Formula E Test Valencia, la BMW detta il passo con Sims

Davide Reinato Davide Reinato
Formula E
Test Valencia, la BMW detta il passo con Sims
Chiudi
 

La nuova stagione di Formula E è entrata ufficialmente nel vivo con la prima giornata di test collettivi sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, in Spagna. Tanta curiosità per il debutto in pista delle nuove Gen2, le monoposto totalmente elettriche che garantiranno maggiore spettacolo alla categoria, sulla quale è aumentato esponenzialmente l’interesse di tifosi con l’arrivo di nuovi costruttori ed ex piloti di F.1 in cerca di nuovi stimoli.

Per la BMW, buona la prima. Alexander Sims, al debutto nella categoria full electric, è stato il più veloce in pista nelle due sessioni odierne, concludendo la giornata con il miglior tempo. Il pilota della BMW ha fermato il cronometro sull'1:17.553, precedendo di un decimo la DS di André Lotterer. Terzo, staccato di poco più di un decimo, troviamo l’altra BMW di Antonio Felix da Costa, a confermare il buon stato di forma della casa tedesca in questa prima uscita pubblica. I campioni in carica dell'Audi hanno lavorato molto sulle simulazioni di qualifica durante la mattinata e nel pomeriggio hanno chiuso in quarta posizione con Di Grassi e in quinta con Abt. Per trovare il pilota campione della scorsa edizione dobbiamo scorrere fino al settimo posto: Vergne ha infatti chiuso la sessione a 3 decimi dal suo stesso compagno di squadra.

Paffett, debutto col botto. I riflettori oggi erano puntati tutti suoi nuovi arrivi della Formula E, tra cui i piloti della nuova squadra HWA. Gary Paffett, fresco vincitore del campionato DTM, dopo appena un’ora di prove è andato a sbattere nella stretta chicane piazzata artificialmente sul tracciato per simulare le anguste strade in cui la Formula E correrà nel corso della stagione. Paffett ha poi ripreso a girare solamente nel pomeriggio, chiudendo con il diciottesimo tempo, davanti al compagno di squadra Stoffel Vandoorne. Il belga ha però girato solamente nel corso della mattinata.