Dakar Un italiano si prende cura della Mini di Despres

Emilio Deleidi Emilio Deleidi
Dakar
Un italiano si prende cura della Mini di Despres
Chiudi
 

Il team x-Raid porta ha portato alla Dakar 2019 otto macchine, tre delle quali buggy e cinque Mini 4x4, cui si aggiungevano una Mini per un equipaggio russo dotato della propria assistenza e un side-by-side (categoria di quad chiusi, con roll-bar, due persone di equipaggio, di solito cambio automatico) affidato alle compagne di Peterhansel e di Sven Quandt, il patron del team. I camion erano undici, più un bilico; a queste si aggiungevano quattro auto e due pullmini per il trasporto delle persone. La squadra è composta da poco meno di cento persone, piloti compresi, di una ventina di nazionalità diverse: due sono italiani, uno di loro è il capomacchina di Cyril Despres. Di Claudio Centenari, questo è il suo nome, il direttore sportivo Marco Pastorino ci dice che “è una roccia, scoperta in un altro team e portato alla xRaid dalla porta di servizio, finché non ha assunto un ruolo di responsabilità”. Ecco come Claudio, 55 anni, casa nei dintorni di Como e lavoro in prevalenza in Germania, ci ha raccontato la sua Dakar al bivacco di San Juan de Marcona. 

A quante Dakar hai preso parte, finora?

Diciotto, iniziando in Africa: questa è la decima per il team xRaid. In precedenza ho lavorato nel mondo del fuoristrada e in quello dei rally, italiani, europei e mondiali. Ora sono il responsabile dei meccanici di Despres.

In quanti siete a lavorare su questa vettura? E quali attività di routine svolgete?

Come meccanici, in due; poi, però, ci sono gli specialisti, come motoristi, addetti a sospensioni, trasmissioni ed elettronica e gli ingegneri, divisi per gruppi. Io, come capomacchina, quando la vettura arriva al bivacco, dopo la prova speciale, seguo il briefing tra il pilota e l’ingegnere, nel quale il driver spiega gli eventuali problemi rilevati e si fa la lista dei controlli e delle cose da fare.

Che cosa prevede il vostro lavoro?

All’inizio, una check-list di controlli standard: bulloneria, livelli, sospensioni, trasmissione, eventuali perdite, tarature diverse per i differenti piloti, che cambiano di speciale in speciale. Ci sono diversi step di ammortizzatori, concordati con il fornitore.

Il cambio viene sostituito?

La sostituzione viene prevista dopo un certo numero di chilometri, a meno che non ci siano problemi; in genere, si approfitta del giorno di riposo per effettuarla.

Che differenze ci sono tra lavorare sulla Mini 4x4 e sul buggy?

Molte! Il buggy è tutta un’altra cosa… C’è molta meno “meccanica” rispetto alla 4x4, che ha una doppia trasmissione. La Mini ha il motore davanti, il posteriore è pieno di radiatori: in generale, richiede molto più lavoro. Il buggy, invece, è più semplice: tolta la carrozzeria, hai tutto a vista. Sui motori, durante la gara gli specialisti non devono lavorare molto, a meno d’inconvenienti. Le regolazioni riguardano piuttosto gli step dell’assetto e dell’altezza, che è legata anche alla lunghezza della tappa e, quindi, alla quantità di carburante imbarcato.

Gare a parte, si lavora anche durante il resto dell’anno?

Sì, per i test: quest’anno abbiamo cercato soprattutto percorsi di sabbia, rispetto all’anno scorso in cui siamo andati in Bolivia e il terreno era più duro, con rocce e sassi. Si lavora tutto l’anno, per il team x-Raid: il buggy l’ho visto nascere, curandolo fin dal primo esemplare (che poi è proprio quello di Despres) e dal suo montaggio iniziale. Alcuni di noi sono stati distaccati dalla fabbrica delle Mini 4x4 per seguire i buggy, di cui siamo diventati i tre capomacchina.

Viste le molte nazionalità del team, in che lingua parlate?

L’inglese è la lingua ufficiale, però io lavoro soprattutto con portoghesi e spagnoli e spesso mi capita di parlare in portoghese, lingua che ormai conosco bene. Ma nella squadra ci sono tanti tedeschi, polacchi, greci e un brasiliano. Per questo, si parla soprattutto in inglese.

È un lavoro faticoso? E attira i giovani?

Sì, durante le gare è duro, perché si lavora soprattutto di notte e c’è poco tempo per riposarsi. E non è facile trovare dei ragazzi disposti a farlo: agli italiani piacciono le gare che durano due-tre giorni, come il Desert challenge di Abu Dhabi, ma quando inizi a parlare di notti perse, di sabati e domeniche lavorative, di grande freddo e grande caldo, molti si tirano indietro…

Senti ancora il fascino della Dakar?

Sì, perché anche questa edizione è stata bella: tutti i piloti dicono che era molto dura. Certo, si è disputata quasi solo sulla sabbia, ma il livello dei partenti era molto alto, almeno quindici erano top driver. E a comandare, là davanti, sono sempre i soliti due-tre.

COMMENTI

leggi tutto

FOTO

VIDEO
 -
 -

 -
 -

 -
 -

 -
 -

https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21174/Thumb PANAMERICANA.jpg Il road trip più pericoloso di sempre: con la Mini sulla Panamericana http://tv.quattroruote.it/mondo-q/mondo-auto/video/il-road-trip-pi-pericoloso-di-sempre-con-la-mini-nei-paesi-dei-narcos Mondo Q
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20993/rung1.jpg Mini Cooper D: è aumentata di una taglia http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/mini-cooper-d-diventata-troppo-cicciona- Prove
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20985/poster_001.jpg La Mini Moke ritorna dal passato a Parigi 2018. E non una, ma due! http://tv.quattroruote.it/eventi/parigi-2018/video/mini-moke-mov Eventi
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20263/poster_005.jpg Mini Cooper S restyling: ecco come e quanto è cambiata! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/mini-cooper-s-restyling-ecco-come-e-quanto-cambiata- Prove
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19948/poster_002.jpg Ecco le novità Mini al Salone di Detroit http://tv.quattroruote.it/eventi/detroit-2018/video/ecco-le-novit-mini-al-salone-di-detroit Eventi
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19297/poster_019.jpg I Concept di Mini in mostra a Francoforte - LIVE http://tv.quattroruote.it/eventi/francoforte-2017/video/i-concept-di-mini-in-mostra-a-francoforte-live Eventi
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19274/poster_33a8980e-c078-44d3-a427-7437763d00da.jpg MINI Electric Concept al Salone di Francoforte 2017 http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-electric-concept-al-salone-di-francoforte-2017 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19251/poster_bc1abb20-d5dd-45a3-8fe8-c52431310898.jpg MINI John Cooper Works GP Concept al Salone di Francoforte http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-john-cooper-works-gp-concept-al-salone-di-francoforte News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19237/poster_001.jpg Il Mini Challenge visto da Marco Pascali http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/il-mini-challenge-visto-da-marco-pascali Première
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19160/poster_013.jpg La nuova Mini Countryman Cooper S E ibrida in prova: è anche ricaricabile! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/la-nuova-mini-countryman-ibrida-in-prova-anche-ricaricabile- Prove su strada

RIVISTE E ABBONAMENTI

Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

Quattroruote

Abbonati a Quattroruote!

Sconti fino al 41%!

SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

UTILITÀ

SERVIZI QUATTRORUOTE

Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
Targa
Cerca