Sicurezza

Airbag Takata
La GM richiamerà 7 milioni di veicoli

Airbag Takata
La GM richiamerà 7 milioni di veicoli
Chiudi

La General Motors richiamerà 7 milioni di veicoli equipaggiati con airbag Takata potenzialmente difettosi. Nei giorni scorsi la Nhtsa, l’Agenzia americana per la sicurezza stradale, ha imposto al costruttore americano di sostituire i sistemi di gonfiaggio installati sulle 5,9 milioni di auto, tra Suv e pick-up, circolanti negli Stati Uniti e prodotte tra il 2007 e il 2014. L'ente federale ha infatti rifiutando la petizione che la Casa aveva depositato nel 2016 per evitare il richiamo.

Sei modelli coinvolti. La campagna di richiamo, che si stima costerà al costruttore più di un miliardo di euro, coinvolge anche 544 mila vetture in Canada. I veicoli della General Motors interessati includono le Cadillac Escalade, le Chevrolet Silverado, Subruban e Tahoe, oltre alle Gmc Sierra e Yukon. Come già visto in altri richiami, gli airbag della Takata, se esposti per lunghi periodi a condizioni di calore e umidità, potrebbero azionarsi improvvisamente e, in alcuni casi, arrivare a rompersi scagliando dei frammenti metallici verso i passeggeri. Questo potenziale difetto ha causato il più grande richiamo automobilistico della storia, con circa 63 milioni di gonfiatori coinvolti negli Usa, mentre in tutto il globo sono stati richiamati circa 100 milioni di dispositivi installati sui veicoli di 19 case automobilistiche. Al momento sono stati segnalati in totale 18 decessi negli Stati Uniti legati agli airbag Takata, ma nessuno di questi ha coinvolto dei veicoli della GM.

COMMENTI