Buche stradali; nuovi volontari

“Tappami” con flash mob

commenti 1 commenti
 
condividi
08 gennaio 2016

Tanta disponibilità e bitume a presa rapida; e anche i vigili li chiamano…

 

Lo scandalo delle buche e l'inchiesta sulle tangenti riguardanti gli appalti per la manutenzione stradale nella Capitale hanno fatto nascere un altro gruppo di volontari; questo, non si limita alla chiusura delle falle apertesi sulle vie del proprio quartiere. L’ultimo iscritto all'anagrafe dell'impegno civile concreto è l’associazione Tappami, che ha annunciato anche una serie di flash mob (le date saranno pubblicate sulla loro pagina Facebook): “Più saremo, più faremo massa critica; l'attuale amministrazione e la prossima sapranno senza ombra di dubbio che i romani sono stanchi d’inefficienze e illegalità, e che vogliono vedere risolti i problemi per i quali pagano le tasse”, dicono dalla sede di via Aleardi.

Soddisfazione. L’impegno è premiato: “In queste prime settimane di attività abbiamo registrato il sostegno dei cittadini, ma non è mancato chi ha provato a scoraggiarci, avanzando critiche legate a profili di sicurezza e di legalitàۜ delle operazioni”, dice Cristiano Davoli, presidente di un'associazione, come dice, “non intende sostituirsi agli organi competenti, ma dare vita a iniziative simboliche, che siano da stimolo a chi si occupa della cosa pubblica e, specialmente, a chi se ne occupa male o, peggio ancora, in modo truffaldino”. Intanto, anche le forze dell’ordine, alla luce i tempi “tecnico-biblici” necessari al pronto intervento stradale per chiudere una buca, cominciano a inviare a “Tappami” le segnalazioni dei casi più eclatanti, come successo giorni fa ai Colli Portuensi. In cambio, i volontari chiedono agli agenti un po’ di protezione, per il tempo necessario a “metterci una pezza”…

Paolo Ferrini

Francesco Valsega

Per fortuna hanno anche scelto un ottimo prodotto per tappare le buche.

COMMENTI

  • Per fortuna hanno anche scelto un ottimo prodotto per tappare le buche.