Sicurezza

Crash test Euro NCAP
Cinque stelle per EV6, Classe C, C40 Recharge e Multivan

Crash test Euro NCAP
Cinque stelle per EV6, Classe C, C40 Recharge e Multivan
Chiudi

L’Euro NCAP ha pubblicato i dati della terza sessione dei crash test programmati per il 2022: le prove di sicurezza hanno premiato con le cinque stelle la Kia EV6, la Mercedes Classe C, la Volvo C40 Recharge e il Volkswagen Multivan, mentre la Opel Astra e la Peugeot 308 si sono fermate a quattro stelle, principalmente per l’assenza di alcune recenti soluzioni tecnologiche per la prevenzione dagli incidenti, ma anche per via dei punteggi ottenuti nella protezione dalle lesioni al torace e della mancanza di un airbag centrale contro gli urti laterali.

La Kia EV6. Il dettaglio delle varie valutazioni premia, dunque, la Suv elettrica della Casa coreana, già Auto dell’Anno 2022. Nei test, la EV6 ha raggiunto il 90% nella protezione degli occupanti, l'86% in quella dei bambini, il 64% in quella dei pedoni e l’87% nei sistemi di assistenza alla guida.  

Mercedes Class C. Cinque stelle anche per la nuova generazione della Classe C, capace di ottenere un punteggio del 93% nella protezione degli occupanti, dell’89% in quella dei bambini, dell’80% in quella dei pedoni e dell’82% nei sistemi di assistenza alla guida.  

Volvo C40 Recharge. Punteggi elevati sono stati raggiunti anche dall’elettrica della Casa di Göteborg: 92% per la protezione dei passeggeri adulti, 89% per quella dei bambini, 70% per i pedoni e 89% nella sezione Adas. 

Volkswagen Multivan. Infine, tra chi ha ottenuto le cinque stelle, il Multivan della Volkswagen ha raggiunto il 90% per la protezione dei passeggeri adulti, l’89% per quella dei bambini, il 69% per i pedoni e l’87% negli Adas.

Opel Astra. Sotto il 90% sono risultate tutte le valutazioni della nuova Opel Astra: 80% per la protezione dei passeggeri adulti, 82% per quella dei bambini, 67% per i pedoni e 66% per gli Adas. Quest'ultimo dato è stato cruciale per la mancata assegnazione della quinta stella: i tecnici dell'Euro NCAP hanno evidenziato la mancanza di alcune "tecnologie per l'evitamento di incidenti", senza però specificare quali fossero all'interno del comunicato stampa. Nelle schede relative alla tedesca, viene evidenziata l'assenza di un sistema di frenata automatica d'emergenza in retromarcia con rilevamento dei pedoni.

Peugeot 308. Punteggi non molto differenti dalla cugina di Rüsselsheim sono stati ottenuti dalla Peugeot 308. La media francese ha raggiunto il 76% per la protezione dei passeggeri adulti, l'84% per quella dei bambini, il 68% per i pedoni e il 65% nella sezione dedicata ai sistemi di assistenza alla guida. Anche in questo caso, le quattro stelle sono dovute all'assenza di alcune "tecnologie per l'evitamento di incidenti" che stanno iniziando a diffondersi nei listini dei vari costruttori. L'unico sistema di sicurezza evidenziato dall'Euro NCAP come mancante sulla 308 è, come per l'Astra, la frenata automatica d'emergenza in retromarcia con riconoscimento dei pedoni.

COMMENTI

  • Il dato su cui riflettere non è quello degli aiuti elettronici ma quello sulla capacità della struttura e degli airbag di evitare danni agli occupanti. Le auto possono avere tutti gli ausili elettronici di questo mondo ma se vengono coinvolte in un incidente e non possono proteggere gli occupanti non vanno bene. Di qualsiasi marca siano. Se leggete con attenzione l’articolo, per quanto costruito per minimizzare il problema spostandolo sugli ausili, risulta che la protezione offerta dalla struttura non è il massimo. Questo è il vero problema, insieme all’atteggiamento prono delle testata giornalistica. Che problema c’è a dire che hanno sbagliato? O sbagliano solo gli altri, perché sia chiaro, sbagliano tutti.
     Leggi le risposte
  • La 308 ed il suo clone Opel senza la frenata d'emergenza di serie, disponibile in opzione sulla Panda (che non è esattamente un mostro in dotazioni di sicurezza…): Stellantis evidentemente sa che cosa fare per recuperare le quote di mercato in tracollo.
     Leggi le risposte
  • Ancora una volta due modelli Stellantis non raggiungono le 5 stelle e, ancora una volta, sono gli unici dei test a non raggiungerle. Per Stellantis la sicurezza non è una priorità: prima i guadagni
     Leggi le risposte