Scenari

Auto elettriche

Batterie codice rosso

Diversi analisti lanciano un allarme: dopo i chip, rischiamo di restare a corto di accumulatori. Se la produzione di Bev e Phev crescerà fino a sei volte da oggi al 2025, quella delle celle non riuscirà a stare al passo. Almeno fino al 2030

di Manuela Piscini |

In questo articolo

  • Non solo carenza di microchip. Anche gli approvvigionamenti delle batterie destinate alle auto elettriche stanno diventando un problema. Abbastanza prevedibile, considerando la crescita della domanda.
  • Le gigafactory per la produzione degli accumulatori sono ancora in fase di costruzione. Per arrivare a regime occorrerà però attendere fino al 2030.
  • Nel frattempo la domanda di auto Bev e ibride plug-in crescerà in modo esponenziale e forse superiore alla capacità di produrre batterie.

Per visualizzare questo contenuto nel migliore dei modi ti suggeriamo
di aggiornare il tuo browser all’ultima versione disponibile.

Aggiorna il browser