Bambini in auto Toninelli, "Renderemo obbligatori i sistemi antiabbandono"

Roberto Barone Roberto Barone
Bambini in auto
Toninelli, "Renderemo obbligatori i sistemi antiabbandono"
Chiudi
 

Mai più bambini abbandonati in auto. Con questo imperativo il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha annunciato un imminente provvedimento governativo per rendere obbligatoria l’adozione in auto di sistemi antiabbandono. “Una piccola modifica all'articolo 172 del Codice della strada - ha dichiarato il ministro nel corso di una diretta Facebook - può essere fondamentale per salvare la vita dei nostri figli, per evitare che da una banale distrazione scaturisca una tragedia che segna per sempre un padre, una madre, una famiglia”.

2018-Toninelli-antiabbandono

Detrazione fiscale. “Un piccolo errore può trasformarsi in dramma. Ma per evitarlo - ha continuato Toninelli - basta avvalersi delle tecnologie che già esistono: per esempio un sensore integrato al seggiolino e collegato alla chiave del veicolo o allo smartphone. Porteremo presto il provvedimento in Consiglio dei ministri e agevoleremo l'obbligo attraverso una detrazione fiscale. Al tempo stesso, il mio ministero sta per lanciare una campagna di sensibilizzazione sul tema”.

Pesante tributo di vittime. Superfluo ricordare che un provvedimento normativo di questo tipo (anche se i dettagli sono ancora tutti da chiarire) - sollecitato da molti anni anche da Quattroruote - è di fondamentale importanza. Finora, tuttavia, non ha visto la luce nonostante le numerose petizioni, le interpellanze parlamentari, la presentazione in Senato di un apposito disegno di legge e l’invio di un dossier alla Commissione Europea. Speriamo, quindi, che questa sia davvero la volta buona. Anche perché nel nostro Paese il tributo di giovanissime vite è pesante: dal 1998 a oggi sono sette i bimbi morti per essere stati dimenticati in auto, l'ultima delle quali, una piccola di Arezzo, solo un paio di mesi fa. Ma per avere un quadro più preciso della tragedia bisogna guardare Oltreoceano: negli Stati Uniti ogni anno muoiono 38 morti bambini, la maggior parte sotto i due anni. 

I sistemi già disponibili. Nel frattempo esistono già dei dispositivi antiabbandono. Al momento sono soltanto due i marchi automobilistici ad aver già sviluppato un dispositivo anti abbandono. La Hyundai ha recentemente presentato il Rear Occupant Alert, un sistema che equipaggia tutte le nuove vetture vendute negli Usa; anche se non si sa ancora quando arriverà in Europa. Analogo il Rear Door Alert della Nissan installato sul Pathfinder e altri modelli della sua gamma; anche in questo caso, però, al momento solo negli Stati Uniti. Nel nostro Paese, intanto, sono da poco entrati in commercio i primi seggiolini con dispositivo antiabbandono e  già disponibili numerose app (fra queste InfantReminder, Sense-A-Life e Waze) oltre a vari sensori salvavita aftermarket (uno è Remmy). 

“Un piccolo errore può trasformarsi in dramma. Ma per evitarlo basta avvalersi delle tecnologie che già esistono: per esempio un sensore integrato al seggiolino e collegato alla chiave del veicolo o allo smartphone. Porteremo presto il provvedimento in Consiglio dei ministri e agevoleremo l'obbligo attraverso una detrazione fiscale. Al tempo stesso, il mio ministero sta per lanciare una campagna di sensibilizzazione sul tema”.

 

Ermanno Faini

Il sistema è brevettato e unico, a differenza di altri, non ha l'inconveniente di sensori che si potrebbero guastare, è sicuro al 100%, la fascia è in tessuto anallergico e traspirante e come già specificato, immediatamente riscontrabile se indossata oppure no. Diversamente, difficile sarebbe sanzionare un guidatore che potrebbe o meno utilizzare sensori posti sotto il seggiolino di un bimbo che normalmente dorme in macchina. Io ho sviluppato questo sistema dopo aver sfiorato personalmente la tragedia e ti assicuro che sono un imprenditore abituato a dirigere diversi dipendenti e risolvere problemi tutti i giorni, non certo uno con la testa tra le nuvole.

COMMENTI

  • Il sistema è brevettato e unico, a differenza di altri, non ha l'inconveniente di sensori che si potrebbero guastare, è sicuro al 100%, la fascia è in tessuto anallergico e traspirante e come già specificato, immediatamente riscontrabile se indossata oppure no. Diversamente, difficile sarebbe sanzionare un guidatore che potrebbe o meno utilizzare sensori posti sotto il seggiolino di un bimbo che normalmente dorme in macchina. Io ho sviluppato questo sistema dopo aver sfiorato personalmente la tragedia e ti assicuro che sono un imprenditore abituato a dirigere diversi dipendenti e risolvere problemi tutti i giorni, non certo uno con la testa tra le nuvole.
  • A prescindere, comunque sono 7 casi in un anno!!! E sulle migliaia di morti all'anno dovuti al particolato del diesel invece si continua a far finta di nulla???
  • Ho brevettato un sistema sicuro al 100% a bassissimo costo, l'ho chiamato "TAKE ME" e prevedo di metterlo in commercio entro fine Settembre 2018. Si tratta di una fascia rossa auto avvolgente che il conducente con bimbi a bordo dovrà indossare sul braccio sinistro, questo sistema ha tre tipi di sicurezza: meccanico, acustico e visivo. Nel caso il conducente dovesse scendere dall'auto senza togliere questa fascia, la medesima si metterebbe a suonare. Essendo in oltre vistosa, e quindi riscontrabile al braccio del conducente, potrebbe facilmente essere introdotta come legge; il conducente che non la indossa ma porta comunque bimbi piccoli a bordo, potrebbe essere sanzionato. Esattamente come le cinture di sicurezza, se non fossero piovute multe, credo che ancora oggi gli italiani non le indosserebbero.
     Leggi risposte
  • Bisogna leggere la cosa nel contesto gialloverde
  • Tutti si dimenticano che da ANNI in ITALIA ESISTE già' uno strumento adeguato a salvare BAMBINI e non solo https://youtu.be/QDRc9OCPNhM Una delle soluzioni presenti sul mercato si chiama SOS CAR e può essere usato nella totalita’ delle auto già circolanti e non solo se portano Bambini, non serve omologazione, non serve Autorizzazione della Motorizzazione e non serve Autorizzazione da parte della ditta costruttrice dell’Auto, quindi non va registrato nel Libretto di Circolazione. Una sua grande peculiarità é la mobilita’, a differenza di altre soluzioni presenti sul mercato che obbligherebbero impiantistica oltre ai vincoli burocratici da superare in ogni auto posseduta, con SOS CAR si può superare il tutto con la sua semplice mobilità….. solo da inserire nell’accendisigari. Quindi si può dire che SOS CAR oltre ad essere immediatamente attivabile senza Vincoli , ha molteplici funzioni che fanno da contorno alla sicurezza attiva in Auto oltre al Rilevamento della presenza
     Leggi risposte
  • Mi pare un'iniziativa intelligente e attuabile facilmente, del resto oggi tutte le auto hanno i sensori per la presenza sui sedili (quelli che avvisano di allacciare le cinture), basta una semplice applicazione o un aggiornamento dell'infotainment di bordo per interfacciarli con uno smartphone.
     Leggi risposte
  • Credo non sia una cosa fattibile a breve scadenza come invece fare una legge che se ti vedono telefonare,smanettare con smartphone,ti sequestrano l'auto.Quà sarà un discorso per auto di nuova omologazione che non vuol dire immatricolazione.Poi..se lo renderà obbligatorio il governo italiano la Ue dirà che non si può fare aprirà un processo per effrazione?Forse potrà fare le leggi che vuole la Gran Bretagna se uscirà dalla Ue.Sarò pessimista ma non siamo più padroni in casa nostra.Staremo a vedere!
     Leggi risposte
  • L'iniziativa è lodevole in sé ma è un po' presto per una diffusione in scala tipo ABS, per esempio. A parte i costi, ci sono difficoltà a livello tecnico per gestire bambini di qualunque età (non necessariamente legati al seggiolino).
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19385/poster_f941db38-f451-4820-ab4b-184e431c7c79.jpg La storia della nuova Skoda Karoq http://tv.quattroruote.it/news/video/la-storia-della-nuova-skoda-karoq News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca