Sicurezza

Euro NCAP
Cinque stelle per Q4 e-tron, Mirai, Outback e due Suv cinesi - VIDEO

Euro NCAP
Cinque stelle per Q4 e-tron, Mirai, Outback e due Suv cinesi - VIDEO
Chiudi

L'Euro NCAP ha pubblicato i risultati della quinta sessione di crash test del 2021. L'ente europeo per la sicurezza ha preso in analisi cinque nuovi modelli, tra cui l’elettrica Audi Q4 e-tron, le Suv cinesi Lynk & Co 01Nio ES8, la Subaru Outback e la Toyota Mirai alimentata a idrogeno. Inoltre è stata aggiornata anche la valutazione della Ford Kuga plug-in hybrid, che ottiene la stessa valutazione di cinque stelle assegnata alla variante endotermica nel 2019.

Audi Q4 e-tron. Come le cugine Skoda Enyaq e Volkswagen ID.4, anche l’Audi Q4 e-tron è stata valutata con cinque stelle. Del resto, i giudizi dell’Euro NCAP parlano di una vettura solida e sicura a tutto tondo: la protezione dei passeggeri adulti è infatti pari al 93%, quella dei bambini al 89%, mentre quella di pedoni e ciclisti scende al 66%. Molto buono anche il punteggio ottenuto nel campo dei sistemi di assistenza alla guida: 80%.

Lynk & Co 01. Da poco arrivata in Europa, la Lynk & Co 01 ottiene un importante riconoscimento: le cinque stelle Euro NCAP. La Suv ibrida plug-in cinese, basata sulla stessa piattaforma della Volvo XC40, ha conquistato ottimi punteggi in tutte le prove a cui è stata sottoposta, brillando soprattutto nella protezione offerta agli occupanti adulti, efficace al 96%. Ciò include il test dell’impatto laterale, dove ha ottenuto il massimo dei voti. Eccellenti anche i risultati nelle sezioni dedicate alla protezione dei bambini (87%) e dei sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida (81%). Il voto più basso è nella protezione degli utenti vulnerabili della strada, pedoni e ciclisti: 71%.

Nio ES8. L’elettrica Nio ES8, anch’essa fresca di arrivo nel Vecchio continente, ottiene le cinque stelle come la connazionale. La Suv, infatti, ha stupito principalmente nel campo della sicurezza attiva, dove gli ottimi risultati del sistema di frenata automatica d'emergenza e un pacchetto di Adas molto completo le hanno permesso di ottenere un punteggio pari al 92% alla voce Safety Assist. La sport utility a batteria si è comportata molto bene anche nel proteggere gli occupanti adulti (82%) e i bambini (84%). Anche qui il voto più basso è nella protezione degli utenti vulnerabili della strada, dove ha ottenuto il 72%.

Subaru Outback. La Subaru Outback è l’unica endotermica non elettrificata tra le vetture analizzate in questa sessione di crash test. Anche la crossover giapponese ha ottenuto le cinque stelle, soprattutto grazie a una serie di valutazioni di prim’ordine, prima fra tutte quella relativa agli Adas, dove è stata premiata con un punteggio pari al 95%. Spiccano anche l’88% nella protezione degli occupanti adulti, l’89% in quella dei bambini e un eccellente 84% nella protezione degli utenti vulnerabili della strada.

Toyota Mirai. La berlina giapponese non delude e si aggiudica le cinque stelle, ottenendo l’88% nella protezione dei passeggeri adulti, l’85% in quella dei bambini e l’80% in quella di pedoni e ciclisti, oltre all’82% alla voce Safety Assist. Dopo i crash test, inoltre, l’ente europeo ha ispezionato attentamente i serbatoi di idrogeno (nei quali il gas è immagazzinato a una pressione di 700 bar) e la fuel cell, sottolineando come la presenza di questi elementi non abbia in nessun modo influenzato la sicurezza della vettura.

COMMENTI

  • Cinesi con 5 stelle e ottimi voti negli ADAS, persino superiori ad Audi, occhio!
     Leggi le risposte