Sport

Mondiale Rally
Turchia, doppietta della Citroën: vince Ogier

Mondiale Rally
Turchia, doppietta della Citroën: vince Ogier
Chiudi

Doppietta della Citroën Racing al Rally di Turchia, decima tappa del Mondiale Rally: Sébastien Ogier è tornato a vincere, riaprendo così le sue possibilità di lotta per il titolo, mentre Esapekka Lappi è riuscito a mettere la ciliegina sulla torta conquistando la seconda posizione assoluta. Sul gradino più basso del podio la Hyundai di Mikkelsen.

Uno-due inatteso. Lappi si è trovato leader della gara e sembrata ormai involato verso la vittoria, mentre alle sue spalle uno scatenato Ogier recuperava terreno e si avvicinava minacciosamente. Il sorpasso è arrivato nella penultima prova di sabato, quando il pilota finlandese è stato raggiunto e superato dal più blasonato compagno di squadra. "Volevamo questa vittoria per tornare a lottare per il titolo", ha ammesso Ogier al termine dell'evento. "Sapevamo che potevamo farcela, perché questo appuntamento si preannunciava durissimo. Ci siamo lasciati alle spalle la sfortuna del round precedente in Germania".

Gli altri protagonisti fuori gioco. Ogier è di nuovo in lotta per il titolo, sfruttando le disavventure che i suoi diretti avversari hanno dovuto affrontare in questa trasferta turca. Ott Tanak è stato tormentato dai problemi: prima le due forature - una venerdì e l'altra il sabato – e poi un problema tecnico alla centralina del motore che lo ha costretto ad alzare bandiera bianca, mandandolo su tutte le furie. Non è andata di certo meglio a Neuville: sabato è finito fuori strada, tradito da una nuvola di polvere che gli ha impedito di vedere una curva, facendolo capottare su un lato. Dopo aver perso quasi cinque minuti, il belga della Hyundai è riuscito a ripartire e tagliare il traguardo in ottava posizione, ben più lontano dalla zona podio.

Le classifiche. Tanak è ancora leader della classifica piloti, ma il ritiro in Turchia gli costerà caro. Ogier, infatti, è ora secondo e insegue con soli 17 punti di svantaggio. Neuville è terzo e accusa un ritardo più consistente di 30 punti dal leader. Nel Mondiale costruttori, la Hyundai è ancora davanti a tutti con 314 punti, seguono Toyota con 295, Citroën con 259 e M-Sport con 184.

COMMENTI