Sport

Italiano Rally
Citroën affida a Crugnola la C3 R5

Italiano Rally
Citroën affida a Crugnola la C3 R5
Chiudi

Presentata oggi a Milano la nuova stagione agonistica di Citroën Italia: nel 2020, il costruttore francese prenderà parte al Campionato Italiano Rally affidando la Citroën C3 R5 ad Andrea Crugnola e Pietro Ometto.

Si punta alla vittoria. Dopo aver ottenuto il successo tra i costruttori, lo scorso anno, la Citroën è determinata ad alzare l'asticella delle prestazioni e l'ingaggio di Crugnola (vincitore dell'italiano rally asfalto 2019) ne è certamente la prova più evidente. Insieme al pilota varesino ci sarà Pietro Elia Ometto, in qualità di navigatore: di per sé, questa è una novità perché, dopo diversi anni, non ci sarà una navigatrice donna nell'equipaggio di punta di PSA Italia. Come per la stagione appena conclusa, la C3 R5 con la livrea di Citroën Italia potrà contare sulla fattiva collaborazione di Pirelli per quanto riguarda gli pneumatici e sulla struttura tecnica di Fabrizio Fabbri (storico partner sportivo di Groupe PSA Italia) per quanto riguarda la preparazione della vettura e l’assistenza in gara. Quello di Crugnola è un ritorno in casa Citroën, come lui stesso ha raccontato: “Sono particolarmente orgoglioso di affrontare il CIR 2020 insieme a Citroën Italia. Per me è un piacevole ritorno all’interno di un team con cui ho già collaborato in passato. Si tratta di una grande sfida, perché insieme a Pietro avremo modo di confrontarci con avversari di grande esperienza su una vettura per noi tutta da scoprire ma che ha dimostrato grande affidabilità ed elevate prestazioni nella stagione passata. Per cui siamo pronti a iniziare e cercheremo di essere competitivi fin da subito, sapendo che possiamo contare su un team molto valido, di grande esperienza, che da lungo tempo affianca Groupe PSA nel mondo del motorsport”.

Il via alla fine di aprile. A seguito delle ultime disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri relativamente alle contromisure per la gestione dell'emergenza del coronavirus, l'organizzatore del Rally del Ciocco ha rinviato l'evento a data da destinarsi. Dunque, il campionato prenderà il via a fine aprile – con il 44° Rally Mille Miglia - e non la prossima settimana, come originariamente previsto. Citroën si prepara per la nuova sfida, come ha detto Carlo Leoni, direttore comunicazione ed eventi di Groupe PSA Italia “Il motorsport è un elemento molto importante per tutti i nostri brand nelle attività di marketing e di comunicazione, oltre a rappresentare un’occasione per dimostrare l’affidabilità e le prestazioni della C3 R5. Il progetto di Citroën per il 2020 si inserisce all’interno di questa strategia, a supporto del grande successo commerciale di C3. Per i nostri nuovi portacolori sarà sicuramente una sfida impegnativa, dovranno confermare tutto quanto di positivo hanno fatto vedere nella stagione appena conclusa”.

COMMENTI