F.1, GP d'Italia Monza, vince Hamilton. Delusione Ferrari

Davide Reinato Davide Reinato
F.1, GP d'Italia
Monza, vince Hamilton. Delusione Ferrari
Chiudi
 

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio d’Italia, quattordicesima prova del Mondiale di Formula 1 2018. L’inglese della Mercedes ha sfruttato al meglio le possibilità che gli si sono presentate in questa domenica, battendo nettamente le due Ferrari e conquistando un altro successo che gli consente di accumulare altri punti importanti in ottica campionato. Sul podio di Monza salgono i due finlandesi, Raikkonen della Ferrari e Bottas della Mercedes.

Prime curve decisive. La storia della gara è totalmente cambiata in quattro curve. Hamilton ha sfruttato bene la scia delle due Ferrari davanti a lui, attaccando Vettel alla Variante della Roggia. Il tedesco gli ha lasciato spazio verso l’esterno e l’inglese della Mercedes ha sfruttato la maggiore aderenza per passarlo. I due però si sono toccati e ad avere la peggio è stato proprio Sebastian, che ha rotto l’ala anteriore ed è finito in testacoda, scivolando in fondo al gruppo. L’uscita della safety car – per rimuovere la Toro Rosso di Hartley – gli ha consentito comunque di non perdere contatto con il gruppo e, alla ripartenza, iniziare subito la sua furiosa rimonta, mentre davanti a tutti Raikkonen e Hamilton lottavano per la prima posizione.

La delusione di Vettel. Il tedesco ha sbagliato in qualifica e non ha per niente brillato in gara. Prima della partenza, sfilando sull'Alfa Romeo 6C della Scuderia Ferrari carrozzata Zagato, Vettel salutava il pubblico e pensava di poter regalare loro una vittoria. Ma la realtà è stata ben più amara: "Mi dispiace soprattutto per i tifosi", ha ammesso Sebastian alla fine della gara. Il ferrarista ha così ricostruito l'episodio che ha condizionato la sua prestazione odierna: "Ho provato a passare Kimi, sia in curva 1 che in curva 4. Hamilton ha visto uno spazio e si è buttato dentro. A quel punto io non ho potuto fare molto e mi è andata male, perché mi sono girato. Ma poteva andare anche peggio rispetto al quarto posto fatto oggi. Ora ho 30 punti di svantaggio, ma il campionato è ancora lungo".

Mercedes, strategia intelligente. Con Vettel costretto a rimontare dal fondo, la squadra tedesca ha giocato con due punte contro Kimi Raikkonen. Nella prima parte della gara, Hamilton ha messo pressione al suo rivale finlandese, mentre dai box i meccanici argentati hanno per ben due volte fintato un pit-stop per trarre in inganno gli strateghi della Ferrari. Raikkonen era certamente in una posizione scomoda e la scelta della Ferrari di fare un pit-stop anticipato rispetto a Hamilton ha certamente pesato negativamente nella seconda fase della corsa, quando il finlandese si è ritrovato davanti Bottas a fare da tappo e poi, con gomme più degradate, non è riuscito a difendersi dall'attacco della Mercedes numero 44. Raikkonen, stretto nella morsa delle due Frecce d’Argento, non ha potuto fare di più che chiudere la gara in seconda posizione.

Le classifiche. Lewis Hamilton ha ora 30 punti di vantaggio su Sebastian Vettel, quando mancano sette gare alla fine. Lewis guida la classifica con 256 punti contro i 226 del tedesco della Ferrari. Terzo Raikkonen, a quota 164. Nella classifica costruttori, invece, sono 15 i punti di vantaggio che la Mercedes ha sulla Ferrari: 375 contro 360. Terza la Red Bull a quota 238, quarta la Renault a 82.

Classifica Sub-judice. I risultati del Gran Premio d'Italia non sono stati ancora confermati e resteranno sub-judice per un po'. La Renault ha infatti presentato un reclamo contro la Haas per aver utilizzato un fondo irregolare all'altezza del T-Tray e la vettura numero 8 è stata così squalificata. (Qui tutti i dettagli)

GP d'Italia - Risultati della gara

1. Hamilton - Mercedes
2. Raikkonen - Ferrari
3. Bottas - Mercedes
4. Vettel - Ferrari
5. Verstappen - Red Bull
6. Grosjean - Haas
7. Ocon - Force India
8. Perez - Force India
9. Sainz - Renault
10. Stroll - Williams
11. Sirotkin - Williams
12. Leclerc - Sauber
13. Vandoorne - McLaren
14. Hulkenberg - Renault
15. Gasly - Toro Rosso
16. Ericsson - Sauber
17. Magnussen - Haas

Ritirati: Ricciardo (Red Bull), Alonso (McLaren), Hartley (Toro Rosso)

GIANNI BORG

Sinceramente non capisco tutte queste critiche al gioco di squadra Mercedes. Lo ha sempre fatto anche la Ferrari quando gli serviva. Non vedo quindi il senso di tali critiche.

COMMENTI

  • Sinceramente non capisco tutte queste critiche al gioco di squadra Mercedes. Lo ha sempre fatto anche la Ferrari quando gli serviva. Non vedo quindi il senso di tali critiche.
  • Vorrei far notare che al momento in cui la squadra ha avuto bisogno di Raikkonen per il campionato costruttori, questo e' stato messo in condizioni di fare la pole position. La Merdcedes ha fatto gioco di squadra in gara, ma ho, ed ho sempre avuto, il dubbio che in Ferrari ed in altre squadre si trovino degli stratagemmi tecnici per favorire questo o quel pilota... che pure bello non e'. Ma da uno sport che finanzia diversamente i team a seconda del loro valore storico... cosa vogliamo spettarci?
  • @Vin Leo: Il consumo è stato regolamentato, non vietato. Perciò se da un lato è ovvio che non possono più usare tutto l'idrogeno che vogliono, sicuramente in Petronas (idem in Shell) avranno cercato di realizzare lubrificanti più performanti, in modo da avere più "margine" nell'utilizzare il gas nobile in questione. Precisato questo, mi trovo sostanzialmente d'accordo con te (anche sull'argomento centralina Marelli). Partendo da ciò, abbiamo capito che vincere contro le Mercedes nel biennio 2015/16 era impossibile per le ragioni tecniche già citate. Arriviamo al 2017 con la svolta delle mega gomme e la carreggiata riallargata. Alla Ferrari si sono adeguati all'idrogeno, hanno impostato un'auto finalmente meno legalista (anche su questo punto mi trovo assolutamente della tua opinione) ma hanno optato per un passo troppo corto, ritrovandosi con una monoposto imbattibile sui circuiti tortuosi, ma più debole sui medio veloci: esempio lampante la debacle proprio a Monza 2017. Siamo nel 2018. Hanno allungato il passo e affinato in generale tutta l'auto. Ma ripeto in gara fin qui ho visto una W09 più forte. Sarà per il rendimento superiore di Bottas rispetto all'incostante Raikkonen, ma i numeri parlano chiaro. Ritornando a ieri, io rimango dell'opinione che avrebbero vinto comunque. La Mercedes ieri era più forte: bisognava limitare i danni. L'astuzia dei tedeschi non è stata nell'anticipare la sosta, è stata nascondersi durante tutto il weekend, fino al Q3. E tutti si aspettavano il blistering posteriore (hanno ridisegnato pure i cerchi per raffreddare gli pneumatici il più possibile) ..."perché la Ferrari è più bilanciata, è gentile sulle gomme", invece la Ferrari ne ha sofferto più degli avversari. Ham è rimasto per un sacco di giri al massimo a 1 sec da Raikkonen, ed appena il finlandese è entrato ai box, ha stampato il giro veloce...come mai?
  • E poi concedetemi un piccolo riferimento maligno/gossip, avete visto le inquadrature di Toto Wolff? Sempre concentrato, tirato come una corda di violino e adrenalinico. Parliamo di Arrivabene? Sguardo scazzato di chi è li controvoglia, fino al "capolavoro" dello sbadiglione in diretta. Pessimo!
     Leggi risposte
  • In realtà, senza arrivare all'incidente doloso, bastava uniformare il comportamento dei piloti (e del team specialmente a livello strategico) a quello degli avversari della Mercedes: -alla prima curva Raikkonen cedeva il passo a Vettel e si metteva a fare da tappo ad Hamilton ( come hanno sempre fatto gli avversari, Monza compresa). Evidentemente a Maranello di strategia ne capiscono poco o niente: niente ordini di scuderia, pitstop sbagliati (abboccano sempre alle finte degli avversari, fosse la prima volta!), campionato regalato pure l'anno in cui la macchina era ed è abbastanza performante. E, tutto sommato, Vettel non è all' altezza di Hamilton, e Arrivabene diciamo che partebene ma.....! Rassegnamoci!
     Leggi risposte
  • Poteri fare "copia incolla" del mio commento dopo Spa. Oggi Hamilton vale di più di Vettel, il titolo piloti stà prendendo la starda corretta. Resta il comportamento vergognoso del team Mercedes che ha istituzionalizzato l'uso del 2 pilota solo ed esclusivenete x il gioco di difesa. Secondo le loro regole perchè non suggerire a Raikkonen mentre a gomme finite subiva il sorpasso ineluttabile di Hamilton di entrargli dentro una fiancata in chicane?
  • Mi spiace dirlo ma Vettel si sta dimostrando un pilota mediocre. In una stagione dove la macchina è davvero competitiva magari non ancora a livello Mercedes ma comunque nettamente migliore dell'anno scorso sta buttando tutto al vento a causa dei suoi errori e ieri se ne è avuta l'ennesima dimostrazione. Comunque vada a finire penso che il prossimo anno la Ferrari debba seriamente pensare a un cambio di entrambi i piloti ( do per scontato che Raikonnen sia già fuori se lo tengono sono solo dei pazzi).
  • Eeeh!! Quanti commenti oggi, addirittura nuovi amici con nick mai letti prima, di solito siamo in "4 gatti" in questa nicchia sulla F1, evidentemente il GP d'italia "attira", ... bene così...... Circa la gara, direi che Monza è stata la perfetta fotografia di quel che sta accadendo da inizio campionato tra i 2 principali contendenti, Ferrari ha una monoposto che a livello tecnico ha raggiunto e in alcuni casi superato quella della Mercedes e la cosa era impensabile fino allo scorso anno dove gli anglo/tedeschi (molto anglo e poco tedeschi) avevano un vantaggio neanche ben quantificabile, (ci sarebbe da ripetere i lunghi ragionamenti sulla nuova regolamentazione del consumo di olio motore usato come carburante etc ma soprassediamo adesso), e di contro la gestione delle gare a livello di strategie resta disastrosa con errori pacchiani che si ripetono in continuazione, (difficile dall'esterno capire se la colpa di certe scelte scellerate sia dello stratega spagnolo Inaki Rueda o del "virtual garage" che lavora da remoto a Maranello avvalendosi di milioni di dati e potenti computers per calcolare tutte le simulazioni possibili), a cui si aggiungono i continui errori dei piloti. Dall'altra parte c'è una "corazzata" che sbaglia poco o nulla ed ora ha aggiunto pure una gestione delle gare molto latina con rigidi team orders che poco hanno a che fare con la cultura e mentalità anglosassone. il risultato è che se prima i 17 punti di vantaggio di Hamilton su Vettel erano una bella montagna da scalare, ora i 30 attuali appaiono come l'Everest o il K2, senza uno stop del pilota inglese il gap sarà impossibile da chiudere, Lewis e il suo team potranno gestire comodamente le prossime gare prendendosi rischi solo se il gioco varrà la candela e tenendosi "abbottonati" in caso contrario potendosi permettere pure il lusso di cedere qualche punto al tedesco e al team rosso. ........ Per tutto il resto dei partecipanti: l'olandesino si conferma un combattente accanito sempre sul filo delle scorrettezze, qualche volta gli sono state abbonate, ieri ha pagato dazio. .... Ricciardo ha subito la rottura della "Specifica C" della PU Renault appena montata nuova, una versione evoluta dal punto di vista delle prestazioni ma che persino il team interno ufficiale non ha voluto usare per dubbi sulla sua affidabilità (Cyril Abiteboul e Remi Taffin lo hanno ammesso chiaramente), dubbi confermati direi. .... L'anomalia del circuito di Monza dove ci sono poche curve e tanti lunghi rettilinei ha permesso addirittura alla cenerentola Williams di sfruttare la potenza della PU Mercedes per occupare posizioni quest'anno inusuali per lei, ne ha fatto le spese Charles Leclerc che qui è rimasto fuori della zona punti. ...... Per finire con la giornata negativa della Ferrari aggiungiamoci pure la squalifica della sua "succursale americana" Haas, avevano raggiunto la Renault al 4° posto della classifica grazie a Grosjean ma il suo fondo è stato giudicato regolare alle verifiche pre gara del venerdì e illegale a quelle della domenica sera post gara, roba da cavilli legali e tutto da rifare per la truppa di Gunther Steiner. ... Ad Maiora...
     Leggi risposte
  • Concordo pienamente con Audio Car: la SF71H non è superiore della Mercedes W07: finora la vedo complessivamente ancora leggermente indietro. Al contrario di tutti, infatti, io penso che ieri al netto di incidenti, Hamilton avrebbe vinto comunque, con dietro le 2 Ferrari. La storiella delle gomme cambiate troppo in anticipo non regge: Bottas con gomme usurate riusciva a contenere Raikkonen, mentre Ham con gomme più fresche di 8/9 giri (non 20...) al momento opportuno lo ha sverniciato. La monoposto di quest'anno, al contrario di quelle del recente passato, è molto efficace in prova, ma non sempre traduce il giro secco in passo gara: W09, giri veloci 6 - SF71, giri veloci 2. Quando perciò sono 4 anni che cerchi il titolo della rivalsa (Vettel) e ti mancano quei 1/2 decimi...il fattore umano cede. La Ferrari ha commesso questi 2 errori: 1 - continua a sparare ai 4 venti che ha la monoposto migliore (gasando il team tecnico ma riempiendo di responsabilità la squadra) 2 - Subisce puntualmente la strategia tedesca (vedi cambio gomme anticipato). Vettel a differenza di Schumacher (il salvatore della patria), è arrivato in Ferrari come il campione da confermare (ultimo anno in RB inferiore a Ricciardo, che non è un fuoriclasse): aggiungiamoci un carattere sanguigno, il risultato è un pilota veloce, quasi irruento, che ragiona poco. Da dire inoltre che l'Hamilton del dopo Rosberg è un pilota diverso, implacabile: qualcuno afferma che è diventato un nuovo Prost...beh non mi trovo in disaccordo, valuta attentamente i rischi per poi dare la zampata al momento opportuno. In più ha un team tutto per lui. I fischi sul podio? Mi spiace ma ci stanno: come ho appena scritto il pilota Hamilton non si discute. Ma vedere un team come la Mercedes aver trasformato il proprio secondo pilota in uomo-scia/uomo-tappo...potete dirmi quello che volete ma io in più di 30 anni che seguo questo sport, l'ho visto fare solo dalla vergognosa gestione Briatore-Renault. Alonso è un gran pilota, ma non è mai stato un grande poleman, e soprattutto è un mediocre sviluppatore: monoposto come quelle degli ultimi 2 anni non sarebbe mai riuscito a metterle a punto, al contrario di Vettel che è un grande collaudatore. La RB che lo ha portato a vincere i 4 titoli l'ha pur sempre sviluppata lui, mentre sebbene Newey sia rimasto, gli attuali piloti in blu non riescono ad esprimerne le potenzialità appieno. Godiamoci cmq un bellissimo campionato, che purtroppo per noi ferraristi, sta prendendo inesorabilmente la via di Stoccarda.
     Leggi risposte
  • Quello che conta è solo il risultato e non mi sembra che Vettel ne ottenga di sostanziali. Meglio un generale fortunato che bravo e lui non solo è un buon pilota ma non un fuoriclasse ed è pure sfigato. Con una Ferrari a questo livello mi associo a chi sostiene che Alonso avrebbe già vinto il mondiale.
  • Credo che attualmente non ci siano dei piloti migliori di altri (almeno tra quelli di primo piano): tutti fanno errori più o meno assurdi (Ham ha avuto più di qualche aiutino, ricordate?): mi fa molto pensare che un team con una macchiana vincente si fa dettare il pit stop da un'altro? Non ordini al pilota di calmarsi, per la sua classifica e per quella della squadra? Maggiordomi: che dite tralasciamo (Barrichello, Irvine, Massa lo stesso Raikkonen..)? Secondo me oggi la Ferrari ha regalato la vittoria (e il campionato?) ad altri, dimostrando di non saper gestire quella splendida autoi che ha.
  • Lo sputtanamento di ieri in mondovisione resterà negli annali: che pollastri! Onori a tutto il team Mercedes, ci ha dato una lezione magistrale da cui trarre almeno i dovuti insegnamenti.
  • Gerardo, per favore, non nominare Alonso che mi viene la carogna quando penso che sta per abbandonare la F1. Lui, con questa macchina, avrebbe 50 punti di vantaggio su Hamilton...
  • sono anni che sostengo vettel sia un buon pilota, ma non a livello di Hamilton alonso e ricciardo
     Leggi risposte
  • Bene, la fatidica svolta, che si sarebbe dovuta vedere a Monza non c' è stata e Mercedes per l' ennesima volta ha saputo reagire incredibilmente all' apparente incalzare di Ferrari. Anche per quest' anno temo che Hamilton vincerà l' ennesimo campionato piloti e probabilmente Mercedes i costruttori (meritatamente). L' andamento della gara, oltre ad un pizzico di fortuna, dimostra che hanno a disposizione un margine di sviluppo che ogni volta annienta i progressi Ferrari, grazie anche a due piloti complessivamente superiori all' accoppiata di Maranello ed alle strategie, come sempre impeccabili ed in grado di aggiustare ciò che è andato storto in qualifica. Magistrali le finte del cambio gomme che ha ingannato i ferraristi come polli (segno che sentivano il fiato sul collo di hamlton). Vettel una volta in più ha dimostrato di essere un pilota mediocre perchè in situazioni critiche agisce sempre in modo avventato (e catastrofico; poi ci si lamenta di Versbatten, che è un testa calda, ma almeno è più fortunato e spesso negli scontri è lui ad avere la meglio). Vettel va bene quando ha la macchina perfetta e non ci sono imprevisti durante la gara (es. pioggia), allora è bravo a fare il compitino e portare la macchina alla vittoria. Diverso è quando si tratta di tirar fuori gli attributi.
  • Chiedo : secondo voi cosa sarebbe successo se alla prima curva ci fossero stati Hamilton che tentava il sorpasso su Bottas ?
  • il motorsport di livello massimo ormai si gioca su tante piccole cose,la strategia e' una,e bisogna sfruttarle tutte:com'e' la situazione contrattuale di Raikkonen per l'anno prossimo?gli e' stato offerto un posto in Ferrari o,in alternativa,in Sauber(per aiutare il team a crescere)?la Mercedes ha confermato da tempo Bottas,dunque puo' chiedergli di sacrificarsi.Hamilton ha dimostrato ancora una volta che il pilota conta ancora,eccome,e i soliti imbecilli(a Monza non mancano mai...)non trovano di meglio che fischiarlo,ma con un'auto superiore si puo' e si deve batterlo.
     Leggi risposte
  • il motorsport di livello massimo ormai si gioca su tante piccole cose,la strategia e' una,e bisogna sfruttarle tutte:com'e' la situazione contrattuale di Raikkonen per l'anno prossimo?gli e' stato offerto un posto in Ferrari o,in alternativa,in Sauber(per aiutare il team a crescere)?la Mercedes ha confermato da tempo Bottas,dunque puo' chiedergli di sacrificarsi.Hamilton ha dimostrato ancora una volta che il pilota conta ancora,eccome,e i soliti imbecilli(a Monza non mancano mai...)non trovano di meglio che fischiarlo,ma con un'auto superiore si puo' e si deve batterlo.
  • ...Vettel...troppo "sciocco" (lui.. oggi...non Hamilton…) e troppi sciocchi strani errori in questo mondiale….mi lasciano mooolto perplesso…...
  • Ormai è assodato: Vettel subisce la pressione psicologica di Hamilton e non perde occasione per ficcarsi nei guai. Detto questo, vorrei solo sottolineare l'ipocrisia di Totò Wolff (che ho sempre stimato) nel negare spudoratamente il vergognoso gioco di squadra, dopo che in mondovisione sono andati in onda i relativi team radio oltre all'emissione spontanea dello stesso Bottas. Signori si nasce...
     Leggi risposte
  • ….Vettel….troppo .…a dir poco."ingenuo" o....complice? Team con pasticcio gomme Raikonnen….troppo...ingenuo….morale....non il pilota e nemmeno la squadra, a oggi, sono degni di vincere qualcosa….
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19385/poster_f941db38-f451-4820-ab4b-184e431c7c79.jpg La storia della nuova Skoda Karoq http://tv.quattroruote.it/news/video/la-storia-della-nuova-skoda-karoq News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca