Sicurezza

Bambini
Dispositivi antiabbandono obbligatori dal 7 novembre

Bambini
Dispositivi antiabbandono obbligatori dal 7 novembre
Chiudi

Il 7 novembre scatterà l’obbligo di utilizzo in auto dei cosiddetti dispositivi antiabbandono. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale di oggi del decreto ministeriale che ne disciplina le caratteristiche tecniche, e che, come prassi, entra in vigore 15 giorni dopo la sua pubblicazione, si conclude l’iter normativo iniziato un anno e mezzo fa con l’obiettivo di dotare l’Italia, prima nazione al mondo, di una norma che evitasse la morte di neonati e bambini dimenticati in auto dai genitori.

Obbligatorio fino a quattro anni. Dal 7 novembre, dunque, chiunque trasporti in auto bambini di età fino a quattro anni dovrà utilizzare un dispositivo conforme alla norma (basta una dichiarazione di conformità da parte del produttore). Tre le possibili opzioni: un normale seggiolino con integrata la nuova funzione antiabbandono; un dispositivo elettronico indipendente da abbinare ai seggiolini esistenti che ne sono privi; e, infine, un dispositivo integrato nell’auto, cioè compreso nel fascicolo di omologazione del veicolo, opzione al momento disponibile solo sulla Hyundai Santa Fe (ma non ancora dotato di dichiarazione di conformità da parte della Casa).

Allarme automatico. Luminoso e sonoro. Semplificando al massimo, in tutti e tre i casi il dispositivo consiste in un sistema di allarme che si attiva automaticamente in caso di allontanamento del conducente dal veicolo in presenza di un bambino sul sistema di ritenuta, cioè sul seggiolino. Più nel dettaglio, il sistema dovrà dare un segnale di conferma al momento dell'attivazione, mentre quello di allarme, così recita il decreto, “dovrà essere in grado di attirare l'attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all'interno o all'esterno del veicolo”. Nel caso in cui il dispositivo sia alimentato a batteria, dovrà segnalare al conducente un basso livello di carica. Non è obbligatorio, invece, un sistema di comunicazione automatico integrato per l'invio di messaggi o chiamate telefoniche, cosa che alcuni dispositivi attualmente in vendita prevedono comunque. Ogni dispositivo, infine, dovrà essere accompagnato dalle prescrizioni per l'installazione, comprese eventuali prescrizioni specifiche per l’uso e la manutenzione.

Interpretazioni sull’entrata in vigore. Secondo alcune interpretazioni, sarà obbligatorio utilizzare i dispositivi antiabbandono non 15 giorni dopo la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, cioè il 7 novembre, bensì 120 giorni dopo, cioè il 6 marzo 2020. Non può essere così, visto che la legge 117/2018, quella che poco più di un anno fa introdusse la novità nel Codice della strada, stabilì sì, come data di entrata in vigore, il 120° giorno dopo la pubblicazione del decreto attuativo sulla Gazzetta Ufficiale, ma precisò anche un termine perentorio, l’1 luglio 2019: “Le disposizioni si applicano decorsi centoventi giorni dalla data di entrata in vigore del decreto e comunque a decorrere dal 1° luglio 2019”. È di tutta evidenza, dunque, come confermato indirettamente a Quattroruote dall’ufficio legislativo del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che è quest’ultimo il termine che prevale nel momento in cui entra in vigore il decreto attuativo. Cosa che, peraltro, è implicitamente dimostrata dalla circolare con cui il ministero dell’Interno, il 3 luglio scorso, sospese le sanzioni per i trasgressori proprio a causa della mancata approvazione del decreto e che, dunque, tornano automaticamente ad applicarsi all’entrata in vigore del decreto attuativo: "Nelle more dell’adozione del citato decreto ministeriale, la violazione dell’obbligo non può essere oggetto di sanzioni". Perché il ministero dell'Interno avrebbe deciso di emanare la suddetta coircolare se il decreto attuativo, come sostiene qualcuno, sarebbe comunque entrato in vigore 120 giorni dopo la sua pubblicazione e non il 1° luglio? In definitiva, potrà essere sanzionato chiunque violerà l’obbligo di utilizzo a partire dal 7 novembre prossimo. A meno che, evidentemente, nel frattempo il legislatore, con uno specifico provvedimento, non sposti ulteriormente in avanti questo termine.

COMMENTI

  • Io segnalo invece un siti che approfondisce tecnicamente di cosa si trattano questi dispositivi anti abbandono: https://dashcamauto.it/i-10-migliori-dispositivi-anti-abbandono-omologati/. Grazie a tutti.
  • Segnalo anch'io che anche Altroconsumo come il sole24ore ha preso la posizione di marzo 2020 come data per l'entrata in vigore. https://www.altroconsumo.it/auto-e-moto/automobili/news/sistemi-antiabbandono# Bello doversi affidare a fonti giornalistiche (discordanti) per sapere come essere costretti a spendere male i soldi di una famiglia.
  • Segnalo che sul sito del Ministero non vi sono indicazioni in merito e lo trovo vergognoso. Per quanto attendibili possano essere le fonti giornalistiche non si può pretendere che un cittadino debba cercare in gazzetta il decreto per capire le specifiche tecniche dei dispositivi e debba interpretare la norma sui tempi di applicazione. Oltretutto tra i dispositivi attualmente in commercio non si capisce quali siano in regola visto che nessuno indica la dichiarazione di conformità.
  • Se serve una dichiarazione di conformità da parte del produttore significa che i prodotti in commercio ad oggi non ne sono provvisti. Questi luminari che hanno impiegato tutto questo tempo per approvare che caratteristiche debbano avere questi dispositivi come possono pensare che i produttori poi in 15 giorni possano produrre e commercializzare un prodotto con le caratteristiche suddette?! Se va bene troveremo una dichiarazione posticcio del produttore del dispositivo antiabbandono che dice che il dispositivo benché prodotto prima è conforme alla norma. Ma questo in Italia non è sufficiente perché un seggiolino omologato senza cuscino anti abbandono ha bisogno anche di una dichiarazione del produttore che dica che il suo seggiolino mantiene l'omologazione con modelli ben precisi di cuscino anti abbandono... Insomma o semplifichiamo le leggi oppure avere in auto tra 15 giorni un dispositivo a norma sarà sicuramente impossibile.
  • Una cosa non mi è chiara: i produttori possono vendere ancora prodotti senza il dispositivo integrato?
  • Ci sono stati 8 casi in 10 anni di genitori che per problemi loro si sono dimenticati del loro figlio; non è concepibile fare una legge che riguarda milioni e milioni di altri genitori che si devono comprare il nuovo dispositivo per una casistica assurda di un evento all'anno su 2 milioni di bambini. Capita che dei genitori si dimentichino di sorvegliare i bambini e questi ultimi purtroppo cadano dalle finestre, dalle terrazze, si bevano il detersivo, e subiscano mille altri incidenti dovuti alla mancata vigilanza dei genitori. Cosa si fà allora: si obbliga a fare finestre con la serratura a chiave antibambino, terrazze con la ringhiera alta 3 metri antibambino, piscine con sistema tecnologico antiannegamento bambino? Io trovo il fatto molto strano. Legge assurda. Provvedimento assurdo,; 2 milioni di seggiolini da adeguare che per 100 euro l’uno fanno 200 milioni di euro, per salvare, se va bene, un (1) bambino all’anno. Con 200 milioni di euro impiegati come si deve ne salvi migliaia di bambini.
  • da impiantare nella testa delle persone come microchip... meglio .. molto meglio....
  • Buongiorno. Il Sole 24 Ore nell' articolo "Seggiolini antiabbandono obbligatori dal 6 marzo, ecco come sceglierli" del 23 Ottobre, riporta la data del 6 Marzo 2020 come data entro la quale bisogna mettersi in regola, evidenziando che i 120 giorni dalla pubblicazione su GU ed entrata in vigore del provvedimento servono proprio a genitori ed affini per acquistare un prodotto conforme. Viste le autorevoli affermazioni, Voi e Il Sole 24 Ore, come si fa a capire qual'è la data "esatta"? PS. mio figlio compie 4 anni proprio a Gennaio 2020
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca