritrova in un ambiente assolutamente unico. Per ridurre il peso, il superfluo è stato tolto e tutto quello che si poteva rifare è stato riscostruito in carbonio o con materiali ultraleggeri. Per esempio, i rivestimenti e il cielo del tetto sono di carbon skin, un tessuto brevettato dalla Casa emiliana che pesa meno della metà della pelle tradizionale. In totale è stata tolta una cinquantina di chili rispetto al modello di origine. La posizione di guida è particolare: si sta seduti davvero molto in basso, fasciati alla perfezione dal sedile. Il volante, ampiamente regolabile, permette di accomodarsi al meglio: piccolo e verticale, si distingue per la bella impugnatura, oltre che per i due paddle del cambio molto grandi e ‒ secondo lo schema Lamborghini ‒ solidali con il piantone dello sterzo. La strumentazione, di chiara ispirazione racing, riporta in primo piano il contagiri analogico e la marcia inserita; ai lati, il tachimetro e la misurazione dei giri in digitale. I due posti sono separati dalla originalissima console, quasi orizzontale, su cui trovano posto i comandi secondari, in particolare i pulsanti che permettono di selezionare i tre setup disponibili (Strada, Sport e Corsa) e il sistema multimediale. Lo spazio non è tanto, ma sufficiente per stare a proprio agio. Quanto ai bagagli... meglio lasciar perdere.
 

Si va in scena. L'avviamento del dodici cilindri è quasi un rito. Si gira la chiave, che dà energia a tutti gli impianti di bordo, si mette in folle tirando entrambe le leve del cambio, si solleva il coperchietto rosso e si preme il pulsante Start. Si ascolta il motorino che indugia per qualche istante e poi il V12 prende vita con un bell'urlo lacerante. Se qualcuno non vi aveva ancora notato, ora potete essere certi di aver attirato l'attenzione di tutti. Il V12 è straordinario, difficile trovare altre parole per descriverlo. I cinquanta cavalli in più sono tutti nella parte alta del contagiri ‒ partendo dal presupposto che di coppia in basso ce n'era già in abbondanza e non ne serviva di certo altra ‒ e così il V12 tira in basso, spinge di brutto ai medi regimi, ma è tra i 5.000 e gli 8.400 giri che si scatena davvero, con una progressione che solo pochi, illuminati propulsori sanno regalare. Ma la SV non è soltanto un gran motore, a Sant Agata si sono dati un gran da fare per conferirle un comportamento più corsaiolo. Il nuovo frontale, il fondo, l'estrattore e il grande alettone (regolabile su tre posizioni) creano più carico aerodinamico, alla base di quella bella sensazione di solidità d'assetto che la vettura infonde quando entra nel suo regno, quello, per intenderci, dai 200 all'ora in su. Stabile e precisa, segue con grande precisione le traiettorie impostate, oltre a cavarsela bene anche nel misto. Qui il merito è essenzialmente dell'assetto più rigido, della nuova geometria dell'avantreno e dello sterzo, parecchio più diretto di quello della Aventador originale. Massa e dimensioni sembrano svanire, tanta è l'agilità con cui questa Lambo riesce a destreggiarsi tra curve strette e chicane.

Centro-Prove-Lamborghini-Aventador-SV

Attrazione integrale. In ogni caso, è da metà curva in poi che la SV dà il meglio di sé. Da quando, cioè, s'inizia a riaprire il volante e a riaffondare il piede sull'acceleratore. Sì, perché, nonostante i 750 cavalli che non vedono l'ora di scaraventarsi sull'asfalto, lo si può fare senza tanti complimenti. Quando gli enormi PZero posteriori non ce la fanno più e incominciano a pattinare, parte della coppia fluisce con determinazione, ma anche con molta progressione, sulle ruote davanti. Un bel gioco di equilibrio, davvero: così basta accompagnare la vettura in leggero sovrasterzo fin sul bordo esterno della curva per ritrovarsi già lanciatissimi sul successivo rettilineo. Bisogna stare attenti soltanto a trovare il momento giusto per cambiare, perché l'Isr monofrizione è talmente brutale da destabilizzare l'assetto. Quindi, o lo si fa prima di ritrovarsi al limite di aderenza in curva, sfruttando la coppia del V12 per venirne fuori, oppure dopo, dando fondo a tutti i giri disponibili.
Un capitolo a parte meritano i freni, carboceramici, ovviamente, e dalle dimensioni inconsuete (quelli davanti hanno un diametro di 400 millimetri). Fanno il loro dovere in modo egregio anche quando sono chiamati a svolgere un super lavoro in pista. Al resto pensa l'Abs, tarato bello cattivo, ma sempre attento a non sbilanciare troppo l'assetto. 

Prova su strada ripresa da Quattroruote di gennaio 2016, n.724

COMMENTI

  • Mi secca dirlo, ma sono appena tornato a casa dopo un giro con la SLK di quattordici anni fa, di proprietà di un amico. In quanto a claustrofobia te ne offre anche di più, ed è molto più maneggevole. Mi secca dirlo, ma il quadro dell'Aventador stile cartone animato non si può vedè (cit.) Mi secca dirlo, ma la vecchia SLK aveva pure il tetto apribile già riposto nel bagagliaio. Della serie quando il portafogli comanda... non credevo che il parabrezza della SLK fosse così piccolo da poterlo paragonare con quello delle Lamborghini 8-) Portiam pazienza per un'altra volta, e va bene :-)
     Leggi risposte
  • Anche se è un bell'esercizio di stile non andrei mai in giro con un affare così, molto meglio una 488 o ancora di più una 911 turbo. La 911 va circa uguale, non ti rompi la schiema, non sbatti parcheggiando e non ti vergogni quando esci contorcendoti, e bene o male un terzo passeggero dietro ci sta, come pure un po' di bagaglio. (e ha pure colori meno vistosi e più di classe)
     Leggi risposte
  • eccezionale, sia esteticamente che meccanicamente. I giudizi sull'utilità sono molto più inutili della vettura stessa! Ma vi sembra un auto che debba essere utile????
     Leggi risposte
  • fantastica
  • Concordo con tutti i commenti precedenti. Un'auto bellissima ma "utile" solo in pista. La strumentazione sembra quella di un cartone animato: su questo aspetto a Sant'Agata potevano impegnarsi un po' di più. Quello di Bellati è sicuramente un duro lavoro ma qualcuno dovrà pur farlo, no?
  • alle volte penso che il mestiere di bellati sia il più bello del mondo. capitasse a me una volta che in ufficio mi aspetta un'aventador
  • Al di là delle considerazioni sull'utilità o inutilità, che in parte condivido, rimane comunque una delle sportivissime più belle nel panorama automobilistico internazionale. Se proprio vogliamo cercare il pelo nell'uovo (al minuto 3 circa del filmato pare evidente) non penso che si abbia una grande visibilità, il cruscotto è altissimo.......non parliamo, tengo a precisare, a mio gusto esclusivamente personale, della strumentazione digitale, almeno nell' aspetto che si vede dalle immagini, che non si coniuga con il resto. A me sembra quella di un cartone animato...vuoi mettere una strumentazione classica? Non dico analogica, ma almeno una riproducibile con i moderni display.
  • Mi secca dirlo, bellissima e inutile!
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/18872/poster_015.jpg Il giro di pista con la Lamborghini Aventador S 6.5 V12 http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-in-pista/video/il-giro-di-pista-con-la-lamborghini-aventador-s-6-5-v12 Prove in pista
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/16685/poster_001.jpg Lamborghini Aventador SV: la prova in pista http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/lamborghini-aventador-sv-la-prova-in-pista Prove su strada
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/23106/MERCEDES GLA thumb.jpg La nuova Mercedes GLA su strada e fuori: è un'altra dimensione! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/la-nuova-mercedes-gla-su-strada-e-fuori-e-unaltra-storia Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/23024/LAMBORGHINI MASCHERINE.jpg Lamborghini, dalla Aventador alle mascherine http://tv.quattroruote.it/mondo-q/mondo-auto/video/lamborghini-dalla-aventador-alle-mascherine Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/23020/poster_001.jpg Mini Cooper SE: elettrica è ancora più Mini http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/mini-cooper-se-elettrica-ancora-pi-mini Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22980/PROVA 500 PANDA NEW.jpg FIAT Panda/500 ibride: la nostra prova http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/fiat-panda-500-ibride-la-nostra-prova Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22962/off road estremo namibia.jpg Land Rover Defender: il nostro test in Namibia! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/land-rover-defender-il-nostro-test-in-namibia- Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22954/PROVA EUP NEW.jpg Volkswagen e-up!: ora raddoppia l'autonomia http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/volkswagen-e-up-ora-raddoppia-l-autonomia Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22917/MASSAI ELETTRICHE.jpg La tecnica di Massai: parliamo di elettriche - Ginevra 2020 http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2020/video/la-tecnica-di-massai-parliamo-di-elettriche-ginevra-2020 Eventi

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca