Compie oggi gli anni Charles Leclerc, l’enfant prodige della Ferrari che alla sua prima stagione con la Scuderia del Cavallino è già salito nove volte sul podio, di cui due da trionfatore. La prima vittoria in Formula 1 è arrivata in Belgio, all’inizio dello scorso mese, per poi bissare solo sette giorni dopo a Monza, dove le Rosse non vincevano dal 2010. Trionfi nell’aria da tempo, che sarebbero arrivati già in Bahrain se non fosse subentrata la sfortuna. E, magari, anche nel “suo” Principato di Monaco dove, pur partendo dall’ultima posizione per un errore di strategia in qualifica, ha impressionato tutti facendo sorpassi lì dove nessuno aveva mai osato prima. Del resto, che Leclerc fosse un grande pilota lo aveva capito già diversi anni fa lo sfortunato amico Jules Bianchi, che lo presentò al suo attuale manager, Nicolas Todt. Il figlio di Jean lo avrebbe poi portato ai vertici  del motorsport, facendone il campione di cui oggi festeggiamo i suoi 22 anni, raccontando la sua carriera in altrettante immagini.