Cronaca

Polizia di Stato
Nuova livrea e una Lancia Delta come pattuglia

Polizia di Stato
Nuova livrea e una Lancia Delta come pattuglia
Chiudi

Doppio evento questa mattina, a Roma, presso la Scuola Superiore di Polizia. Alla presenza del Presidente del Senato, Pietro Grasso, e del Capo della Polizia, prefetto Alessandro Pansa, è stata presentata la nuova livrea delle auto della Polizia di Stato. Il lancio ha riguardato pure una nuova vettura, la Lancia Delta 1.6 MJT da 105 CV.

Con il tricolore sulle fiancate. Il restyling della livrea è evidente soprattutto lungo le fiancate dell’auto: dal parafango anteriore, subito sopra il gruppo ottico, si stacca una banda tricolore che sfuma in coincidenza dell’attaccatura della portiera posteriore. Lla vettura si differenzia da quelle attualmente in servizio anche per i lampeggianti blu di tipo tradizionale (in luogo della barra luminosa a led) e per il logo del rapace identificativo dei Reparti Prevenzione Crimine, anch’esso ristilizzato. Le nuove Delta, 198 in tutto, saranno infatti destinate agli R.P.C. di Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Abruzzo, Umbria, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. All’interno, la vettura presenta i consueti apparati delle altre colleghe in divisa, con le dotazioni di bordo e radio tipiche del 113.

Maggiore operatività grazie a Mercurio. Sulle Delta che saranno immesse in servizio in Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, spicca il “Sistema Mercurio”, progetto finanziato con fondi europei del Programma Operativo Obiettivo Sicurezza 2007-2013. Il cuore di Mercurio è un tablet da 8” - prodotto normalmente in commercio, in piena sintonia con la filosofia spending review - che gira su piattaforma Android, installato sul cruscotto e trasportabile di auto in auto. Mediante esso, il flusso di dati e immagini tra le Delta e la centrale è continuo e immediato. In pratica, sulle auto operative nelle quattro regioni obiettivo - oltre al tablet che funge da navigatore, archivio file e sul quale sono stati inseriti tutti gli applicativi professionali - una videocamera consente di riprendere e trasmettere in Sala Operativa le immagini dello scenario in cui gli agenti sono impegnati, offrendo così alla centrale stessa informazioni precise e dettagliate per la gestione dell’intervento. Tramite Mercurio, infatti, si punta a ridurre drasticamente i tempi d’intervento e controllo, a beneficio dell’operatività. Nel corso della presentazione di oggi, il Capo della Polizia ha pure preso parte a un collegamento in diretta con la Questura di Bari, dove già operano, da metà ottobre, le prime cinque Delta e sulle quali è stato installato “Mercurio”.

Emanuele Mùrino

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Polizia di Stato - Nuova livrea e una Lancia Delta come pattuglia

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it