Sport

F.1, GP d'Austria
Vittoria per Bottas, davanti a Leclerc e Norris

F.1, GP d'Austria
Vittoria per Bottas, davanti a Leclerc e Norris
Chiudi

Valtteri Bottas ha vinto il Gran Premio d'Austria, prima prova del Mondiale di Formula 1 2020. Il finlandese della Mercedes, partito dalla pole position, è riuscito a contenere gli attacchi del compagno di squadra durante la gara e ha poi tagliato per primo il traguardo, conquistando così bottino pieno. Del tutto inaspettato il podio di Charles Leclerc, che salva così il weekend nero della Ferrari: il monegasco è riuscito a massimizzare le proprie performance sul finale, superando di forza anche Sergio Perez negli ultimi giri, sfruttando anche le sfortune altrui. Terzo posto per la McLaren di Lando Norris che può festeggiare così la conquista del suo primo podio in Formula 1, grazie a una gara costante e pulita.

Lewis sottotono. Poteva essere la solita passerella Mercedes, invece la gara al Red Bull Ring si è trasformata in qualcosa di più emozionante. Bottas e Hamilton hanno lottato sul filo dei millesimi a lungo, nonostante le raccomandazioni del muretto box di rallentare per tenere a bada delle vibrazioni sospette nel cambio. Complici le tre safety car intervenute durante i 71 giri di gara, i distacchi si sono appiattiti e Hamilton ha commesso un errore fatale, speronando la Red Bull di Albon e rimediando di conseguenza una penalità di 5 secondi sul tempo finale di gara. Anche se ha tagliato il traguardo in seconda posizione, Lewis è finito così dietro a Norris per 2 decimi.

Colpaccio per Leclerc. Dopo aver passato sessanta giri di gara ad arrancare, negli ultimi dieci giri abbiamo potuto ammirare la guida aggressiva di Charles Leclerc. Tra le safety car e i problemi di temperature dei motorizzati Mercedes, la Ferrari numero 16 ha dato spettacolo, conquistando una seconda posizione finale che vale oro, viste le prestazioni davvero deludenti della SF1000. Sebastian Vettel ha pasticciato nuovamente: si è girato dopo aver toccato Carlos Sainz, continuando a complicare la sua situazione nel team. Solo grazie al caos degli ultimi giri è riuscito a risalire la china fino alla decima posizione che regala un punto aggiuntivo al Cavallino Rampante.

Tanti ritiri. Al dodicesimo giro della gara, il primo grande colpo di scena della gara, il ritiro della Red Bull di Max Verstappen a causa di un problema elettrico. Poco più tardi è toccato anche a Daniel Ricciardo alzare bandiera bianca: un vero peccato, perché le prestazioni della sua Renault gli avrebbero consentito di poter puntare a un buon risultato, come conferma l'ottavo posto del compagno di squadra, Esteban Ocon. Disastrose le due Haas, ritirate per problemi di natura tecnica, mentre preoccupano le noie tecniche alle power unit Mercedes, come quelle che hanno portato al ritiro la Williams di Russell e la Racing Point di Stroll.

Le classifiche. Grazie alla vittoria di oggi, Valtteri Bottas è leader della classifica piloti con 25 punti, seguito da Leclerc a quota 18 e Norris a 16. Tra i costruttori, la Mercedes è leader con 37 punti, seguita dalla McLaren con 26 punti e la Ferrari con 19.  Il prossimo appuntamento con la Formula 1 è fissato il prossimo fine settimana, sempre al Red Bull Ring di Spielberg, con il Gran Premio della Stiria.

GP d'Austria 2020 - La classifica finale (Primi dieci)

1. Bottas - Mercedes

2. Leclerc - Ferrari

3. Norris - McLaren

4. Hamilton - Mercedes

5. Sainz - McLaren

6. Perez - Racing Point

7. Gasly - AlphaTauri

8. Ocon - Renault

9. Giovinazzi - Alfa Romeo

10. Vettel - Ferrari

COMMENTI

  • Il problema maggiore è ovviamente la mancanza del motore 2019 con aiutini poi proibiti. Gia la prima gara ci conferma la bontà della scelta di giubilare Vettel in favore di Sainz. Visto il cambio regolamentare previsto al 21 ma spostato al 22 causa covid, dubito che potermmo aspettarci grossi investimenti e quindi cambio degli equilibri nei prossimi 2 campionati.
  • Leggo qualche commento sui vari siti ma pare che nessun giornalista abbia voglia di pronunciarsi sulla safety car: sono opportune oppure servono a rimescolare le carte?
  • La Ferrari persevera la passionalità del proprio fondatore e non riesce proprio a razionalizzare le decisioni. Nel 2017 sfornano un kart buono solo per le piste tortuose, Nel 2018 l'anno migliore coinciso col peggiore del proprio pilota di punta: la monoposto però è bilanciata e all'altezza della MB. Nel 2019, stanchi della macchina dall'ottimo passo gara, si cimentano in un missile da qualifica (9 pole su 21) che non si traducono in altrettante vittorie. A Monza l'anno scorso Vettel stampa 363 Km/h davanti al traguardo. Quest'anno la macchina è il camion di Prost. E' evidente che la squadra sente troppo la pressione, mancando la classica figura "parafulmine" che li lasci lavorare in pace. Camilleri è troppo occupato ad immaginarsi quanti soldi gli farà entrare in cassa la Purosangue e al muretto non si è quasi mai visto. Elkann? Lasciamo perdere. Con queste premesse non si va da nessuna parte.
  • Un meritato secondo posto per la Ferrari che domenica prossima sulla tessa pista potrà puntare pure alla vittoria. ........... Come??? Sto sognando??? Ah ok allora ora mi sveglio. ............. Va beh, come da previsioni, purtroppo rivelatesi reali, la Mercedes fa un altro sport, persino a Zeltweg dove negli ultimi anni era stata in difficoltà ha stracciato gli avversari, il favorito Verstappen, al di la del ritiro, con una gara regolare senza le 3 SC non avrebbe neppure potuto avvicinarle. L'unico punto debole (oltre alla giornata storta di Hamilton) si è confermato essere quello già emerso nei test invernali (dove le temperature ambientali erano ancora basse), la loro PU 2020 lavora in una zona critica e ha problemi di surriscaldamento alla distanza, nel team interno che evidentemente viaggia con grosso margine non si evidenziano, ma nei team satellite costretti a spremerla di più, i guai sono emersi puntualmente, è veramente l'unico appiglio a cui aggrapparsi per il prosieguo del campionato dove si prospetta un "cappotto". ........... Ferrari si diceva, come scrivevo Venerdì, la speranza era che Binotto avesse fatto pretattica quando ha annunciato che si sarebbero presentati con la stessa monoposto vista a Barcellona senza modifiche, ma li stavo sopravvalutando, non sono così scaltri. Un progetto evidentemente sbagliato (ormai sono diversi anni che non trovano rispondenza tra i dati della galleria del vento, del CFD, del simulatore e poi la dura realtà della pista, ipotizzo da subito dopo che è terminata la collaborazione con l'azienda AVL), ma c'era stata la "fortuna" (scritto tra virgolette) della pandemia che aveva stoppato il campionato dando il tempo per rimediare agli errori, 4 mesi passati evidentemente a grattarsi la pancia e a produrre quelle ridicole mascherine "#essereferrari" mentre tutti gli altri team hanno lavorato duramente e portato importanti pacchetti tecnici evolutivi. La Red Bull che secondo Horner, una volta appurata la legalità del sistema DAS della Mercedes, ha dichiarato che anche loro sono pronti a montarlo in gara, (4 mesi per prepararlo a fronte dei 6 annunciati a Marzo), fa capire la dura realtà che si vive oggi a Maranello. .............. Ora è evidente che questo staff tecnico ha fatto il suo tempo, le figure professionali di TP e DT accentrate nella stessa persona di Binotto non si vedevano dai tempi andati di Mauro Forghieri e Patrick Head, essere controllore e controllato allo stesso tempo evidentemente non funziona, ci fosse un management all'altezza, (non uno stordito come Camilleri insomma) andrebbero sostituiti immediatamente sfruttando il 2020 (ormai andato perso) per far fare le ossa ai sostituti in vista del 2021 dove le monoposto saranno "congelate" nello sviluppo, e del 2022 quando probabilmente ci sarà "l'anno zero". .......... Fosse per me, porterei a Maranello come DT quel genio di James Key che già si erano fatti sfuggire colpevolmente ai tempi della Sauber, in pochi mesi è stato in grado di ribaltare la squattrinata McLaren, dal fondo della griglia fino ad impensierire i Top, e senza poter disporre della PU Mercedes (l'avranno il prossimo anno) ma quella Renault, non certo un fulmine. Come TP ingaggerei Frédéric Vasseur della consociata Sauber/Alfa, ha tanta esperienza di corse alle spalle e conosce già l'ambiente. ....... Concludo la "filippica" con una nota positiva e di speranza per il futuro, il ragazzino monegasco sta confermando pure in F1 tutto il talento che si intravedeva in lui nelle categorie minori, speriamo che la sua fama/carriera non cresca troppo in fretta e si senta così stretto dentro la poco competitiva monoposto rossa andando a cercarsi altri lidi più appaganti.........
  • Quello che stupisce di più, è che la nuova vettura (SF1000) sia più lenta di circa un secondo rispetto quella dell'anno scorso, con la quale Charles ottenne pole e sempre un secondo posto. Comunque ancora complimenti per il miracolo che è riuscito a fare ieri.
     Leggi risposte
  • imbarazzante Alfa Romeo, neanche avvitare una ruota!
  • Se ci fossero ancora dubbi sull'affaire Vettel, ieri il tedesco li ha cancellati tutti: assolutamente impresentabile. Speriamo sia un campionato cortissimo, altrimenti non so come possano evolvere le cose. Detto questo, buon muretto, monoposto da dimenticare. A questo punto, penso si prospetti un altro 2014. E' evidente che le soluzioni border line erano più di una, quindi l'attuale PU italiana è deficitaria di una marea di potenza. Si spiffera, oltre alla complessa gestione delle batterie, che avessero trovato un altro stratagemma per mandare l'idrogeno in combustione (te l'avevo detto, Vin...), furbata che ha regalato i mondiali del 2016, 2017 e chissà...alla MB. Disastroso infine il problema di torsione alla scatola del cambio: anche con la PU "furba", avrebbero avuto l'ennesima monoposto mangiagomme. Ferrari si dimostra all'altezza dei team inglesi per quanto riguarda il comparto motori, idem per l'aerodinamica, assolutamente indietro nel reparto sospensivo. E questo si trascina da 30 anni. Pensare che il team Binotto-Resta-Leclerc è il lascito di Marchionne...
     Leggi risposte
  • Premessa: sento parlare di Ferrari con un gap di potenza e altre cose rispetto agli avversari. Non essendo un tecnico ma solo uno spettatore con poche nozioni sotto questo aspetto, sono sorpreso che in Ferrari sia successo questo e mi chiedo: si potrà rimediare ? Cosa è stato sbagliato e come è stato possibile per una scuderia così importante ed esperta? Saluti



  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca