Sport

Dakar 2017
Peterhansel vince e fa 13, Peugeot la tripletta

Dakar 2017
Peterhansel vince e fa 13, Peugeot la tripletta
Chiudi

Alla fine, l’esperienza di monsieur Dakar, come amano definirlo i francesi, ha finito per prevalere sulla velocità del “cannabile” dei rally: è così che Stéphane Peterhansel, navigato dal fido Jean-Paul Cottret, è riuscito ad aggiudicarsi per la tredicesima volta la Dakar, rafforzando un primato ben difficilmente battibile: sette volte, infatti, è riuscito a primeggiare con un’auto, sei in moto. Dal canto loro, Loeb ed Elena si sono battuti fino alla fine, raggiungendo Buenos Aires con un distacco in classifica di soli 5’13”: questa volta, il campionissimo dei rally non ha commesso errori di guida fatali, com’è successo invece al compagno di squadra Carlos Sainz, uscito rovinosamente di strada, meritando il successo finale, sfuggitogli per pochissimo. Loeb ha però dimostrato di essere più che competitivo anche in questo genere di gare, dopo un  breve periodo di apprendistato. Il trionfo della Peugeot, che ha messo a segno una prestigiosa tripletta con le nuove 3008 DKR, è completato dal terzo posto di Despres e Castera, a tratti a loro volta molto veloci, staccati però dai leader di oltre 33’. Completano le prime posizioni Roma-Bravo e De Villiers-von Zitzewitz con i Toyota Hilux e Terranova-Schulz, primi degli equipaggi con le Mini del team X-raid.

da2

Delusione Toyota. Se la forza della Peugeot, che mette in campo uno squadrone con piloti di altissimo profilo e una vettura studiata per sfruttare al meglio il regolamento della Dakar favorevole ai buggy a due ruote motrici, non può sorprendere, qualcosa di più ci si poteva aspettare, quest’anno, dai Toyota Hilux, dotati di due ruote motrici come le rivali francesi e di potenti V8 a benzina. Le cose, dopo le battute iniziali, non sono andate per il meglio per le vetture giapponesi, con Al-Attiyah, uno dei driver di punta, quasi subito messo fuori gara da un errore di guida, Roma penalizzato da inconvenienti tecnici e difficoltà di navigazione e De Villiers mai all’altezza dei concorrenti, se non verso la fine della gara: ci sono però margini di miglioramento per i pick-up giapponesi che, a tratti, hanno fatto vedere prestazioni interessanti. Più difficile la situazione per le Mini: nonostante le innovazioni introdotte con il nuovo modello John Cooper Works Rally, la vettura sembra aver raggiunto il limite del suo sviluppo, anche a causa del regolamento che impone alle auto a trazione integrale handicap troppo restrittivi in termini di escursione delle sospensioni e di peso minimo. Forse per il team X-raid di Sven Quandt, che vanta un ricco palmarès alla Dakar, è venuto il momento di pensare a nuovi e differenti soluzioni. Quanto ai piloti, persi Roma e Al-Attiyah, è toccato a Hirvonen giocare il ruolo dell’uomo di punta: l’ex rallista finlandese si è difeso bene fino a un certo punto, poi ha perso posizioni tra errori di navigazione, difficoltà tecniche e un incidente, dando l’addio a un piazzamento nella top five. Il migliore della squadra è così risultato l’argentino Orlando Terranova, autore di una bella prestazione che lo ha portato al sesto posto finale, davanti al compagno di squadra Przygonsky. Le altre Mini si sono classificate al 10° (Abu Issa), 13° (Hirvonen), 15° (Schott), 18° (Barros) e 27° (Al-Rajhi) posto. Da segnalare è anche l’ottima prova di Romain Dumas, pilota abituato a correre in pista nell’Endurance, arrivato ottavo con una Peugeot privata.

I problemi. La Dakar ha sofferto anche quest’anno del maltempo, che si è abbattuto sulla Bolivia, costringendo gli organizzatori ad annullare completamente due tappe e a ridurre la lunghezza di diverse prove speciali: un peccato, anche perché almeno una delle tappe cancellate era molto attesa dai concorrenti, in quanto particolarmente selettiva, e avrebbe potuto dare una scossa alla classifica. Il problema meteo quindi resta pressante e dovrebbe indurre gli uomini di Aso, la società organizzatrice, a rivedere il percorso: non è bastato aggiungere una spruzzata di Paraguay il primo giorno di gara per rendere migliore la competizione. Critiche si sono poi aggiunte in merito alla collocazione di alcuni waypoint (passaggi obbligatori), che hanno portato anche all’incidente tra Peterhansel e un motociclista, che avrebbe potuto avere conseguenze molto gravi.

2017-Dakar-finale-9

Le altre categorie. La Dakar 2017 ha visto trionfare tra i motociclisti l’inglese Sam Sunderland su Ktm, davanti a Walkner (Ktm) e Farres (Ktm); per le due ruote, non sono mancate le polemiche dovute alla penalizzazione di un’ora inflitta ai piloti del team ufficiale Honda per un rifornimento non consentito. Doppietta dei Kamaz russi di Nikolaev e Sotnikov tra i camion, mentre De Rooy con l’Iveco non è riuscito a fare meglio del terzo posto; dominio della Yamaha tra i quad, con una tripletta capitanata dal russo Karyakin davanti al cileno Casale e all’argentino Copetti.

2017-Dakar-finale-panda-1

L’impresa. Al traguardo di Buenos Aires sono arrivate, infine, 97 moto, 22 quad, 45 camion e 58 auto. Tra gli equipaggi italiani, hanno finito la gara con le quattro ruote quelli composti dai gemelli Aldo e Dario De Lorenzo, 31esimi con una Toyota Land Cruiser 155, e da Gianluca Tassi, pilota perugino disabile, Massimiliano Catarsi e Alessandro Casotto, 42esimi con un Ford Raptor. È riuscita a completare la gara anche la Pandakar di Giulio Verzelletti e Antonio Cabini. Un’impresa notevole, perché ottenuta con un'auto simile a quella di serie: la Pandakar, infatti, è una Panda Cross 4X4 alla quale è stato montato il motore 2.0 Multijet da 180 CV e state apportate modifiche per permetterle di sopportare le sollecitazioni estreme imposte dalla maratona sudamericana.

Emilio Deleidi

COMMENTI

  • Comunque "Verzeletti"
  • Sono felice del risultato ottenuto dalla Pandakar: che sia l'inizio di una partecipazione in forma ufficiale (o semiufficiale)?
  • Il pronostico iniziale era apertissimo per la vittoria tra Peugeot, Toyota e Mini. Ma finalmente i piloti Peugeot possono festeggiare nel miglior modo possibile e non con una BMW (Mini) a guastare una così meritata vittoria a suon di ricorsi...Il divario ormai è netto anche con Toyota.
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca