Anche in Europa l'Autopilot della Tesla finisce al centro di controlli per la sicurezza. Dopo le indagini dell'Nhtsa americano, è ora il turno dell'ente tedesco Kba, che ha messo in discussione l'omologazione europea delle funzioni di guida assistita.

In dubbio l'omologazione europea. In particolare, i tedeschi vogliono vederci chiaro sulla gestione di cambio di corsia da parte del software per la guida assistita delle vetture elettriche del marchio californiano. Perciò quelli della Kba hanno aperto un canale di comunicazione specifico con l'Olanda: qui, infatti, vengono importate ed omologate (dall'ente regolatore locale) le vetture Tesla destinate all'Europa. Per il momento né la Tesla né il Kba hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito, ma si tratta comunque di una questione che potrebbe avere ripercussioni importanti se seguita da ulteriori indagini.