Polizia stradale Una notte in pattuglia con gli agenti - VIDEO

Francesca Galbiati Francesca Galbiati
Polizia stradale
Una notte in pattuglia con gli agenti - VIDEO
Chiudi
 

Ogni fine settimana si contano ancora tante, troppe vittime della strada. La maggior parte degli incidenti avviene di notte e quasi sempre i protagonisti sono giovani. Le cause sono da ricercare in genere tra alcol e droghe. Il sistema più efficace per contrastare questo fenomeno dagli esiti drammatici sono i controlli. La polizia stradale da sempre è impegnata in prima linea con le proprie pattuglie. Per capire come agiscono e con che strumenti, abbiamo seguito gli agenti per una notte, affiancandoli dal tramonto all'alba durante le verifiche con gli etilometri e i drogometri. Scoprendo che chi viene fermato, spesso, è inconsapevole dei rischi che corre. "Non si rendono conto che bevendo o assumendo droghe non mettono a repentaglio solamente la propria vita, ma anche quella degli altri”, racconta il commissario capo Francesco Guarasci. "Capita di frequente che i genitori ci ringrazino per aver fermato i figli. È questo il messaggio che a volte, non si coglie: il nostro obiettivo non è quello di fare multe, ma di cercare di salvare quante più vite possibile”.

Una notte di pattuglia con la Polizia Stradale

Due step di controllo. Durante la nostra nottata "in servizio" abbiamo sentito le scuse più assurde per giustificare gradi alcolici superiori al consentito. Ma l’etilometro non mente. Va detto, però, che una prima scrematura viene fatta con l’utilizzo del precursore, strumento che permette di rilevare la presenza o meno di sostanze alcoliche nel sangue. Con la luce verde si può subito ripartire; con quella arancione, invece, bisogna sottoporsi al test con l’etilometro e, se lo staff medico presente lo ritiene opportuno, anche al drogometro. Quali sono i limiti e come funzionano i due strumenti? Ve lo raccontiamo nel nostro video.

Franco Quarantacinque

“Le cause sono da ricercare in genere tra alcol e droghe. Il sistema più efficace per contrastare questo fenomeno dagli esiti drammatici sono i controlli.”Si efficace come arginare la marea di migranti per guerre e fame, spesso creati dall’esportazione delle “democrazie” occidentali! Più che “per capire come agiscono”non sarebbe meglio cercare di capire cosa provoca queste maree di alcool e droghe? Vi è una considerazione che da decenni (fin da quando gli etilometri costavano 16 milioni di Lire cadauno*) matura sempre più: ragioniamo l’opportunità di usare alcool e droga in due casi, un giovane maturo di educazione civica e circolatoria ed un “prodotto di questa società” (che se le pattuglie non fossero impegnate nei sevizi in oggetto, a spulciare le foto delle varie specie di “tecnologia”e delle varie forme di impegni in campagne di (sicurezza stradale!!!) e Speed Marathon, avrebbero l’opportunità di coglierli in fragranza d’infrazione di qualcuno di quegli articoli comportamentali comportanti decurtazione di punti), entrambi subirebbero la stessa metamorfosi dopo aver assunto quei “prodotti di questa società”, anche questi? Non ho esperienza diretta di queste assunzioni ma son certo che pesi molto quello che si è di giorno ed è allora che bisogna operare le azioni di filtraggio ed arginamento delle pericolosità. Ho anche qualche alternativa di idee per spiegarmi questi perché, sempre che Gabrielli o chi per esso voglia chiarirlo più compiutamente; più complesso capire il senso di questo servizio nell’ottica della sicurezza stradale. Fossi stato io Quattroruote non avrei proposto uno spot agli etilometri, avrei verificato quanti mancati rispetto alle norme comportamentali sarebbero sfilati sotto il naso della pattuglia per poi confrontarli con le casistiche dei rilievi d’infrazione (sono almeno 15 anni che non ne vedo pubblicata una!) e forse avere gli elementi per capire quali possono essere i sistemi di controllo più efficaci. * a questo bisogna aggiungere il giro della manutenzione degli stessi. Per dire che si picchia e si incassa solo su ciò che comporta giri economici, tenendo nascosto anche il costo aggiuntivo del disimpegno dalla strada dei controlli funzionali. Un pensiero tira l’altro! Se questi servizi mirati non dovessero essere efficaci come decantati resterebbero i costi, più il costo sprecato del disimpegno del personale ed i mancati introiti per controlli funzionali inespletati, se fosse vero non sarebbero raggiunti gli obiettivi con una caterva di altri costi sociali, allora non potrebbe insospettirsi qualche Organo di garanzia? Sarà difficile ma non si sa mai!

COMMENTI

  • “Le cause sono da ricercare in genere tra alcol e droghe. Il sistema più efficace per contrastare questo fenomeno dagli esiti drammatici sono i controlli.”Si efficace come arginare la marea di migranti per guerre e fame, spesso creati dall’esportazione delle “democrazie” occidentali! Più che “per capire come agiscono”non sarebbe meglio cercare di capire cosa provoca queste maree di alcool e droghe? Vi è una considerazione che da decenni (fin da quando gli etilometri costavano 16 milioni di Lire cadauno*) matura sempre più: ragioniamo l’opportunità di usare alcool e droga in due casi, un giovane maturo di educazione civica e circolatoria ed un “prodotto di questa società” (che se le pattuglie non fossero impegnate nei sevizi in oggetto, a spulciare le foto delle varie specie di “tecnologia”e delle varie forme di impegni in campagne di (sicurezza stradale!!!) e Speed Marathon, avrebbero l’opportunità di coglierli in fragranza d’infrazione di qualcuno di quegli articoli comportamentali comportanti decurtazione di punti), entrambi subirebbero la stessa metamorfosi dopo aver assunto quei “prodotti di questa società”, anche questi? Non ho esperienza diretta di queste assunzioni ma son certo che pesi molto quello che si è di giorno ed è allora che bisogna operare le azioni di filtraggio ed arginamento delle pericolosità. Ho anche qualche alternativa di idee per spiegarmi questi perché, sempre che Gabrielli o chi per esso voglia chiarirlo più compiutamente; più complesso capire il senso di questo servizio nell’ottica della sicurezza stradale. Fossi stato io Quattroruote non avrei proposto uno spot agli etilometri, avrei verificato quanti mancati rispetto alle norme comportamentali sarebbero sfilati sotto il naso della pattuglia per poi confrontarli con le casistiche dei rilievi d’infrazione (sono almeno 15 anni che non ne vedo pubblicata una!) e forse avere gli elementi per capire quali possono essere i sistemi di controllo più efficaci. * a questo bisogna aggiungere il giro della manutenzione degli stessi. Per dire che si picchia e si incassa solo su ciò che comporta giri economici, tenendo nascosto anche il costo aggiuntivo del disimpegno dalla strada dei controlli funzionali. Un pensiero tira l’altro! Se questi servizi mirati non dovessero essere efficaci come decantati resterebbero i costi, più il costo sprecato del disimpegno del personale ed i mancati introiti per controlli funzionali inespletati, se fosse vero non sarebbero raggiunti gli obiettivi con una caterva di altri costi sociali, allora non potrebbe insospettirsi qualche Organo di garanzia? Sarà difficile ma non si sa mai!
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19385/poster_f941db38-f451-4820-ab4b-184e431c7c79.jpg La storia della nuova Skoda Karoq http://tv.quattroruote.it/news/video/la-storia-della-nuova-skoda-karoq News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca